Elisa Macellari illustrazione

Amo un’altra, eppure non riesco a lasciare mia moglie

Dal 2015 la scrittrice Chiara Gamberale ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara Gamberale alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Cara Chiara,
sono Roberto, ho 48 anni, sono sposato e con figli adolescenti. Ho avuto una relazione con una donna più giovane di 18 anni: ci amavamo e siamo stati insieme per 3 anni. Nonostante sia stato sempre presente per lei (fine settimana, feste, vacanze…), le ho detto fin da subito che il nostro sarebbe stato un amore impossibile. Quando lei insisteva per andare a vivere insieme, ho sempre declinato: avevo paura che in futuro si sarebbe pentita di aver scelto un uomo troppo più grande di lei e non riuscivo a lasciare i miei figli. Durante gli ultimi mesi della relazione abbiamo pianto e sofferto insieme, finché un giorno di 4 mesi fa mi ha lasciato. Appena abbiamo smesso di vederci, mi sono sentito malissimo. Mi mancava terribilmente e mi sono subito reso conto del grande errore che avevo commesso. Quando ho provato a tornare con lei, promettendole di andare a vivere insieme, mi ha detto che ormai era troppo tardi. Cosa devo fare?
Grazie, Roberto

Mio caro Roberto,
a volte crediamo di voler tornare indietro perché non riusciamo ad andare avanti. Ti manca lei, ma come ce l’hai avuta in questi 3 anni o ti senti davvero pronto alla rivoluzione a cui questa storia ti chiama? Poi: parli dei tuoi figli, ma avranno una madre, immagino. Per i figli il bene supremo è avere genitori che si amano: altrimenti per loro è meno dolorosa una sana separazione che il protrarsi di un’unione svuotata del suo senso. Ma avere dei figli insieme spesso diventa un alibi per non dirsi che siamo ancora troppo legati all’ex coniuge. Hai letto Lacci di Domenico Starnone? Dovresti. E, mentre lo leggi, prova a capire che emozioni ti provoca. Potrebbe farti male: ti farà bene. La ragazza che ami se ne è andata da una storia che non riusciva più a sostenere, non da te. Forse, se smetti di confondere le tue paure con i tuoi desideri, sei ancora in tempo. Per riconquistarla o per accettare la sua decisione e provare a ritrovare il senso profondo di quel matrimonio che neanche per amore di un’altra sei riuscito a sciogliere.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Disegno di Elisa Macellari

Io sono “L’altra”. Soffro, ma  non riesco a rinunciare a lui

VEDI ANCHE

Io sono “L’altra”. Soffro, ma non riesco a rinunciare a lui

Mi sono messa con l’ex di una mia amica: ora lei è furiosa

VEDI ANCHE

Mi sono messa con l’ex di una mia amica: ora lei è furiosa

Riproduzione riservata