Tapis roulant: come usarlo per dimagrire a casa o in palestra

Credits: iStock

Il tapis roulant è un attrezzo che può rivelarsi molto efficace per bruciare i grassi: ecco i consigli pratici per allenarsi con questo strumento e perdere peso

Non ci sono dubbi: corsa e camminata sono gli esercizi fisici che permettono di bruciare più calorie e grassi. Quale miglior strumento quindi che il tapis roulant?

In palestra - o anche a casa, se avete abbastanza spazio -  il tapis roulant è molto utile per migliorare la resistenza, il benessere dell'apparato cardiocircolatorio, ma anche per dimagrire, bruciare calorie, combattere la cellulite e rassodare gambe, polpacci e glutei.

Ovviamente il dispendio calorico aumenta in proporzione alla velocità e alla distanza percorsa, che vanno scelte in base alle proprie condizioni fisiche.

Sul tapis roulant il corpo esegue un movimento simile a quello di una camminata o di una corsa su strada, ma gli ammortizzatori dell’attrezzo riducono l’impatto sulle articolazioni rispetto all'asfalto o al cemento. Inoltre si allena maggiormente la concentrazione perché il piano d'appoggio è sempre piano e non si deve prestare attenzione alle insidie del terreno.

Per ottenere dei risultati visibili è necessario salire sul tapis roulant almeno 3 volte alla settimana e ogni allenamento deve durare da un minimo di 30 ad un massimo di 40-60 minuti: solo così si attiverà il processo che porta a smaltire i grassi e ad aumentare il metabolismo.

Certo, si tratta di un allenamento piuttosto intenso e impegnativo e non devono mancare costanza e regolarità, senza dimenticare che, per quanto efficace, il tapis roulant da solo non basta se volete dimagrire, ma va associato a una dieta personalizzata messa a punto da un medico specializzato o da un nutrizionista.

Tapis roulant: come sceglierlo

Se volete investire in questo attrezzo e avete lo spazio per posizionarlo, sappiate che in commercio esistono due tipi di tapis roulant: elettrico e magnetico. La differenza è che nel primo caso c'è un motore, mentre nel secondo il nastro si muove solo grazie al movimento.

Quello elettrico permette un allenamento più completo, e può essere usato sia per correre che per camminare, potendone impostare diversi tipi di inclinazione e velocità. Il tapis roulant magnetico, invece, è più adatto a chi vuole soltanto camminare.

Non fatevi convincere da offerte a prezzi bassissimi o particolarmente vantaggiosi: il tapis roulant è una macchina complessa, e per garantire comfort e sicurezza deve essere di buona qualità. Per questo, se non sprecare il denaro è un'ottima abitudine, risparmiare sulla salute e sulla sicurezza scegliendo prodotti in base al prezzo potrebbe non essere la scelta migliore.

Come usare il tapis roulant per dimagrire

Per perdere peso è meglio scegliere la camminata veloce (velocità impostata tra i 5 e i 6,5 km/h) o la corsa vera e propria (velocità impostata oltre i 6,5 km/h), aumentando gradualmente l'inclinazione della pedana. Nelle prime settimane è consigliabile svolgere un esercizio della durata di mezz'ora circa che alterni 2/3 minuti di camminata a 2/3 minuti di corsa.

Con il passare del tempo è possibile aumentare i minuti di corsa, sempre in modo molto graduale e tenendo sempre sotto controllo la frequenza cardiaca. Va infatti ricordato che per bruciare i grassi e quindi dimagrire è necessario mantenere i battiti al 60-70% della frequenza cardiaca massima (in rete esistono comodi tool per calcolare questo dato comodamente, ma lo fanno anche molti cardiofrequenzimetri evoluti).

Se poi volete tonificare anche le braccia e massimizzare il potere dimagrante dell'allenamento sul tapis roulant quando iniziate a essere allenati camminate o correte con un pesetto da un chilo in ciascuna mano. Inoltre ricordate sempre, a fine allenamento, di fare qualche esercizio di stretching per gambe e braccia, preceduto da 5 minuti di camminata defaticante a velocità normale e senza pendenza, ciò eviterà contratture e stiramenti muscolari.

Consigli utili per l’allenamento sul tapis roulant

Se utilizzate il tapis roulant in palestra ovviamente avrete a disposizione trainer professionisti pronti a spiegarvi al meglio come utilizzare lo strumento in base ai vostri obiettivi di allenamento.
Se invece optate per il fai da te casalingo ecco alcuni consigli che potranno tornarvi utili nel vostro obiettivo di perdere peso con il tapis roulant.

- Le scarpe

Corsa outdoor e corsa indoor: possiamo usare le stesse scarpe? Fondamentalmente sì, ma se pensiamo di utilizzarle solo sul tapis roulant allora meglio optare per scarpe più leggere e meno ammortizzate perché la superficie di corsa del tappeto è già ammortizzata e meno dura dell'asfalto o del cemento.

- La postura

Durante l'esercizio va sempre mantenuta una posizione eretta, guardando in avanti senza voltarsi, per non correre il rischio di distrarsi e cadere. Può essere utile posizionare il tapis roulant davanti a uno specchio per guardarsi ed eventualmente cercare di correggere i propri errori durante l’allenamento.

- L’idratazione

A seconda della temperatura e dell’umidità dell'ambiente in cui si corre, che sia in palestra o a casa, bere è comunque fondamentale. Ricordiamoci quindi di avere sempre a disposizione una bottiglietta d’acqua da consumare durante l’allenamento.

- Controindicazioni

Se sono stati diagnosticati problemi articolari e/o muscolari (soprattutto se riguardanti schiena, ginocchia e caviglie) meglio evitare il tapis roulant e preferire un attrezzo di tipo crosstrainer, che ha un movimento più fluido e un minore impatto su ginocchia e piedi.

Riproduzione riservata