Massaggi: tecniche e benefici

Ogni massaggio ha i suoi benefici, quale tecnica fa per te?

Se sei una appassionata di massaggi o sei in cerca del massaggio giusto per te, puoi scoprire qui i maggiori benefici delle tecniche più famose: dal thailandese allo shiatsu.

Non tutti i massaggi portano gli stessi benefici. Infatti, ogni tecnica di massaggio si distingue dalle altre per caratteristiche e funzionalità. Vediamo insieme le opzioni più diffuse per scoprire quale potrebbe essere quella che fa per te.

Massaggio thai

Come dice il nome stesso, questa tecnica di massaggio proviene dalla Thailandia e ha origini dalla tradizione buddista. Grazie al massaggio thai aumenta la circolazione sanguigna, diminuiscono i dolori articolari e muscolari anche derivanti dallo sport e si alleviano stress e stati di ansia o depressione.

Per mettere i pratica questa tecnica, bisogna essere capaci di eseguire svariate manipolazioni come compressioni, estensioni e torsioni di varie parti del corpo utilizzando sia le mani che i gomiti, gli avambracci, le ginocchia e persino i piedi.

Massaggio olistico

Questo tipo di massaggio ha l'obiettivo di riequilibrare mente, corpo e spirito. È correlato al massaggio ayurvedico e alla riflessologia plantare e va a lavorare sui meridiani energetici del nostro corpo.

Il massaggio olistico si differenzia dalle altre tecniche di massaggio proprio per la sua azione a livello emozionale e psicologico, l'uso di oli e di manipolazioni non invasive oltre al fatto di mettere in campo un tentativo di comunicazione tattile attraverso stimoli sul corpo volti a stabilire una connessione tra chi massaggia e chi è massaggiato.

Massaggio shiatsu

La tecnica di massaggio shiatsu arriva dal Giappone e si collega al massaggio e alla medicina cinese e all'idea di equilibrio delle energie nel corpo.

In base ad eventuali dolori o fastidi della persona, il massaggiatore agisce sia sulla zona interessata sia su altre zone correlate, secondo il "procedimento del pieno e del vuoto" che mira al benessere psicofisico complessivo. Così attraverso la pressione su vari parti del corpo si agisce su un determinato organo ad esso connesso.

Massaggio svedese

Questo tipo di massaggio prevede movimenti precisi del massaggiatore per portare la circolazione del sangue verso il cuore. Perfetto sia contro lo stress che per diminuire i dolori, stimola il sistema linfatico attraverso lo strofinamento dei muscoli e quindi è utile anche contro la ritenzione idrica.

Conosciuto anche come il "massaggio occidentale", è un tipo di massaggio completo che rinvigorisce tutto il corpo.

Massaggio linfodrenante

La tecnica di massaggio linfodrenante è particolarmente indicata contro la cellulite, la ritenzione idrica e i gonfiori. Come si intuisce dal nome, permette il drenaggio dei liquidi nel corpo aumentando la circolazione capillare e linfatica, ed eliminando i liquidi stagnanti.

Conosciuto anche come massaggio emolifantico, è generalmente concentrato sugli arti inferiori, proprio perché è dove spesso si hanno più problemi di ritenzione idrica. Si lavora quindi sul ricambio cellulare così rafforzando anche il sistema immunitario.

Massaggio decontratturante

Questo tipo di massaggio è specifico per i casi di contratture muscolari ed è una tecnica piuttosto intensa che stimola i tessuti profondi.

Al contrario di quello che si pensa, non è destinato solo agli sportivi ma anche ai sedentari che, lavorando in ufficio tendono ad assumere posture scorrette che portano a contratture e conseguenti dolori muscolari. È un massaggio che agisce solo sull'area interessata dal disturbo.

E se ti dicessi che con i giusti accessori potresti mettere in pratica alcune manipolazioni tipiche di queste tecniche a casa? Dai un'occhiata a tutto quello che ti serve per un massaggio homemade.

Come fare un massaggio ai piedi: benefici e tecniche (anche fai da te)

VEDI ANCHE

Come fare un massaggio ai piedi: benefici e tecniche (anche fai da te)

Riproduzione riservata