Difese immunitarie basse? Rafforza il sistema immunitario in modo naturale

Stress, alimentazione, agenti esterni spesso mettono a dura prova il nostro sistema immunitario. Ma ci sono piccoli accorgimenti per rinforzarlo

Come rinforzare il sistema immunitario

Difese immunitarie basse? Può capitare, soprattutto durante la stagione fredda, che il nostro sistema immunitario abbia qualche defaillance. Si parla spesso di stimolare, migliorare e rinforzare il sistema immunitario, come se si trattasse di una vera e propria barriera che difende il nostro corpo dalle minacce esterne.

Senza inerpicarsi nei dettagli scientifici, volendo semplificare è proprio così. E in effetti è facile rendersi conto di avere le "difese immunitarie basse" (anche se ovviamente per determinarlo davvero ci vuole la diagnosi di un medico). Tutta una serie di sintomi ci indicano che è ora di fare qualcosa per alzare le difese immunitarie.

Herpes labiale, afte, capelli fragili, stanchezza, lingua bianca, infezioni frequenti e sintomi influenzali, sono tutti sintomi che possono indicare come il nostro sistema immunitario non sia nel suo pieno funzionamento. Per dirla al modo delle nonne: dobbiamo trovare un modo per "aumentare gli anticorpi".

Perchè le difese immunitarie si abbassano?

In effetti, a meno che non ci siano in ballo patologie specifiche, le difese immunitarie hanno molto a che fare con il proverbiale "farsi gli anticorpi" tanto amato dalle nostre nonne. Oltre a sbalzi di temperatura, forte stress e un'alimentazione frettolosa e carente dei principi nutritivi utili al nostro organismo, il calo delle difese immunitarie può dipendere anche dalla mancanza di una adeguata esposizione ai batteri, fondamentale per rinforzare quei microrganismi benefici che abitano nel nostro intestino, come sottolineato nel libro Lascia che si sporchi.

Se quindi per rafforzare il sistema immunitario è importante "allenare" costantemente il sistema immunitario fin da piccoli, esistono anche alcune buone abitudini, alimenti e rimedi naturali che svolgono un'azione importante nel rafforzare e aumentare le difese immunitarie dell'organismo.

Cosa prendere per aumentare le difese immunitarie

Spesso ci chiediamo cosa prendere per alzare le difese immunitarie, e pensiamo a prodotti, vitamine o farmaci. Nulla ci vieta di farlo, ma ricordiamo sempre che è fondamentale chiedere il parere del medico e seguirlo pedissequamente.

Non dimentichiamo però che prima di arrivare ai farmaci esistono moltissimi rimedi perfettamente naturali che possono aiutarci a stimolare e migliorare il sistema immunitario, e di conseguenza a stare meglio. Molti sono alimenti: a maggior conferma che un'alimentazione sana è il primo metodo per stare bene ogni giorno.

1. Aglio

L’aglio è uno di quegli alimenti che ha la proprietà di rafforzare le difese immunitarie, stimolando la moltiplicazione delle cellule che hanno il ruolo di combattere le infezioni. Aiuta anche ad espellere tossine e cellule cancerogene dall’organismo e protegge il cuore dalla formazione di placche nelle arterie. L’allicina presente è un ottimo antibiotico naturale, che non attacca la flora batterica ma anzi la ripristina, con un elevato potere inibitorio verso numerosi batteri ed un alto quantitativo di minerali e oligominerali, oltre a sostanze ormono-simili ed enzimi.

2. Ginseng

Utile nel trattamento dello stress, stimola il rilascio dell’ormone cortisolo e aiuta l’organismo a favorire una migliore risposta del sistema nervoso centrale. Facilita inoltre una maggiore resistenza alle temperature calde o fredde e alla fatica, stimolando l’organismo a favorire la rimozione delle tossine dal fegato.

3. Agrumi

Preziosa fonte di vitamina C, aiutano il sistema immunitario a proteggere dalle malattie oltre a rafforzare l’organismo. Favoriscono l’assorbimento del ferro contenuto negli alimenti vegetali. Perfetti anche per prevenire e trattare raffreddori e influenza, stomatiti, gengiviti e malattie infettive.

Il succo di limone in particolare è un antisettico, battericida, tonico del sistema nervoso e combatte anche la bronchite e artrite, reumatismi, obesità, ipertensione e afte. La vitamina C è presente anche nelle fragole, kiwi, patate, spinaci, broccoli e ciliegie.

4. Echinacea

Da sempre consigliata per prevenire i raffreddori tipici dei periodi invernali, può essere acquistata sia sotto forma di capsule o anche come tisana. I suoi estratti sono infatti utili per favorire le naturali difese immunitarie dell’organismo, in quanto agisce aumentando la capacità dei globuli bianchi di distruggere batteri e virus. È un ottimo antivirale.

5. Carote

Ricche di betacarotene, aiutano ad accrescere il numero di cellule in grado di combattere le infezioni, supportano l’azione dei linfociti e contribuiscono a eliminare i radicali liberi, depurando l’organismo e contrastando anche l’invecchiamento. Sono anche un ottimo stimolante delle cellule macrofaghe che producono quelle sostante che distruggono le cellule cancerogene.

6. Funghi

Alcune tipologie di funghi sono considerati dei veri e propri medicinali. Ad esempio i shiitake, maitake e reishi. Si trovano anche in compresse, facili da assumere, e facilitano l’attività del sistema immunitario contro le infezioni, il cancro e le allergie. I betaglucani, carboidrati complessi contenuti in questi funghi, si trovano anche nell’avena.

7. No allo zucchero raffinato

Lo zucchero, specialmente se raffinato, compromette l’attività del sistema immunitario. Da evitare quindi anche le bevande zuccherate, i succhi e i prodotti confezionati che ne sono ricchi. Inoltre questo alimento aumenta i rischi legati alle malattie cardiache, è nemico della pressione quanto il sale, aumenta il colesterolo, e provoca dipendenza e diabete.

8. Ridurre lo stress

Lo stress è la prima causa del calo delle difese immunitarie, in quanto indebolisce i globuli bianchi che reagiscono meno agli stimoli esterni, lasciando il nostro organismo maggiormente esposto alle malattie. È sufficiente dedicarsi qualche ora a settimana a delle sedute di yoga, passeggiate all’aria aperta e ad altre attività che ci rilassano e ci fanno dimenticare, anche se per poco, i problemi con cui abbiamo a che fare quotidianamente. Anche l’attività fisica è un vero toccasana.

9. Dormire di più

Dormire il giusto numero di ore permette al nostro corpo di rigenerarsi e recuperare le energie perse durante la giornata, preparandoci alla successiva. Di conseguenza, anche il sistema immunitario ne beneficerà, riducendo così gli stati infiammatori.

10. Smettere di fumare

Le sigarette sono nocive per la salute, si sa. Ma il tabacco è uno dei principali responsabili dell’aumento degli stati infiammatori, aumenta la formazione di muco nell’apparato respiratorio. Il sistema immunitario viene affaticato e non è più in grado di svolgere appieno il suo lavoro.

11. Vitamina D

La vitamina D è importante non solo per le ossa, ma anche per le stesse difese immunitarie e per ostacolare tumori e diabete. Da preferire quindi latticini, pesce azzurro, uova e verdure con foglia verde. Non da meno, l’esposizione al sole, se eseguita negli orari consigliati e con la giusta protezione, è un ottimo modo per far accumulare al nostro organismo la giusta dose di questa preziosa vitamina.

Da non dimenticare anche la vitamina A (ne è ricco il tarassaco), potente antiossidante, e la B, che aiuta il metabolismo e protegge capelli, pelle e occhi.

12. La curcuma

Impiegata nella medicina ayurvedica come depurativo generale, digestivo, antinfiammatorio, contro l’artrite e disturbi epatici, contiene vitamina C e ha elevate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. La sua attività immunostimolante, combatte l’influenza e i malanni di stagione.

13. Probiotici

I batteri buoni presenti in molti alimenti, come ad esempio lo yogurt, sono un vero toccasana per l’organismo, rinforzandone anche il sistema immunitario. È infatti risaputo come molti mali abbiano la propria origine proprio nell’intestino e come il suo buon funzionamento giochi quindi un ruolo importante nella formazione di una reale linea di difesa contro le influenze esterne.

I probiotici inibiscono la crescita dei microrganismi dannosi che si trovano nell’intestino assicurando una giusta protezione contro un’ampia gamma di batteri patogeni, mantengono la corretta composizione della microflora e contribuiscono ad uno stato equilibrato della mucosa e conseguentemente di tutto il sistema immunitario.


Riproduzione riservata