Studiare i migliori prodotti assicurativi per proteggere ciò che si ama è uno degli obiettivi di Met Life, la Compagnia assicurativa leader a livello mondiale che dedica da sempre una particolare attenzione al mondo femminile.

Più informate e consapevoli, oggi le donne assumono un ruolo sempre più decisivo nelle scelte finanziarie e assicurative: questo è quanto emerso dalla ricerca “Differenza di genere e assicurazioni”, condotta da Nielsen per conto di MetLife, Compagnia assicurativa leader a livello mondiale.

Il tema della differenza di genere è affrontato da MetLife in una duplice prospettiva: da un lato incoraggiando le aspirazioni professionali delle proprie dipendenti incentivandole a crescere e a occupare ruoli lavorativi di sempre maggiore responsabilità. Esternamente, invece, lo sguardo di MetLife si focalizza sul mercato e sulla relazione dell’universo femminile con i prodotti assicurativi.

Sul fronte “interno” questo impegno ha portato a risultati notevolissimi sia a livello internazionale che nazionale. A livello internazionale la compagnia è posizionata tra le 50 migliori imprese con donne in ruoli manageriali e tra i primi 100 migliori datori di lavoro per le mamme che lavorano. In Italia – che sul fronte dell’uguaglianza di genere nel mondo del lavoro è estremamente arretrata, essendo al 69esimo posto su 142 paesi – il management team (comitato di direzione) è perfettamente bilanciato tra uomini e donne, fattore decisamente unico in un mondo prevalentemente maschile come quello finanziario.

Volgendo lo sguardo verso l’esterno, dalla ricerca citata emerge nettamente l’evoluzione del ruolo femminile anche nel contesto familiare. In particolare le giovani donne (< 45 anni) assumono oggi un peso maggiore nella gestione “finanziaria” della famiglia, superando addirittura gli uomini di 7 punti percentuali nel riconoscere l’importanza del ricorso agli strumenti assicurativi per affrontare eventi imprevisti. E, coerentemente, la consultazione dei siti assicurativi, seppur ancora sbilanciata verso un'audience maschile (60% uomini vs 40% donne), si rivela in massima parte un’abitudine delle donne più giovani. Ma è soprattutto al momento dell’acquisto della polizza che il peso delle donne si fa sentire: fino al 71% dichiara di prendere parte alla decisione di sottoscrivere una polizza assicurativa a tutela della famiglia, percentuale che arriva all’87% in caso di presenza di figli minori. 

Ed è proprio pensando alle donne e a quello che chiedono a una polizza – ovvero maggiore chiarezza e semplicità, unite a un elevato interesse (fino al 79%) per prodotti di Protection specificamente legati ai temi della salute e della gestione della vita quotidiana – che Met Life ha elaborato alcuni prodotti assicurativi ad hoc:

Protezione Junior, che offre protezione quotidiana in caso di problemi di salute più o meno gravi di bambini e ragazzi, oltre all’opportunità di garantire il loro futuro con una somma mensile, nel caso i genitori non siano in grado di occuparsene personalmente. Una polizza con la quale MetLife sostiene anche un progetto della onlus Save The Children dedicato alle mamme e ai neonati in difficoltà.

Libera Mente, pensata per proteggere in modo facile e conveniente il tenore di vita della famiglia. Particolarmente indicata per chi ha figli ancora lontani dall’indipendenza economica o partner che, da soli, non potrebbero permettersi di sostenere le spese familiari (affitto, mutuo, ecc.) o per chi ha avviato un progetto imprenditoriale.

Pronto, Protetto e … via, la polizza infortuni valida in Italia e all’estero, 24 ore su 24, e che copre eventi che si verificano sia sul lavoro che nel tempo libero. È ideale per chi ha una vita attiva e in movimento. In caso di necessità garantisce infatti una indennità giornaliera per permetterti di ricevere le giuste terapie a casa o in ospedale, senza imprevisti per le finanze personali.

Per saperne di più visita il sito www.metlife.it

Comunicazione promozionale

Riproduzione riservata