I probiotici: i batteri amici della sua salute 

Sono batteri ma fanno bene. Si trovano nello yogurt, quello bianco, senza zucchero né frutta, di cui i bambini dovrebbero fare scorta. Ecco i consigli del nutrizionista

di Sara Napolitano  - 23 Novembre 2010

Non tutti i batteri sono cattivi. Quelli buoni si chiamano probiotici e sono indispensabili per aiutare i bambini a crescere sani. «Fanno bene sia all’intestino, perché evitano la stitichezza, curano la colite e proteggono da diarrea e vomito. Sia al sistema immunitario, perché bloccano la crescita dei germi che infettano le alte vie aeree» spiega Gianfranco Trapani, pediatra e nutrizionista.

Bisogna quindi farne scorta in inverno, quando mal di gola e otiti sono all’ordine del giorno. «Lo yogurt è la maggiore fonte di probiotici» prosegue l’esperto. «Ma deve essere bianco, senza zucchero né frutta, a breve scadenza e meglio se sotto vetro. Solo nel prodotto naturale, infatti, i batteri buoni si mantengono vivi ed efficaci. L’alternativa è il formaggio con l’aggiunta di lactobacilli».

E non bisogna dimenticare i migliori amici dei probiotici. Cioè i prebiotici, quelle sostanze che fermentano nell’intestino favorendo la crescita dei batteri buoni. «Si trovano nella frutta e nella verdura» assicura Trapani. «Soprattutto in asparagi, carote, carciofi, patate, banane e mele».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/probiotici$$$I probiotici: i batteri amici della sua salute
Mi Piace
Tweet