• Home -
  • Salute-
  • 5 menu per preparare la pelle al sole

5 menu per preparare la pelle al sole 

Grano saraceno, avocado, acqua di cocco. Scopri i cibi che ti fanno abbronzare proteggendo nel contempo la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari

di Irma D'Aria

Finalmente si avvicina il tempo della tintarella. Meglio, allora, preparare la pelle per conquistare un colorito dorato e sano.

L’ultima notizia per proteggerci dai raggi Uv arriva da uno studio tedesco: i ricercatori hanno visto che la radice di liquirizia rafforza il sistema difensivo della cute e svolge un’azione antiossidante. Ma da sola non basta.

Per difendere la pelle dagli effetti nocivi dell'esposizione solare, gli esperti suggeriscono gli alimenti includere nella tua dieta per prevenire couperose, macchie sul viso e scottature, e i cibi da non far mancare a tavola nel caso in cui tu abbia più di 50 anni o preveda di trascorrere tutta l'estate al mare.

Couperose

Se soffri di couperose, servono dei nutrienti che proteggano e rinforzino i capillari, messi a dura prova dal calore dei raggi infrarossi. «I mirtilli, i lamponi e le susine sono ricchi di bioflavonoidi, sostanze che aiutano la circolazione dei piccoli vasi sanguigni. Perciò, come spuntino, l’ideale è una coppetta di macedonia a base di questi frutti» suggerisce Diana Scatozza, specialista in Scienze dell’alimentazione. Meglio se li scegli biologici. Secondo uno studio condotto dall’Università di Newcastle, infatti, i vegetali bio contengono fino al 69% in più di antiossidanti rispetto a frutta e verdura tradizionali.

Se sei abituata a prendere il caffè, poi, da ora e per tutta l’estate opta per il tè verde: secondo uno studio pubblicato sulla rivista Pharmaceutical development and technology, protegge la pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV grazie alle catechine (ovvero potenti antiossidanti) di cui è ricco. Prova anche una tisana abbronzante a base di foglie di tè verde, calendula e un cucchiaino di curcuma che è un potente antiage e protettivo della pelle.

Macchie sul viso

«Se hai macchie scure sul viso, devi consumare più frutta e verdura a foglia verde, ottime fonti di vitamine e antiossidanti. E gli avocado: oltre a vitamine e minerali, contengono acidi grassi Omega 3 che aiutano la pelle macchiata a ricevere il sole» dice la nutrizionista. Se non hai tempo per preparare a pranzo e cena tante verdure, fatti un centrifugato.

Secondo una ricerca dell’Ohio State University, per ottenere un giusto assorbimento di vitamina A, fondamentale per prevenire le macchie, l’abbinamento vincente è quello tra carote, polpa di avocado e succo di pomodoro. E aggiungi un cucchiaino di alga spirulina: «Favorisce la sintesi di melanina, perché è ricchissima di betacarotene oltre che di sali e oligoelementi» spiega Simona Vignali, naturopata e direttrice della Scuola integrata moderna di ayurveda.

Scottature

Se ti scotti facilmente, fai il pieno di pomodori: uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The British Journal of Dermatology ha confermato che chi li mangia ogni giorno è più protetto dalle scottature solari. «Porta in tavola anche i carotenoidi: aiutano l’assorbimento dei pigmenti che, a contatto con i raggi solari, danno un bel colorito bruno anziché il tipico rossore» dice la nutrizionista. Li trovi in tutta la frutta e la verdura arancioni: carote, albicocche, melone, peperoni e zucca.

Ma non serve esagerare: bastano 100 grammi al giorno di carote (che hanno un contenuto record di 1.150 microgrammi di vitamina A ogni 100 grammi) o di peperoni (424 microgrammi per 100 grammi). «A pranzo prepara un’insalata mista con pomodori, lattuga, peperoni e carote. Condisci con olio d’oliva extravergine, ricco di vitamina E». Accompagna il tutto con una fettina di pane integrale: contiene zinco, selenio e l’acido gamma-linoleico che contrasta la secchezza cutanea e aiuta la pelle a difendersi dalle scottature.

Over 50

«Il calo degli estrogeni dovuto all’età rende la pelle meno elastica e più fragile, per cui, superati i cinquant'anni, ti serve una scorta extra di antiossidanti come carotenoidi, flavonoidi, antociani, vitamine C ed E, selenio e zinco che ti aiutano a contrastare la formazione dei radicali liberi».

Prepara un piatto unico con grano saraceno, pomodori, carote, uova sode, tonno o salmone. «Il grano saraceno contiene ben otto aminoacidi essenziali, oltre alla vitamina E di cui sono ricche anche le uova, che in più contengono selenio. Mentre con il pesce ti assicuri grassi omega 3 e 6 che migliorano l’elasticità della pelle».

Esposizione prolungata

Se trascorri tutta l'estate al mare, devi idratarti a fondo altrimenti ti spelli subito, perdendo i benefici della vacanza lunga. «Inizia la giornata con un bel bicchiere di latte o uno yogurt: entrambi sono ricchi di vitamina A che migliora lo spessore cutaneo e aumenta la produzione di alcune molecole in grado di legare l’acqua, migliorando l’idratazione cutanea» spiega Diana Scatozza.

Una buona alternativa, anche a metà mattina, è un bicchiere di acqua di cocco: «È ricca di potassio che riequilibra le risorse idriche dell’organismo». A colazione aggiungi anche i cereali integrali: «Ti aiutano a fare scorta di vitamina E, il potente antiossidante che ripara i danni da radiazioni solari».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/menu-pelle-al-sole$$$5 menu per preparare la pelle al sole
Mi Piace
Tweet