Pulire il forno è certamente una delle incombenze domestiche più detestate. Quando incrostazioni,

Pulire il forno è certamente una delle incombenze domestiche più detestate. Quando incrostazioni, grasso, tracce di unto e macchie di bruciato all'interno del tuo forno ti suggeriscono che non puoi più rimandare il lavoro conviene prendersi del tempo e procedere con la pulizia.

Se finora ti sei affidata ai prodotti chimici per pulire il tuo forno è giunto il momento di cambiare strategia. Questi prodotti sono certamente efficaci, ma molto inquinanti e pericolosi per la salute perché possono essere inalati durante l'utilizzo e se non rimossi perfettamente dalle superfici del forno possono finire nei cibi alle prime cotture dopo la pulizia.

I prodotti naturali invece, oltre a essere economici e facilmente reperibili, non inquinano eppure seguendo il giusto procedimento sono altrettanto efficaci. Qui ti suggeriamo quattro metodi diversi con altrettanti ingredienti naturali: bicarbonato, sale e aceto, limone o detersivo per i piatti ecologico o fai da te. Procurati una spugna, un panno, una bacinella per l'acqua e un raschietto per grattare gli accumuli di sporco. Ricordati infatti che la parte abrasiva della spugna graffia le superfici, meglio usare quindi una spatola da imbianchino con la lama sottile: perfetta per rimuovere le incrostazioni!

Ogni ingrediente si presta a un metodo di pulizia diverso, leggi quindi come usare limone, bicarbonato, sale e aceto...

Come pulire il forno con i prodotti naturali

Per la pulizia del forno meglio non usare prodotti chimici... con bicarbonato, sale e limone puoi avere gli stessi risultati

 Pulire casa rispettando l'ambiente: si può con gli ingredienti naturali. Abbandona detersivi e det

Pulire casa rispettando l'ambiente: si può con gli ingredienti naturali.
Abbandona detersivi e detergenti aggressivi ed inquinanti e passa alla natura. Sale, aceto, limone, bicarbonato, sapone di Marsiglia, acido citrico... non inquinano e puliscono alla perfezione.
Scopri le ricette per detersivi fai da te: facili ed economici. Per far brillare la tua casa e respirare aria pulita!

Il bicarbonato è un alleato ecologico per le più svariate pulizie di casa: dal bagno alla cucina.

Il bicarbonato è un alleato ecologico per le più svariate pulizie di casa: dal bagno alla cucina. Per le sue caratteristiche è inoltre usato per contrastare gli odori e la muffa, per igienizzare e sbiancare. Insomma, è indispensabile per le sue mille virtù!

Vediamo come utilizzarlo per la pulizia del forno. Bisogna sciogliere in una ciotola di acqua tiepida alcuni cucchiai di bicarbonato fino a ottenere una pastella abbastanza densa. Più il forno è sporco, più dovrà essere denso il composto. Dopo aver tolto teglie e rastrelliere (che puoi lavare separatamente in acqua e detersivo per i piatti) cospargi le pareti del forno con la pastella di acqua e bicarbonato. Lascia agire per una notte intera infine rimuovi con una spugna. Le incrostazioni più ostinate verranno via con il raschietto.

Altri due ingredienti naturali alleati della pulizia del forno sono l'aceto e il sale grosso da cuci

Altri due ingredienti naturali alleati della pulizia del forno sono l'aceto e il sale grosso da cucina. Sciogli alcuni cucchiai di sale in una ciotola di acqua e quando il composto è ben amalgamato spargilo su tutte le pareti del forno. Aggiungi l'aceto bianco: con un flacone spray spruzza l'aceto puro su tutte le superfici, in questo modo riuscirai a raggiungere anche angoli e piccole fessure. Lascia agire per almeno mezz'ora e poi pulisci con una spugna. Puoi sfregare i granelli di sale sulla superficie da pulire: non graffiano ma rimuovono lo sporco!

Per risultati ottimali bisogna procedere con la pulizia con sale e aceto a forno tiepido, quindi accendilo per circa 15 minuti e poi lascialo raffreddare un po'.

Un altro alleato naturale per la pulizia del forno è il limone! Inforna una teglia dai bordi alti c

Un altro alleato naturale per la pulizia del forno è il limone! Inforna una teglia dai bordi alti con acqua e il succo di almeno 3 limoni. Lascia acceso il forno a 180° per circa mezz'ora: la miscela di acqua e limone evaporerà andando a pulire e disinfettare le pareti del forno. Quando il forno tornerà tiepido usa l'acqua rimasta per dare un'ultima passata con la spugna non abrasiva. Ricordati che per le incrostazioni di sporco puoi usare un raschietto dopo che si saranno ammorbidite con i prodotti naturali.

Un detersivo per i piatti ecologico o autoprodotto (qui trovi la ricetta per fare il detersivo fai d

Un detersivo per i piatti ecologico o autoprodotto (qui trovi la ricetta per fare il detersivo fai da te con il sapone di Marsiglia) è l'ideale per una pulizia veloce del forno. Metti un po' di detersivo in una bacinella d'acqua e, dopo aver tolto teglie e rastrelliere, passa la spugna imbevuta su tutte le superfici. Fai agire il detersivo per circa mezz'ora (i tempi "di posa" ti evitano di sfregare troppo energicamente) e poi risciacqua accuratamente. Un metodo valido se pulisci il forno abbastanza frequentemente.

Una parte del forno che di solito si fa fatica a pulire efficacemente è l'interno del vetro. Grasso

Una parte del forno che di solito si fa fatica a pulire efficacemente è l'interno del vetro. Grasso, unto e schizzi di cibo, oltre a sporcarlo, lo rendono opaco e difficile da pulire. Ecco un metodo veloce per farlo tornare splendente: fai un composto molto denso di bicarbonato e detersivo per i piatti (ecologico o fai da te) e ricopri tutta la superficie del vetro. Lascia agire per almeno mezz'ora e poi rimuovi la pastella con un panno e il raschietto.

Poiché pulire il forno non è certo un divertimento e richiede tempo segui qualche strategia per no

Poiché pulire il forno non è certo un divertimento e richiede tempo segui qualche strategia per non sporcarlo troppo frequentemente.

- Se lo pulisci spesso farai molta meno fatica e certe volte ti basterà una passata di spugna e detersivo per piatti.
- Lascia sul fondo del forno un grande foglio di alluminio tagliato a misura per evitare che cibi e condimenti, bruciando, formino degli strati molto duri da eliminare.
- Usa teglie grandi e dai bordi alti.
- Prediligi la cottura al cartoccio: non sporca ed è anche più sana!

Riproduzione riservata