come rassodare braccia e gambe

Come rassodare braccia e gambe

Volete allenarvi in modo più mirato e rassodare braccia e gambe? Ecco una serie di esercizi da fare comodamente a casa.

A chi non piacerebbe avere un corpo perfetto? Spesso anche un regime alimentare corretto e una dieta quotidiana bilanciata non sono comunque sufficienti ad assicurare dei risultati qualitativamente apprezzabili. Per questo motivo sarebbe opportuno puntare non solo a dimagrire, ma anche a rassodare le zone più critiche del nostro corpo. I punti che risentono maggiormente dell’accumulo di tessuto adiposo e di poco tono muscolare sono sicuramente le braccia e le gambe.

A questo proposito, con i passaggi che seguono vedremo come riuscire a rassodare queste parti del nostro corpo.

Come puoi rassodare i glutei

VEDI ANCHE

Come puoi rassodare i glutei

Occorrente

  • Acqua
  • Esercizio fisico
  • Alimentazione regolare

Stimolare i muscoli

In vista dell’estate, uno dei nostri obiettivi principali è quello di presentarci al meglio in spiaggia per quella che ormai è conosciuta come la prova costume. Dopo un anno di sedentarietà e poco movimento è inevitabile che il nostro corpo risulti meno muscoloso e più flaccido. Ad ogni modo
non bisognerà perdersi d’animo, perché niente è irrecuperabile!

Ecco alcuni semplici consigli che con poco tempo e poco impegno ci permetteranno di rimetterci in forma. Innanzitutto è essenziale fare esercizio fisico in modo graduale e costante! Stimolare muscoli non utilizzati per troppo tempo è di fondamentale importanza per recuperare il tono muscolare e un minimo di forza fisica; inoltre, è importate sapere che il muscolo consuma molta energia, pertanto maggiore è la massa muscolare, più calorie bruceremo quotidianamente.

Non cerchiamo però di strafare, ma non siamo neanche troppo pigri! Sarà sufficiente dedicare al proprio corpo tre ore di tempo a settimana: facciamo delle sedute regolari, da un’ora e mezza ciascuna, durante le quali dobbiamo alternare del lavoro aerobico (camminata a passo veloce o corsa) all’eseguzione di esercizi con pesi leggeri.

Addio braccia a tendina: allenamento per tonificare le braccia

VEDI ANCHE

Addio braccia a tendina: allenamento per tonificare le braccia

Eseguire gli esercizi

Non dimentichiamo anche di fare sempre stretching (che aumenta l’elasticità muscolare) dopo la sessione di esercizio; anche una bella doccia rinvigorente, possibilmente con acqua non troppo calda sarà utile per rigenerasi. A volte sono utili delle sedute di elettrostimolazione.

Se non siamo amanti della corsa e camminare ad un ritmo sostenuto non rientra tra le nostre attività preferite, per rassodare le gambe potremmo eseguire dei semplici affondi, degli squats o degli esercizi da terra: ne esistono di tutti i tipi e di tutte le difficoltà, ciò che conta è che non improvvisiamo; se è possibile iscriviamoci in palestra o facciamoci seguire da un personal trainer che possa guidarci nella corretta esecuzione degli esercizi!

Obiettivo braccia toniche: tre esercizi facili da fare sempre

VEDI ANCHE

Obiettivo braccia toniche: tre esercizi facili da fare sempre

Rassodare le braccia

Gli stessi consigli valgono per ciò che riguarda le braccia: con l’aiuto di piccoli pesi (bastano anche delle bottiglie d’acqua da un litro) potremmo ottenere degli ottimi risultati, a patto di eseguire correttamente gli esercizi e di farli con costanza. Solleviamo le bottigliette sopra la testa, portiamole avanti o spingiamole verso il basso: ciò che conta, come sempre, è la costanza con cui affronteremo questo esercizio.

Un altro valido aiuto nel cammino verso il rassodamento di braccia e gambe viene dall’alimentazione: seguiamo una dieta ben bilanciata, fatta di pochi grassi e di tanta frutta e verdura. È infatti fondamentale abbinare la dieta corretta all’esercizio fisico: solamente in questo modo si avranno dei risultati evidenti e, soprattutto, duraturi nel tempo e non solo il tempo dell’estate.

Riproduzione riservata