Due donne scattano una foto con cellulare

5 app per dare vita alle tue foto

app
VSCO per i viaggi e Unfold per i collage: 5 app per dare vita alle tue foto e renderle uniche.

Dare vita alle tue foto e trasformarle per postarle su Instagram o Facebook è semplicissimo grazie alle app. Facili da utilizzare e veloci, consentono di regalare un tocco in più a ogni scatto, trasformandoti in una provetta storyteller. Oggi gli smartphone consentono di realizzare foto molto belle, da condividere con gli amici o stampare.

Oltre alla fotocamera esistono diversi programmi di editing, alcuni molto professionali, per effettuare delle “correzioni” e dei cambiamenti veloci sulle immagini. Il photo editing, a differenza di quanto si pensi, non crea foto artefatte, ma consente di bilanciare i colori, la saturazione e i contrasti, oppure applicare filtri. Il tutto per un risultato davvero wow e un momento immortalato alla perfezione. Perché, come diceva Robert Doisneau, famosissimo fotografo francese: “Il più bello, il più semplice di tutti è il riflesso spontaneo con il quale si tenta di fermare una attimo di gioia destinato a scomparire”. Scopriamo dunque cinque applicazioni per rendere le tue foto vive e diverse dal solito.

VSCO per quando sei in viaggio

App di photo editing molto intuitiva, amatissima dagli influencer, permette di modificare e postare le foto sui social velocemente. Puoi usarlo al posto di Photoshop quando sei in viaggio, regalando nuovo sprint ai tuoi scatti. VSCO ha due versioni: la prima, basic, è gratuita, mentre quella avanzata fornisce più filtri e funzioni. Consigliata anche per il video editing, consente di modificare in pochissimi step le foto.   

Unfold per i collage

Sogni un bel collage fotografico della tua ultima uscita? Puoi sfruttare l’app Unfold allora! In pochi click ti permette di ideare dei collage fotografici di grande impatto, da caricare nelle Stories di Instagram o da stampare. L’applicazione offre oltre 150 template pronti e vari font, inoltre presenta aggiornamenti costanti per rimanere sempre al passo coi tempi.

Dazz Cam per un tocco vintage

Per dare un tocco vintage alle tue foto puoi puntare su Dazz Cam, una applicazione che permette di scattare con un filtro da camera degli anni Ottanta. Il risultato è strepitoso, con foto e video che sembrano usciti da una camera analogica, originali e unici.

StoryChic per essere originale

Sei a caccia di una foto originale e d’impatto? Allora quello che fa per te è StoryChic. Questa applicazione permette di modificare le foto con filtri di altissima qualità, di creare contenuti usando template animati o statici. Prendete l’immagine che vi piace e modificatela come preferite sfocandola, aggiungendo effetti oppure testo.

Canva per fare qualsiasi cosa

Canva è un’app perfetta per fare qualsiasi cosa con le tue foto. L’applicazione è molto intuitiva e offre numerose funzioni. Puoi creare delle card, modificare alcuni aspetti dell’immagine, aggiungere sticker o scritte, cambiare lo sfondo ed essere sempre originale! I template già pronti e i filtri inoltre sono perfetti per chi è alle prime armi e ha bisogno di un po’ di aiuto.

Come scattare belle foto con lo smartphone

Con lo smartphone si possono scattare foto bellissime che non hanno bisogno (o quasi) di ritocchi. Basta seguire alcune regole che, di fronte a un tramonto o a un ritratto, non ti faranno sbagliare e ti regaleranno un ricordo super da mostrare a tutti.

Per prima cosa va bilanciata la luce, sfruttandola nel modo giusto. Scattare all’aperto è sempre meglio per evitare la formazione di zone d’ombra. Da evitare anche il sole troppo diretto perché l’immagine potrebbe presentare contrasti troppo forti fra chiaro e scuro. Le funzioni da utilizzare in questo caso sono il bilanciamento del bianco e la regolazione dell’esposizione.

Lo zoom va sempre evitato, a meno che non sia indispensabile. L’immagine infatti viene ingrandita, ma perde moltissima qualità. Non a caso in commercio esistono delle lenti addizionali che si possono aggiungere a quelle del cellulare, come il grandangolo o la fish-eye. La qualità viene in parte compromessa, ma almeno la foto non sarà sgranata. Occhio anche alla risoluzione. Imposta quella massima per avere un risultato soddisfacente.  

Il tuo problema sono le foto mosse? Tenere in mano lo smartphone mentre scatti una foto (o magari un selfie) a volte può risultare complicato. Un aiuto può arrivare dalla funzione sport/dinamica, presente in molti device che tiene conto del movimento. Se non hai questa opzione puoi scaricare un’app apposita che la fornisce, da usare agli eventi sportivi o ai concerti per immortalare dei soggetti che si muovono.  

Infine un piccolo segreto: fai almeno tre foto per ogni soggetto che vuoi immortalare, sempre una dietro l’altra. Si tratta di un trucco adottato da moltissimi fotografi per riuscire, in pochi secondi, a immortalare un’espressione o un movimento improvviso, rendendo uno scatto davvero speciale.

Riproduzione riservata