Come pulire l’erogatore della doccia

Il calcare è il nemico numero uno nella pulizia della doccia. Ecco tre metodi diversi ma ugualmente efficaci per pulire l'erogatore facendolo tornare a splendere come se fosse nuovo.
Come pulire i vetri senza aloni

VEDI ANCHE

Come pulire i vetri senza aloni

Spray anticalcare

Esistono spray specifici per il calcare in commercio. Dopo esserti assicurata che siano approvati per l’uso sul materiale dell’erogatore, spruzza il prodotto o applicalo con un panno in microfibra. Lascialo agire per 10 minuti o mezz’ora e poi risciacqua. Non dimenticarti di indossare i guanti, poiché alcuni spray anticalcare possono essere aggressivi per la pelle.

Limone

Taglia un limone a metà. Posiziona una metà sulle aree calcificate dell’erogatore. Avvolgi il limone all’erogatore con un sacchetto di plastica e fissalo con un elastico. Lascia agire per almeno 2-3 ore o durante la notte. Rimuovi il limone e strofina via il calcare con un panno o una spugna. Infine, risciacqua bene con l’acqua.

Aceto bianco

Immergi un panno o una spugna nell’aceto bianco. Avvolgi il panno intorno all’erogatore e lascialo agire per un’ora. Spremi il panno per rilasciare più aceto possibile sull’erogatore. Rimuovi il panno ed elimina il calcare con uno spazzolino da denti vecchio o con una spugna. Anche in questo caso, alla fine ricorda di sciacquare bene con l’acqua.

Come lavare la tenda della doccia

VEDI ANCHE

Come lavare la tenda della doccia

Riproduzione riservata