Adolescenti: i nostri figli oggi fanno tutto troppo presto

Credits: Corbis
1 8

La prima sigaretta a 12 anni. Il primo drink a 13. Il primo rapporto sessuale a 14. È il quadro che emerge dall’ultimo Forum internazionale dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia, che fotografa la meglio (?) gioventù italiana.

E se dagli studi si passa alla cronaca, il panorama non migliora: compagni di scuola che organizzano aggressioni mandandosi messaggini su WhatsApp, minorenni che caricano online i loro festini hard.

Cosa succede ai ragazzi? Prova a rispondere Alberto Pellai, psicoterapeuta dell’età evolutiva, nel nuovo saggio Tutto troppo presto (De Agostini).

/5

È la tesi di un libro appena uscito: i ragazzi oggi vivono e “bruciano” esperienze da grandi senza essere preparati. E allora spetta ai genitori il compito di invertire la rotta

 

Anche se non è per niente facile, in maniera graduale mamma e papà devono favorire il distacco dei figli dall’infanzia. Come regolarsi con le prime rischieste di autonomia?

Un fenomeno che non va assolutamente sottovalutato. I genitori possono e devono contribuire a prevenire e contrastare il bullismo

Anzalizziamo e sfatiamo insieme i luoghi comuni più diffusi sui figli e la tecnologia

● FUMO E ALCOOL  Sono realtà per 6 ragazzi su 10. Lo dice l’ultimo studio Espad Italia.

● CELLULARE  Il primo, secondo l’Eurispes, arriva già a 8 anni.

● SESSO  Per la Società italiana di andrologia, la prima volta dei maschi è a 14 anni.

● FOTO HOT  Le condivide in Rete il 51% degli under 18, come rivela uno studio dell’università Cattolica di Milano.

● SEXTING  Per l’università Cattolica di Milano, un ragazzo su 2 pratica sesso virtuale.

● BINGE DRIKING  Il 7% dei ragazzi fa “abbuffate alcoliche” per l’Istat.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te