I cibi che aiutano a fare la nanna (e quelli da evitare)

  • 1 5
    Credits: Olycom

    Un sonno interrotto o difficoltà ad addormentarsi, nel bambino possono avere diverse cause: dalla tensione alla preoccupazione, fino ad arrivare anche a un'alimentazione scorretta. Infatti, la scelta del menu serale può determinare o meno la qualità e la durata del sonno.

    E non solo per i bambini. Innanzitutto, la cena dovrebbe essere il pasto più leggero e digeribile della giornata. E sarebbe bene cenare presto, non immediatamente prima di coricarsi, per non affaticare la digestione.

    Vi sono, infine, alcuni alimenti che andrebbero invece evitati a cena perché in grado di eccitare il sistema nervoso, invece di calmarlo. Tra questi ultimi, rientrano anche alcuni "insospettabili" come broccoli e pomodori.

  • 2 5
    Credits: Olycom

    Avena e cereali integrali

    Tra gli alimenti in grado di favorire il sonno dei bambini, vi sono i carboidrati complessi come pasta, riso e altri cereali (meglio ancora se integrali). Tra questi ultimi, l'avena in chicchi (cucinata come un risotto) è davvero un efficace rilassante naturale.

    Ma anche il riso è in grado di stimolare la produzione di serotonina grazie al triptofano, meglio ancora se abbinato a legumi (oltretutto, questo mix è una perfetta e sana fonte proteica).

    Dunque, meglio riservare i carboidrati alla cena e condirli sempre in modo semplice, evitando intingoli eccessivamente pesanti.

  • 3 5
    Credits: Olycom

    Frutta ricca di potassio

    Alcuni minerali hanno il pregio di rilassare e rimettere in equilibrio il sistema nervoso: il potassio è uno di questi. Infatti, per esempio, consumare banane a cena può aiutare i bambini a dormire meglio.

    Invece del dessert, quindi, potrebbe essere un'idea offrire loro una macedonia fresca (senza zucchero) a base di banane e altri frutti ricchi di questo minerale.

    Tra questi ultimi, si segnalano le ciliegie (se è stagione): recenti studi ne hanno evidenziato le proprietà soporifere tutte naturali.

  • 4 5
    Credits: Olycom

    Yogurt e latte

    I latticini sono ricchi di triptofano, una proteina amica del sonno perché in grado di stimolare il rilascio di endorfine (relax). A cena, per i bambini, è però preferibile offrire yogurt oppure un bicchiere di latte tiepido prima della nanna.

    I formaggi (soprattutto quelli stagionati), infatti, rientrano nella categoria dei cibi nemici della nanna: contengono infatti tiramina, che eccita il sistema nervoso e, in alcuni casi, provoca anche mal di testa.

    Il dessert ideale dopo la cena, dunque, potrebbe essere un semplice yogurt arricchito con una banana tagliata a rondelle oppure, per i più golosi, un budino fresco alla vaniglia.

  • 5 5
    Credits: Olycom

    I cibi no

    Così come esistono alimenti in grado di favorire un buon sonno nei bambini, vi sono cibi che andrebbero proprio evitati a cena (rischio notte in bianco). Tra gli alimenti no, rientrano: grassi saturi, carne rossa, formaggi stagionati e cioccolato fondente.

    Ma non solo, tra i cibi che ostacolano la nanna, ci sono anche alcuni insospettabili (notizia che farà la felicità di alcuni bambini) come i broccoli e tutta la famiglia dei cavoli. Questi ultimi contengono, infatti, fibre benefiche ma difficili da digerire prima del sonno notturno (di solito non passa molto tempo tra la cena e la nanna del bambino).

    No anche ai cibi piccanti prima di dormire, per esempio l'etnico o la cucina cinese ricca di glutammato monosodico.

/5

Anche il menu della cena può aiutare i bambini a prendere sonno e a fare una nanna serena. Scopri quali sono i cibi che favoriscono il relax e quelli che, invece, agitano

La nanna per i bambini può essere un tasto "difficile". Infatti, anche quando non sono più piccolissimi, a causa della scuola o di altre fonti di tensione, possono passare nottate difficili. In questi casi, persino la dieta può essere d'aiuto. Esistono alcuni cibi in grado di favorire il naturale stato di relax e l'addormentamento. Così come esistono alimenti che, invece, ostacolano il sonno dei piccoli (e non solo, sarebbe bene infatti che anche gli adulti li limitassero a cena). In generale, vale la regola d'oro di consumare una cena leggera ma nutriente. Priva di eccessi di grassi e sodio. E, soprattutto, è bene cenare presto, non immediatamente a ridosso del sonno

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te