Aiuta il tuo bambino a sviluppare empatia

Credits: Olycom
1 5

EDUCARE ALL'EMPATIA

Lo psichiatra e psicoanalista Daniel N. Stern, esperto in psicologia evolutiva, ha definito questo processo sintonizzazione: è la capacità, naturale e presente in ogni bambino, di sintonizzarsi con le emozioni. Il primo contatto avviene attraverso il legame ancestrale che si crea con il corpo materno; gradualmente, si estende oltre la madre, verso le altre persone. Riconoscere e imparare a esprimere ciò che sentiamo è una tappa evolutiva fondamentale: un diritto, che aiuta i bambini a diventare adulti più consapevoli delle proprie emozioni. Ecco perché non si tratta di un fatto scontato, bensì di un allenamento costante. Grazie agli studi degli ultimi anni nell'ambito delle neuroscienze oggi sappiamo che già nelle prime ore di vita un neonato ha antenne potenti, estremamente sensibili all'ambiente che ha intorno. I primi stimoli? Sono già nel pancione: è stato stabilito che le voci (per esempio del papà o delle sorelline) e le musiche ascoltate dalla mamme in dolce attesa vengono registrate dalla memoria. Lui ti ascolta e sente le tue emozioni, anche da piccolissimo. Impariamo a dare voce a ciò che sentiamo e creare uno spazio da coltivare, insieme, dove sia possibile sentirsi al di là delle parole, da cuore a cuore.

/5

Esprimere e riconoscere le emozioni fin da piccoli

Educare un bambino a riconoscere le sue emozioni costituisce una risorsa fondamentale anche per l'età adulta. Come reso noto dagli ultimi studi in materia, ascoltare favole e leggere libri ci aiuta a "metterci nei panni di" sviluppando la capacità di capire meglio gli altri e noi stessi. Insegna a tuo figlio a sviluppare senso critico e responsabilità verso le sue scelte fin da piccolo: un'educazione consapevole lo renderà più sicuro di sé, con effetti positivi sull'autostima.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te