Ci sono due cose che non hanno età se si parla di donne: lo stile e la personalità. Ed essere attraenti e desiderabili, a 60 anni si può, anzi si deve: a dimostrarlo sono le dive d’Oltreoceano e di casa nostra che, in forma da fare invidia, sia per fascino che per consapevolezza, danno del filo da torcere alle più giovani. Soprattutto sui red carpet.
Bastano però pochi fashion trick per un risultato al top. 

In testa ai diktat da seguire per un look impeccabile c’è sicuramente la scelta dei colori, degli accessori e delle linee: ogni più piccolo dettaglio può dare un boost all’insieme e far decollare lo stile tra le vette dell’eleganza sofisticata e del glamour. 

Colore mon amour

Mai rinunciare al colore. Intorno ai 60, capelli, ciglia e sopracciglia diventano bianchi, e le labbra si fanno meno vivide e turgide. Per non sembrare “spenta” punta su tonalità brillanti, gioiose e luminose, proprio come fa Isabella Rossellini con i suoi immancabili spolverini jacquard super-vivaci. Il colore è la prima cosa che viene percepita nell’immagine di una persona, se sai sceglierli con consapevolezza armonizzandoli al tuo sottotono di pelle, il gioco è fatto!

Punti di forza ben in vista

Anche se la silhouette non è più quella dei 30, sicuramente avrai una parte del tuo corpo che ti piace particolarmente: mostrala come fa Mara Venier con le sue belle e affusolate gambe, messe in risalto da alti sandali gioiello, oppure come Eleonora Giorgi splendida nei suoi cuissardes in camoscio neri. Che siano le gambe, il décolleté, il punto vita oppure le braccia, sfoggia con orgoglio l’asso nella manica del tuo corpo.

Getty Images
1 di 11

Mara Venier, 67 anni, mette in mostra le sue gambe sottili e affusolate: il suo punto di forza!

Getty Images
2 di 11

Eleonora Giorgi, 64 anni, porta con molta eleganza dei cuissardes neri in un look da sera molto sofisticato

Getty Images
3 di 11

Isabella Rossellini, 66 anni, con uno spolverino jacquard rosso fuoco

Getty Images
4 di 11

Romina Power, 66 anni, sfoggia un poncho stampato a colori sgargianti in seta

Ipa
5 di 11
– Strepitosa Sharon Stone sul tappeto rosso di Cannes con l’abito firmato Dolce e Gabbana a stampa maiolica.
Getty Images
6 di 11

Corinne Clery, 65 anni, elegante e glamour in un tailleur maschile con pantaloni “carrot cut”.

Getty Images
7 di 11

Marisa Berenson, 68 anni, in uno splendido outfit in pelle e velluto

Getty Images
8 di 11

Ornella Muti, 63 anni, in un lezioso abito con vita stretta in stile anni 50

Getty Images
9 di 11

Pamela Prati, 60 anni, mette in risalto il suo fisico perfetto con un semplice tubino nero

Olycom
10 di 11
– Michelle rimane sempre affascinante come ai tempi di “Catwoman”. Bella e graffiante nel suo tubino nero.
Ipa
11 di 11
– Anche Julianne Moore sprigiona tutto il suo fascino grazie al black dress.

Via libera alle fantasie

Libera la tua fantasia “sartoriale”: che sia contemporanea e glamour o classica e tradizionale, l’importante è che segua le tendenze del momento, geometriche, floreali o maioliche come quelle sfoggiate da Sharon Stone sul tappeto rosso di Cannes. Ma anche i pattern sfoggiati da Romina Power sono imitatissimi. Per un effetto wow assicurato non ti resta che mixare capi stampati vintage originali ai tuoi pezzi basic.

Sì al tailleur contemporaneo

Il tailleur maschile è sempre la scelta più azzeccata: in occasioni importanti come un matrimonio o una serata di gala cosa c’è di più chic di un elegante completo dal taglio sartoriale? È fondamentale che la linea sia contemporanea e che abbia un “twist” in più, come ad esempio quello che indossa Corinne Clery in total white e con il pantalone taglio “carrot”, corto sopra la caviglia. Al bando ovviamente modelli retrò che aggiungono subito qualche anno all’anagrafe.

Qualità vs quantità

I tessuti importanti e la loro struttura sanno farsi notare, la qualità di un capo non passa mai inosservata proprio come la preziosità di un gioiello. Il look di Marisa Berenson, ex attrice e modella, in pantaloni di pelle e giacca di velluto ne è un esempio: importante, grintoso, elegante, e molto attuale, rifinito a regola d’arte con una collana “statement“. Piuttosto che avere un guardaroba pienissimo, punta su capi ‘pochi ma buoni’.

Capi over senza abusare 

Il punto vita è scomparso, la pancia sporge e i fianchi si sono allargati? In qualsiasi di questi tre casi, nascondere a tutti i costi la silhouette sotto maxi dress non è (sempre) la strategia giusta. È vero, l’over è di tendenza ma va dosato con cura. Quando scegli degli abiti non rinunciare mai ad un minimo di “struttura” e ad uno stile femminile e un po’ lezioso, come fa la splendida Ornella Muti che punta sul suo punto vita ancora sottile.

Tubino nero: un porto sicuro

Un grande classico intramontabile, elegante e sofisticato per ogni occasione è il mitico e amatissimo little-black-dress. Non è mai old style ma, come sempre, tutto sta nel saperlo abbinare e soprattutto saperlo sceglierlo. Come? Con qualche piccolo accorgimento perché sia up-to-date: orlo a metà ginocchio, tessuto di qualità, tocco prezioso e maxi gioielli. Il tubino, infatti,  soprattutto se scuro, in alcuni casi è eccessivamente sobrio e va arricchito e sdrammatizzato. Proprio come fa la bionica Pamela Prati che lo abbina a un sandalo sexy e a un bijoux esagerato.