Elisa Macellari illustrazione

A 55 anni è ancora possibile avere una bella storia d’amore?

Dal 2015 la scrittrice Chiara Gamberale ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara Gamberale alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Ciao, Chiara.
Ho letto, in questa rubrica, la lettera di Alberto. Tante cose della mia vita collimano con la sua storia: prima fra tutte, la ricerca di una persona che mi faccia battere il cuore e poi innamorare, sentire le farfalle nello stomaco, provare il desiderio di amare ed essere amata. L’Amore è un sentimento nobile e prezioso, va curato, difeso, protetto. Credo che per questo motivo anche Alberto lo avesse scritto così, con la A maiuscola. Tanti uomini che ho provato a conoscere, dopo il primo appuntamento, volevano solo andare oltre, non desiderosi di fare i “fidanzatini”. Certo, sono una bella donna, mi hanno sempre detto, ma nessuno di loro ha mai pensato a una relazione. Perciò mi chiedo: dove sono finite le belle storie di una volta? Dov’è finito il corteggiamento? Forse alla mia età, 55 anni, non si fa più? Non mi resta che tirare i remi in barca? Le parole di Alberto mi danno ragione di sperare che c’è ancora qualche uomo romantico. Grazie, Luana.

Mia cara Luana,
credi alla meraviglia di certe coincidenze? Io sì. Prima di ricevere la tua lettera, avevo cominciato a leggere un libro: «Il fine settimana del Quattro Luglio di 3 anni fa, a 59 anni, sposai il primo vero compagno che abbia mai avuto». Si tratta del romanzo di Joyce Maynard Il meglio di noi (Nutrimenti), e credo che risponda, già solo nell’incipit che ti ho riportato, alle tue domande. Non credo esista una scadenza per il nostro cuore. Un tempo finito oltrepassato il quale non si possano più aspettare, o pretendere, le farfalle nello stomaco. Credo, anzi, che gli anni già vissuti possano regalarci un vantaggio. Perché se crescere vuol dire impararsi sempre meglio, allora, a forza di studiarci, arriviamo ad avere le idee chiare su ciò che vogliamo e non vogliamo (più). Non smettere di sperare in quella A maiuscola, Luana. Che poi è anche la A di Alberto, e chissà che lui non ti stia leggendo, proprio ora.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Disegno di Elisa Macellari

Mi sto separando, ma ho scoperto di potermi ancora innamorare

VEDI ANCHE

Mi sto separando, ma ho scoperto di potermi ancora innamorare

Per trovare l’amore servono le occasioni. Ma se non ci sono?

VEDI ANCHE

Per trovare l’amore servono le occasioni. Ma se non ci sono?

Riproduzione riservata