Mi ha fatto la corte per sei mesi. Poi l’ho baciato ed è sparito

09 05 2018 di Chiara Gamberale
Credits: Elisa Macellari

Dal 2015 la scrittrice ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso, relazioni affettive. Ogni settimana pubblichiamo le sue risposte, online e sulla carta: se anche tu vuoi scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Chiara, negli ultimi 8 mesi Luca ci ha provato con me in tutti i modi. Mi ha chiesto di uscire con lui ogni giorno, da quando ci siamo conosciuti, con dediche appassionate, biglietti, lettere, canzoni, regali, messaggi, telefonate, persino una serenata sotto casa. A me non piaceva e ho continuato a dirgli di no, con convinzione. Poi, 2 mesi fa, ho ceduto alle sue avances e l’ho baciato. È stata una sorpresa anche per me, e mi è piaciuto. Ci siamo frequentati per 3 settimane e ho iniziato a pensare che potesse essere lui l’insospettabile amore che aspettavo. Invece è sparito di colpo, come la maggior parte degli uomini incontrati in questi anni. Insomma, tutte le energie che ha speso per corteggiarmi a cosa gli sono valse? Alla semplice conquista? Questo mi dà conferma del fatto che l’insistenza non è un metro di valutazione sufficiente per credere che un uomo stia facendo sul serio. E allora, su chi possiamo fare almeno un po’ affidamento? Non esiste una tipologia di uomo o di comportamento che possa anche minimamente darci qualche garanzia? Sono così stufa di tanta superficialità…

(Mia)

Mia, ma fammi capire: tu non hai battuto ciglio davanti alla sua sparizione? O l’hai cercato? Sei sicura, insomma, di non avere messo in moto dei meccanismi che, in qualche modo, l’hanno fatto sentire abbandonato? Non so perché, ma mi sembra che manchi un pezzo a quello che racconti… E, prima di trarre le tue conclusioni, credo che un confronto con Luca sarebbe necessario. L’amore tira fuori il meglio e il peggio di noi, certo: ma appellati ai vostri 8 mesi di amicizia e chiedigli che cosa (gli) è successo. Cosa magari, inavvertitamente, hai fatto succedere tu. Forse lui non sarà l’uomo della tua vita, ma forse sì. E comunque ti darà la possibilità di capire meglio anche che cosa (non) è successo con gli altri uomini. Perché lo sai, no? Se ci succede sempre la stessa cosa siamo noi che ci rapportiamo agli altri sempre allo stesso modo. Hai l’occasione di mettere a fuoco il tuo. Non la perdere.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Riproduzione riservata