Bisogna scrivere a un giornale per capire cosa fare in amore?

Dal 2015 la scrittrice ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Cara Chiara, leggo da tempo la tua rubrica e ho sempre più il dubbio che chi ti scrive non esista. Davvero ci sono lettrici che si rivolgono a una Posta del cuore per decidere della loro vita? Veramente una donna adulta non è in grado di capire da solo se l’uomo sposato con cui sta ha intenzione di lasciare la moglie o se sta solo tenendo il piede in due scarpe? E sul serio ci sono persone che scrivono a te perché non sanno se sono attratte dagli uomini o se sono meglio le donne? Insomma, la domanda di base è: non è che le tue lettere siano tutte inventate?

Anonima

Mia cara Anonima, questa rubrica, come ogni pagina del settimanale che la ospita, ha un dietro le quinte fatto di persone serie e competenti che con passione lavorano a un giornale che ha una storia e una credibilità trentennale. Questa è la premessa. L’illazione che le lettere che pubblichiamo, e a cui io rispondo, possano essere inventate, ci fa dispiacere e un po’ arrabbiare. Non tanto per quanto riguarda noi, ma soprattutto per loro: per le decine di persone che ogni giorno ci scrivono. Perché, sì, ci sono adulti che hanno bisogno o voglia di raccontarsi. Ci sono adulti che vacillano, che si fanno delle domande senza temere la risposta, o che semplicemente chiedono aiuto, un po’ di sollievo, magari un consiglio. E ti dirò di più: ci sono adulti che leggendo le lettere degli altri adulti trovano il coraggio di riconoscersi, di accettarsi. Non puoi immaginare quanto in questi anni io sia cresciuta, grazie alla possibilità di confronto che ogni settimana mi dà questa rubrica. Insomma, le lettere che pubblichiamo, cara Anonima, sono vere, autentiche. Come è vera la tua, a cui, se ci pensi, si potrebbe facilmente rispondere col tuo stesso tono: ma davvero una lettrice può essere così in malafede? Ma davvero un adulto non è in grado di capire da solo che tutti, ma proprio tutti, possono avere bisogno di confronto e conforto, perché ogni tanto, nella stanza delle nostre vite, all’improvviso si spegne la luce?

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Riproduzione riservata