Nel cuore del Negev

Credits: Shutterstock

HaMakhtesh HaGadol, il "grande cratere" nel deserto del Negev

di

Carla Diamanti

Correre in uno dei luoghi più suggestivi della Terra: le tappe della corsa nel deserto e il piano di allenamento per affrontarla

In israeliano HaMakhtesh HaGadol significa cratere grande: una terra che sembra strappata alla superficie della luna. Partono da qui, due ore a sud di Gerusalemme, gli 80 chilometri della DM Negev Adventure. «Un inizio spettacolare per chi corre per la prima volta nel deserto» dice Gianni Maccagni, race director della nostra corsa che non ha avuto dubbi quando ha deciso la prima tappa del trail. Ventidue chilometri e 300 metri per esplorare questa straordinaria formazione di terra e roccia che racchiude una profonda vallata nel cuore spettacolare del Negev. «Saliscendi e pietre rendono il passo meno stabile e più lento, dando il tempo di fare il pieno di scenari che non stancano mai» aggiunge Federico Bertone, il nostro trail coach.

Incontri inaspettati

Qui lo sguardo insegue le sfumature dell’ocra di una terra che sa di storia, di carovane, di spezie, di silenzio assoluto, di stormi di uccelli. Gli storni di Tristram, neri con qualche piuma arancione, sono i più belli da avvistare, ma sono tantissime le specie che transitano nel Negev durante le migrazioni, a partire da ottobre. All’improvviso, può anche capitare di fare altri incontri. Tra le pareti multicolore, infatti, vivono le gazzelle di Dorcas, piccole e snelle, dal pelo colore del miele, con orecchie lunghe e corna ricurve. Eleganti e agili, si fermano a guardare incuriosite gli esseri umani, aggiungendo un’altra emozione all’esperienza di visitare questi luoghi.

Un’oasi da scoprire

Se qui le scenografie di terra e roccia danno il meglio, bastano pochi chilometri sulla statale 40, quella che collega il Negev al resto del mondo, e tutto cambia. Improvvisamente ecco Yeroham, antico avamposto dello Stato di Israele: è una macchia di verde che si alimenta con l’acqua di un lago artificiale e che mai e poi mai ci si aspetterebbe di incontrare in mezzo al deserto. L’effetto sorpresa e meraviglia è assicurato.

La prima tappa

Lunghezza percorso: 22,301 km
Dislivello complessivo positivo*: 186 m
Dislivello complessivo negativo**: 300 m
Ristori: alkm10eal km16
(*somma di tutte le salite ** somma di tutte le discese)

Il piano di allenamento su misura per te

Segui questo piano che prevede tre allenamenti a settimana. Inizia sempre correndo lentamente per 10 minuti e concludi correndo per 5 minuti sempre più piano fino a camminare. Tieni come velocità di riferimento (vr) quella con cui corri abitualmente 10 km ad alto impegno.

Settimana 1

Sessione 1 12 km di corsa lenta. Ai km 3, 5,7, 9 e 11 supera di poco la vr

Sessione 2 9 km di corsa al 70% della vr

Sessione 3 25 km di corsa lenta

Settimana 2

Sessione 1 8 km di corsa lenta in stile urban trail, con dislivelli come cavalcavia, ponticelli e scalinate

Sessione 2 10 km di corsa lenta. Ai km 3, 4, 5, 6 e 7 accelera per 250 m

Sessione 3 12 km di corsa lenta. Nella parte centrale del percorso, alterna 4 tratti da 1,5 km, in cui superi lavr, a 4 tratti da 500 m, in cui corri più adagio

Settimana 3

Sessione 1 10 km di corsa lenta. Nella parte centrale del percorso supera la vr per 10 tratti da 400 m, riposando da ferma ogni volta 90 secondi

Sessione 2 10 km di corsa al 75% della vr

Sessione 3 29 km di corsa lenta

Settimana 4

Sessione 1 10 km di corsa lenta in stile urban trail, con dislivelli come cavalcavia, ponticelli e scalinate

Sessione 2 15 km di corsa lenta. Ai km 3, 4, 6, 7, 9, 10, 12 e 13 corri alla vr

Sessione 3 17 km di corsa all’85% della vr

Settimana 5

Sessione 1 12 km di corsa lenta. Ai km 4, 5, 6, 7, 8 e 9 accelera per 200 m

Sessione 2 8 km di corsa al 70% della vr

Sessione 3 33 km di corsa lenta

Settimana 6

Sessione 1 8 km di corsa lenta in stile urban trail con dislivelli, cavalcavia, ponticelli e scalinate

Sessione 2 15 km di corsa lenta. Nella parte centrale del percorso, alterna 4 tratti da 2,5 km, alla vr, a 4 tratti da 500 m, in cui corri più adagio

Sessione 3 21 km di corsa all’80% della vr

Settimana 7

Sessione 1 12 km di corsa lenta. Ai km 3, 5, 7, 9 e 11 supera di poco la vr

Sessione 2 10 km di corsa al 70% della vr

Sessione 3 18 km di corsa all'85% della vr

Settimana 8

Sessione 1 9 km di corsa lenta. Ai km 3, 4, 5 e 6 accelera per 100 m

Sessione 2 Corri la tua prima maratona

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te