Bevi fresco e sano

Complice il caldo, la bella stagione comporta un aumento della sudorazione e, di conseguenza, della sensazione di sete. Il tutto a vantaggio della salute e della linea: una corretta e sana idratazione, infatti, aiuta a drenare i liquidi in eccesso e a sgonfiarsi senza costrizioni ipocaloriche eccessive.

L'importante, per non ingrassare, è scegliere soltanto bevande che non incidano sull'apporto calorico quotidiano, prive di grassi, senza zucchero e che non gonfino la pancia come un palloncino.

La principessa di ogni bevanda resta, sempre, l'acqua naturale: senza calorie ed elemento vitale, è l'elisir di bellezza e benessere più semplice che esista.

Le bevande giuste per sgonfiarti sotto l’ombrellone

In estate, per soddisfare la sete, puoi scegliere bevande speciali. Ecco cosa bere (e non bere) per ritrovare la linea perfetta

 

Centrifugato di anguria anti-cellulite

Gambe snelle, pelle dorata e cuore forte

La rossa anguria è uno dei frutti più golosi dell'estate. Ricchissima di acqua (92%) e poverissima di zuccheri (8%), l'anguria è il tipo di frutta perfetto per chi è a dieta e per chi soffre di ritenzione idrica.

Un centrifugato di anguria è una bevanda dal sapore delizioso e ultra-rinfrescante ma è anche un vero e proprio trattamento beauty: sgonfia efficacemente gli arti inferiori, facendone sparire edemi e pelle a buccia d'arancia.

Ma l'anguria è anche un elisir di lunga vita e un valido aiuto per ottenere un'abbronzatura perfetta senza scottarsi. Il contenuto di betacarotene protegge la pelle dai raggi UV mentre una sostanza chiamata citrulina, combatte l'ipertensione e aiuta chi soffre di difficoltà cardiocircolatorie.

Infine, ottime notizie anche per le ansiose: il frutto è ricchissimo di vitamina B6 e magnesio, panacee per il sistema nervoso centrale.

Acqua e menta rivisitata, sana e vintage

Ritorno alle origini e benessere per lo stomaco

L'acqua e menta è una di quelle bibite che si ordinavano negli anni Settanta e Ottanta, in estate, insieme all'orzata. In realtà quell'acqua e menta non era molto sana perché si trattava sì di acqua ma colorata di un verde decisamente poco naturale. Infatti, l'aggiunta cromatica era lo sciroppo di menta, ovvero: acqua, tantissimo zucchero, colorante e un vago aroma di menta.

Se si desidera ricreare lo stesso sapore dissetante dell'acqua e menta ma in versione sana, è sufficiente procurarsi questi ingredienti: acqua, ghiaccio e foglioline di menta piperita. Queste ultime vanno spezzettate a mano o pestate delicatamente al mortaio (come si fa per preparare il pesto), la menta rilascerà così i suoi preziosissimi oli essenziali nell'acqua.

La bevanda non sarà verde bensì trasparente e colorata dalle foglioline (che si possono poi masticare, con benefici anche per alito e denti). Aggiungere zucchero è decisamente vietato se si vuole salvaguardare la linea. Con un'unica eccezione per le inguaribili golose: mezzo cucchiaino di zucchero di canna integrale per bicchiere.

La menta piperita è facilmente coltivabile sul balcone in piccoli vasi e non necessita di una particolare manutenzione. Le sue proprietà sono numerose: digestive, tonificanti, anti-spastiche (sulla muscolatura dell'intestino) e anti-microbiche per la gola.

Caffè shakerato: energia ghiacciata

Amaro ma goloso

Delle proprietà del caffè si è a lungo parlato. Bevanda per molti anni "demonizzata", in realtà il caffè (nella dose di 2-3 tazzine al giorno) è molto benefico per la salute di corpo e mente.

La caffeina, infatti, stimola la lucidità intellettuale, è antiossidante e agisce da anti-nevralgico (il caffè lungo è un toccasana per chi soffre di emicranie e cefalee muscolo-tensive). Il caffè shakerato è, dunque, un'ottima bevanda estiva tonificante, ideale a metà mattina o nel primo pomeriggio.

Ma, solitamente, questa bibita viene servita molto zuccherata, con la spiegazione che, soltanto se dolce, si forma la caratteristica schiuma in superficie. In realtà, non c'è bisogno dello zucchero: con uno shaker di qualità, tanto ghiaccio e olio di gomito, la schiuma si forma lo stesso e senza rischi per la silhouette.

Se il caffè non si riesce a bere amaro, è possibile aggiungere un cucchiaino di sciroppo d'acero (indice glicemico più basso e vitamine) direttamente nello shaker.

Spremuta d'arancia con scorze di limone: salute a ogni sorso

Il potere delle zeste

Tra le spremute di frutta più salutari, vi è senza dubbio quella di arancia. Che sia bionda oppure rossa, l'arancia contiene vitamina C (preziosa per pelle e sistema immunitario), betacarotene e numerosi antiossidanti.

Ma l'arancia ha anche un potere in più: brucia i grassi assunti durante il pasto e diminuisce la glicemia. Una spremuta d'arancia (anche durante il pasto) è un aiuto per chi è a regime e per quelle donne dalla silhouette "a mela", con l'adipe concentrato nella parte superiore del corpo.

Per preparare un'ottima spremuta estiva, il consiglio è quello di aggiungere anche le scorze dell'arancia e, soprattutto, quelle del limone. La zesta, infatti, contiene sostanze eccezionali per il nostro benessere: è proprio nella buccia che sono contenuti speciali fitonutrienti, i limonoidi.

I limonoidi hanno proprietà anti-cancerogene (efficaci soprattutto nella prevenzione dei tumori del cavo orale, dello stomaco e della pelle) e, siccome sono contenuti in maggior quantità nella scorza, è bene assicurarsi che i limoni siano biologici non trattati: in questo modo si eviterà di assumere pesticidi.

Karkadé, diuretico e antisettico

Dai fiori di ibisco, l'elisir rosso anti-afa

Il karkadé è una bevanda perfetta per la stagione estiva, anche sorseggiato freddo in spiaggia se la calura si fa sentire.

Si tratta di un infuso di fiori secchi di ibisco, decisamente ricco di proprietà salutari. Innanzitutto, l'infuso di karkadé è altamente dissetante (viene consumato anche dalle popolazioni desertiche), vitaminico (molta vitamina C) e re-idratante.

Inoltre, questo elisir dal colore rosso è ricchissimo di speciali acidi organici: acido malico, ibiscico, acido citrico e tartarico, acido ascorbico, antociani e fitosteroli. Tali sostanze, dal nome complesso, sono potenti antiossidanti, antisettici e diuretici.

Il karkadé, dunque, si rivela un alleato impareggiabile per le donne che soffrono di frequenti cistiti e infezioni alle vie urinarie.

In più, si tratta di una bevanda priva di caffeina e in grado di donare vitamine ed energia all'organismo, abbassando al contempo la pressione alta.

Infine, chi consuma karkadé (3 tazze al dì) potrà notare benefici anche sulla ritenzione idrica, che diminuirà a vista d'occhio insieme ai gonfiori diffusi tipici del periodo estivo.

Stop alle bevande zuccherate e gassate

I finti dissetanti che gonfiano la pancia

Quando fa caldo, è facile venir colti dal desiderio irrefrenabile di una bevanda gassata e zuccherata. Che si tratti di aranciata, cola o gazzosa, il concetto non cambia: queste bollicine, in realtà, non dissetano.

O meglio, le bibite zuccherate dissetano solo in un primo momento ma, dopo pochissimi minuti, fanno aumentare a dismisura la sete e la voglia di zuccheri.

Infatti, zucchero chiama zucchero e le bibite non fanno eccezione. Il risultato di questo circolo vizioso è un'idratazione scorretta, unitamente ad aumento di peso, pancia gonfia, carie e pelle spenta. Il quadro viene peggiorato se alla bibita sono aggiunti coloranti artificiali.

Il problema non è tanto l'anidride carbonica aggiunta, causa di meteorismo e gonfiore momentaneo ma, piuttosto, il quantitativo enorme di zucchero (raffinato) contenuto in queste bevande.

Se proprio non si può fare a meno del frizzante, dunque, è meglio scegliere un bel bicchiere di acqua fredda gassata o, al più, un'aranciata casalinga ottenuta miscelando succo d'arancia non zuccherato e acqua frizzante.

Riproduzione riservata