epilazione

Depilazione estiva: 5 cose che non dovresti mai (e poi mai) fare

La depilazione è una delle azioni più ricorrenti in estate ma attenzione a come la si compie, basta un gesto sbagliato per irritare le pelle

La depilazione è tra gli argomenti beauty più gettonati, soprattutto in estate. C’è chi non se ne preoccupa, facendo crescere i propri peli in liberà e chi invece si sente più a proprio agio solo con la pelle liscissima.

Se si appartiene a questo secondo team, i modi per depilarsi e far sparire ogni pelo dalla propria vista sono tanti ma, soprattutto quando le temperature si alzano, anche le insidie dietro l’angolo.

Arrossamenti, peli incarniti e altre reazioni della pelle poco gradite, infatti, se non si compiono i gesti giusti sono purtroppo ricorrenti e proprio per questo è necessario prestare attenzione ed evitare di compiere alcune azioni.

Dimenticarsi di preparare la pelle alla depilazione

Anche se esistono metodi più delicati di altri, la depilazione rappresenta quasi sempre un trauma, seppur leggero, per la pelle, che quindi andrebbe preparata adeguatamente a ricevere il trattamento.

Nei giorni precedenti all’eliminazione dei peli, è fondamentale quindi fare uno scrub delicato ma efficace, che faccia sparire lo sporco e tutte le cellule morte che potrebbero rappresentare un ostacolo alla depilazione, soprattutto se fatta con il rasoio, ma anche con la ceretta.

Una pelle non omogenea, infatti, può rendere più difficile l’operazione e portare alla conseguente irritazione e alla formazione dei peli incarniti. Attenzione però a non praticare l’esfoliazione immediatamente prima di depilarsi perché in questo caso il rischio è di irritare la pelle e di non darle il tempo necessario per riprendersi in vista del possibile secondo trauma dato dalla depilazione.

Subito prima di depilarsi, invece, è bene applicare sulla zona una crema idratante che ammorbidisca la pelle e renda più delicata l’operazione.

Dopo aver eliminato i peli, inoltre, è bene ricordarsi di rinfrescare e lenire l’area trattata applicando una crema emolliente e calmante. Le migliori sono quelle a base di vitamine E, aloe vera, ossido di zinco e camomilla.

I modi naturali per evitare le irritazioni da depilazione durante la bella stagione

VEDI ANCHE

I modi naturali per evitare le irritazioni da depilazione durante la bella stagione

Esporsi al sole subito dopo la depilazione

Questo divieto è tra i più indigesti in estate, visto che almeno una volta nella vita è capitato a tutte di ricevere inviti per giornate al mare o in piscina last minute e di ricorrere quindi a depilazioni veloci dell’ultimo minuto.

Fortunatamente non sempre compiere questa azione comporta conseguenze nefaste, ma l’indicazione migliore è quella, se si può, di non depilarsi a poche ore dall’appuntamento con la tintarella.

Il motivo è che l’esposizione al sole post depilazione potrebbe far comparire sulla pelle irritazioni o macchie cutanee.

Anche i giorni seguenti l’esposizione al sole dovrebbe seguire regole ben precise, che prevedono la stesura di una crema protettiva dalla protezione alta, che oltre a preservare dai danni negativi dei raggi UV evita effetti sgraditi da post depilazione.

Particolare attenzione in questo caso dovrebbe essere prestata ai baffetti perché si tratta di una zona che, se esposta in modo non corretto, soprattutto dopo la depilazione, può portare all’insorgenza di macchie.

Epilazione al laser: a cosa stare attenta

VEDI ANCHE

Epilazione al laser: a cosa stare attenta

Usare profumi o lozioni contenenti alcol

Anche se non sono quasi mai visibili ad occhio nudo, la depilazione lascia spesso sulla pelle delle micro lesioni che se vengono a contatto con determinati elementi provocano immediata sensazione di bruciore.

Per questo motivo, subito dopo la depilazione è vietato applicare sulla zona trattata prodotti a base di alcol. Particolarmente soggette ad irritarsi sono le aree più sensibili come le ascelle, per le quali è sempre bene scegliere deodoranti alcol free, ma anche gambe e braccia sono a rischio. Attenzione, quindi, alle creme e agli oli che si decide di stendere, soprattutto se ci si spinge fino all’inguine, dove la pelle è più sottile e fragile.

Depilazione totale inguine: vantaggi e svantaggi

VEDI ANCHE

Depilazione totale inguine: vantaggi e svantaggi

Fare sport intenso o entrare in saune o bagni turchi

Non sono solo i raggi diretti del sole a rappresentare una potenziale miccia pre infiammatoria per la pelle nel post depilazione. Anche il sudore potrebbe causare qualche guaio, quindi sarebbe meglio cercare di arginare il più possibile la sua comparsa nelle zone in cui sono stati estirpati i peli. Ovviamente in estate eliminare completamente questa eventualità è molto difficile ma per non alimentare una produzione extra, meglio evitare di fare sport o sottoporsi ad allenamenti piuttosto intensi, come ad esempio quelli cardio, ad eccezione del nuoto che svolgendosi in acqua non presenta pericoli.

Per lo stesso motivo, meglio far passare qualche giorno dalla depilazione, prima di rilassarsi in saune, bagni turchi o hammam.

Depilazione totale all’inguine: occhio alle infezioni

VEDI ANCHE

Depilazione totale all’inguine: occhio alle infezioni

Usare lamette vecchie

In estate lo strumento di depilazione che va per la maggiore è la lametta ma nonostante sia indubbiamente il più pratico e veloce da usare, soprattutto per piccoli ritocchi last minute, se non maneggiato correttamente o seguendo determinate indicazioni può giocare brutti scherzi.

La prima cosa a cui fare attenzione è lo stato delle lame. Se non sono abbastanza affilate, infatti, si tende a premere eccessivamente sulla pelle, con il rischio di crearsi taglietti dolorosi e che a loro volta possono dar vita ad infezioni. Gli stessi problemi possono sorgere anche se si usano lamette vecchie, sulle quali tra una depilazione e l’altra sedimentano microbi e batteri.

Depilazione totale: ma perché?

VEDI ANCHE

Depilazione totale: ma perché?

Con la depilazione integrale il sesso diventa più hot

VEDI ANCHE

Con la depilazione integrale il sesso diventa più hot

Riproduzione riservata