Kamasutra bizzarri: gli amanti del nulla di Laroche

Credits:
1 9

Una singolare collezione di sculture dove gli scheletri sono protagonisti delle più famose posizioni del Kamasutra

Da sempre eros e thanatos, amore (e quindi la vita) e morte, sembrano avere un legame indissolubile: non a caso, i francesi chiamano l'orgasmo con il termine petit mort, la piccola morte. Non stupisce poi troppo il fatto che al Museo dell’erotismo di Parigi nel 2011 sia stata organizzata una mostra di sculture dal titolo Gli amanti del nulla, dove gli scheletri realizzati dallo scultore Jean-Marc Laroche danno vita a un bizzarro kamasutra nell’aldilà.    

Nell'esposizione, scheletri in resina verniciata o bronzo argentato, a grandezza umana o  in miniatura, riproducono le più famose posizioni del kamasutra, dalla pecorina al cucchiaio... Macabre? Non secondo l'artista: ”Le mie sculture sono in realtà molto gioiose, con i loro occhi in cristallo di rocca o di ematite - ha spiegato l’artista -: presentano la vita dopo la morte in modo allegorico. È la mia idea di Paradiso”.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te