Buoni propositi per il nuovo anno: come realizzarli ed essere in equilibrio con se stesse

Credits: shutterstock

Come mettere in pratica i buoni propositi per il 2020? Ecco i suggerimenti e i consigli per stare meglio ed in equilibrio con se stesse

Anno nuovo: come mettere in pratica i buoni propositi

Per stare bene con se stesse è necessario raggiungere un equilibrio fisico e mentale. Fare qualcosa che faccia bene al corpo e alla mente è necessario affinchè si possa raggiungere una situazione di benessere.

L'inizio di un nuovo anno dovrebbe essere l'occasione per ricordare a noi stesse quanto sia importante porsi come primo obiettivo stare bene con noi stesse, per poter affrontare la vita e le persone che ci circondano.

Ecco, quindi, una serie di consigli per mettere in pratica i buoni propositi pensati per il nuovo anno:

Riposarsi a sufficienza 

Quando si è stanchi è più facilee lasciarsi andare e perdere di vista le priorità, per cui è bene riconoscere i propri limiti, e non mettersi in condizione da essere sovraffatti dalla fatica. La cosa fondamentale è ascoltare il proprio corpo (ma anche la propria mente - mai sentito parlare di stanchezza mentale?), e capire quando è il momento di prendere un pausa.

Seguire un regime alimentare sano ed equilibrato 

Mangiare "bene", e lo scrive qualcuno che impazzisce per tutto ciò che è grasso è calorico, è meglio per il fisico e per la mente. La nota buona è che lo spirito positivo permette di trovare squisitezze anche in cibi sottovalutati prima d'ora.

Abbandonare le cattive abitudini

Evitare di bere alcolici, fumare sigarette o prendere altre cose ancora più serie. Nonostante diano un senso immediato di sollievo, gli effetti a medio-lungo termine sono tutto meno che positivi, per il corpo e la mente.

Avere autodisciplina 

L'autocontrollo porta ad evitare la disperazione, il senso di impotenza, e altri pensieri negativi. Comincia a prenderti la responsabilità di ogni tuo stato d'animo, prendi in mano il timone della tua vita.

Imparare a scoprire cose nuove

Una specie di "caramella della mente": dal visitare un museo ad imparare una nuova lingua. Poniti sempre l'obiettivo di imparare una cosa nuova, anche piccola o apparentemente banale.

Godere della bellezza della natura o dell'arte

Ci sono numerosi studi che mostrano che camminare in un giardino può abbassare la pressione sanguigna e ridurre lo stress. La stessa cosa avviene per un parco, una mostra d'arte, una città bella (e noi che viviamo in Italia, a parte qualche eccezione, siamo proprio fortunati da questo punto di vista).

Liberarsi dei pensieri negativi

Limitare, con l'obiettivo di eliminare, le abitudini mentali non sane come crogiolarsi in pensieri negativi su se stessi e il mondo, che hanno il solo effetto di far perdere tempo, prosciugare le energie, e scatenare ansia, paura e depressione. Al contrario il pensiero positivo innesca circoli virtuosi: prova a pensarci ogni volta che stai per cadere in un buco nero. Anche in questo è molto importante l'autoconsapevolezza.

Riscoprire i propri sensi

Ascoltare musica che aiuta a tirare su il morale, annusare i fiori, bere una bevanda calda o gelata (o tiepida, se i gusti andassero in quel senso), guardare cose belle.

Stimolare la creatività

Fare qualcosa che stimola la creatività e fa sentire produttivi fa stare meglio e ti dà nuova linfa vitale, oltre a migliorare lo stresss. Non hai ideea delle attività cui dedicarti? Prova a fare giardinaggio, disegnare, costruire, cucire, etc etc.

Prendere un animale domestico

Gli animali domestici sono una responsabilità, costringono ad occuparsi di qualcun altro e a distogliere l'attenzione da se stessi e in cambio danno amore incondizionato. Non solo, costringono ad uscire da casa (i cani in particolare) e quindi a fare esercizio fisico, e permettono di incontrare persone nuove.

Fare cose che ci piacciono

Imporsi di fare cose piacevoli e farle per nessun altra ragione se non che piacciono.

Accettarsi

Riconoscere quello che si ha di bello ed esserne risconoscenti. Volersi beene è fondamentale per vivere in armonia.

Fare esercizio fisico

Una nota a sè è l'esercizio fisico: i latini dicevano mens sana in corpore sano (mente sana in un corpo sano) ed è universalmente riconosciuto che prendersi cura del proprio corpo è essenziale per uno stato mentale equilibrato.

Fare esercizio fisico fa bene alla mente - riduce lo stress, allontana l'ansia e il senso di depressione, aiuta il sonno ed aiuta l'autostima; stimola le endorfine - sostanze prodotte dal cervello con proprietà ed effetti simili a quelli degli oppiacei e della morfina - che generano un senso di benessere e "analgesizzano" la mente e il corpo.

Come seguire un regime di esercizio fisico?

In primo stabilirsi una routine che sia facile da seguire e da mantenere - deve diventare parte naturale ed integrante della propria vita; scegliere un'attività che piace/diverte - esercitarsi deve essere piacevole, non una rottura di scatole; cercare di non farla diventare noiosa - può essere utile in questo svolgerla in ambienti diversi (camminare o correre, per esempio, cambiando percorso, o scegliendo compagni diversi), con gente diversa, con la musica, etc.

Una volta diventata parte integrante della giornata, lo diventeranno anche gli effetti benefici che porta - con in più la soddisfazione di vedersi sempre migliorare.

A questo punto, sereni con noi stessi, consapevoli delle nostre forze e delle nostre debolezze, siamo pronti ad essere genitori, raggio di luce, compagni di gioco, maestri, spalla, bastone, confidenti, compagni di vita e tutto ciò senza esserne sovraffatti!

A noi pare un magnifico, e tanto difficile quanto bello, proposito per il nuovo anno.

Leggi anche 10 mosse di felicità in vista del nuovo anno

Riproduzione riservata