Sanremo 2019

Dal 5 al 9 febbraio, torna il Festival di Sanremo. Sanremo 2019 promette di fare scintille, grazie ai presentatori e ai cantanti in gara quest’anno. Il conduttore si riconferma, per il secondo anno consecutivo, Claudio Baglioni. Accompagnato da un tripudio di ironia e spumeggianti gag con Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Segui con noi il Festival della canzone italiana, tra anteprime e curiosità del backstage.

Festival di Sanremo: la storia

Forse non lo sai, ma sono già 68 anni di Festival, questa sarà la sessantovesima edizione. Il primo Sanremo, infatti, data 1951. E fu tutto molto familiare: le canzoni si ascoltavano dai tavolini di un bar all’interno del Casinò di Sanremo, addirittura mangiando e chiacchierando. Lo spazio tra i cantanti e il pubblico era azzerato e la vittoria fu di Nilla Pizzi con Grazie dei fiori.

Solo qualche anno dopo il pubblico del Festival di Sanremo iniziò ad assistere su invito e, sempre negli anni seguenti, cominciarono le celebri dirette televisive. Inizialmente, e per molti anni, Sanremo è stato a tutti gli effetti un festival musicale centrato proprio sui brani in gara.

Nel tempo, il Festival di Sanremo è diventato un format televisivo completo: i presentatori, gli outfit, gli ospiti e anche il Dopofestival si sono contesi la scena con i cantanti.

Cosa aspettarsi da Sanremo 2019

Cinque serate con un gran finale previsto per sabato 9, quando verrà annunciato il vincitore. «Il tema di questo Festival per me è l’armonia. Ho voluto avvicinare gli opposti» racconta Claudio Baglioni, riferendosi alla grande varietà di generi musicali in gara e tematiche trattate. Dalla musica melodica all’indie, passando per il rock e il rap: 24 le canzoni in gara, che toccheranno un tema classico della musica italiana, l’amore, spaziando anche verso tematiche di interesse sociale (come la situazione dell’Italia di oggi). Venerdì sera sarà la volta dei duetti.

Il voto coinvolgerà quattro giurie differenti: demoscopica (300 fruitori abituali di musica), sala stampa (i giornalisti accreditati al Festival), esperti (personaggi del mondo dello spettacolo), televoto (il pubblico a casa).

Scopri la scaletta, programma e gli orari di tutte le puntate del 69° festival di Sanremo.

Ospiti italiani e stranieri

Hanno sempre ricoperto un ruolo clou a Sanremo: gli ospiti sono spesso più importanti dei cantanti in gara. Anche a Sanremo 2019 non mancheranno i nomi importanti e soprendenti, legati soprattutto alla storia e all’attualità della musica italiana.

Innanzitutto si esibirà sul palco di Sanremo, Andrea Bocelli insieme al figlio. Ma non solo, sono previste anche le presenze e  le esibizioni di Elisa e Giorgia. Regine e icone della musica italiana.

Per i più giovani, ma non solo, spunta il nome di Fabio Rovazzi. E, al di là degli ospiti canori, sono previsti sul palco anche un must del Festival, l’inossidabile Pippo Baudo e un attore molto amato dal pubblico, il carismatico e affascinante (e, perché no, super sexy) Pierfrancesco Favino.

Tornando alla musica, lo sai che a Sanremo 2019 tornano i Negrita? Calcheranno il palco nella serata dei duetti, accompagnando Enrico Ruggeri e Roy Paci. Novellino di Sanremo, ma già star indiscussa, sarà l’inquieto e irresistibile Francesco Motta. Leggi l’intervista di Donna Moderna a Francesco Motta. Scoprirai tutti i retroscena sul brano Dov’è l’Italia.

Torna anche Arisa a Sanremo 2019 e, tra i più giovani amati dai più giovani, è prevista l’esibizione della coppia Shade e Federica Carta. Tra Mtv e Amici, sarà una curiosissima esibizione canora.

I presentatori: Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio

I presentatori di Sanremo sono sempre stati un’attrazione importante del Festival. Sia perché si tratta di un ruolo difficilissimo, da cui tutti i più grandi della televisione sono passati, sia perché proprio da Sanremo iniziano fasi di ribalta anche per le facce già note.

Pensiamo alle presenze storiche e che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo: Mike Bongiorno, Enzo Tortora, Pippo Baudo, Corrado, Loretta Goggi, Raimondo Vianello, Raffaella Carrà, Gianni Morandi… E come dimenticare il 1989, l’anno dei figli d’arte (Rosita Celentano, Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi)?

Quest’anno i presentatori di Sanremo 2019 sono Claudio Baglioni, uno dei protagonisti della storia della musica italiana e alla sua seconda partecipazione come conduttore a Sanremo, Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

Baglioni lo scorso anno si è dimostrato perfetto per condurre il Festival. Impeccabile, professionale ma con la giusta verve. Quest’anno rinvigorito dalla comicità disarmante e contagiosa di Claudio Bisio e di Virginia Raffaele.

Virginia Raffaele: chi è, carriera e migliori imitazioni

Partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo nel 2016, accanto al conduttore di quell’edizione, Carlo Conti, e riconfermata nel 2019, grazie all’appoggio e al sostegno del direttore artistico Claudio Baglioni, Virginia Raffaele ha conquistato il pubblico di tutta Italia con le sue numerosissime imitazioni. Da Belen a Carla Fracci, passando per Donatella Versace, si è dimostrata un’artista formidabile, tanto da essere paragonata alla grande Anna Marchesini. Quale sorprese ci riserverà durante questo Festival?

I look migliori e peggiori di Sanremo

Musica, ma anche costume. Così i look delle presentatrici e delle cantanti in gara entrano a diritto a far parte della narrazione dei Festival. Forse ricorderai il look di Loredana Berté al suo debutto a Sanremo, vestita attillata e con un finto pancione. Gli outfit sanremesi sono sempre stati importanti quasi quanto le canzoni in gara, sia nel bene sia nel male.
Presentatori, e soprattutto presentatrici, ospiti e cantanti sono sotto i riflettori proprio per quanto riguarda il look scelto.

Albo d’oro e vincitori Festival di Sanremo

Da Claudio Villa e Domenico Modugno, a Iva Zanicchi, protagonisti indiscussi delle prime edizioni del Festival .

Negli ultimi anni, i vincitori di Sanremo hanno sorpreso pubblico e critica. Per capire meglio come si stia evolvendo Sanremo negli ultimi anni, torniamo al 2014 quando a vincere fu Arisa con l’orecchiabile brano Controvento. Nel 2015 vinse, invece, Il Volo con Grande amore. Una band giovane ma sonorità piuttosto tradizionali e sanremesi.

Il 2016 ha visto una vittoria forse inaspettata e dall’allure vintage: gli Stadio con Un giorno mi dirai. L’anno seguente, si è aggiudicato Sanremo Francesco Gabbani con una canzone che è rimasta poi in vetta alle classifiche per molto tempo. Infatti, il ritornello Occidentali’s Karma risuona ancora indisturbato nelle nostre orecchie.

La scorsa edizione ha visto, invece, trionfare Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente.

Sanremo 2018

Facciamo un piccolo tuffo nel passato recente, per poter commentare la nuova edizione come veri e propri critici musicali (e non). Sanremo 2018 è stata un’edizione di grande successo per il Festival della musica italiana.

Scopri come la presenza femminile sia stata determinante per la riuscita dell’edizione 2018 di Sanremo. E leggi perché Michelle Hunziker è stata la regina di Sanremo 2018.

Nella scorsa edizione, infatti, sono saliti sul palco come conduttori Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e il sempre amato Pierfrancesco Favino. Tra i super ospiti di Sanremo 2018, ricordiamo Laura Pausini e Liam Gallagher. E qualche polemica sulla canzone poi vincitrice. Scopri tutto sulla canzone vincitrice di Sanremo 2018 della coppia Meta Moro.

Sanremo 2018: Michelle Hunziker

Michelle Hunziker è un’artista che scatena due tipi opposti di reazioni nel pubblico: molto amata oppure parecchio criticata.

Chi la ama sottolinea la sua verve, la semplicità e l’ironia. Chi non la ama, ne critica proprio il lato più spumeggiante, quasi troppo naive e forse un’ostentata semplicità.

In ogni caso, il Festival di Sanremo per Michelle Hunziker e i suoi grandi sorrisi è stato un successone e una conferma della sua bravura.