Se sei allergico alle compositae non mangiare…

Credits: Shutterstock
1 6

I pollini iniziano a fare la loro comparsa già in gennaio e continuano fino in ottobre. Per chi è allergico ci sono solo pochi mesi di tregua, anche se, per fortuna, non si è allergici a tutti i tipi di pollini in circolazione.

Qui vogliamo parlarti delle compositae, o asteracee, che costituiscono una famiglia piuttosto numerosa che comprende anche sostanze commestibili e ampiamente coltivate per il consumo alimentare.

/5

Sei allergica a tarassaco, ambrosia e a tutti i fiori che assomigliano a una margherita? Ecco cosa evitare a tavola

Non tutti sanno che chi soffre di allergia ai pollini spesso mangiando determinati cibi può avere reazioni allergiche: si tratta di una cross-reaction.

Questa reazione si chiama “sindrome allergica orale” e interessa solo il periodo dell’impollinazione; i soggetti allergici devono quindi escludere determinati alimenti solo alcuni mesi all’anno.

Nel caso di allergia alle compositae gli alimenti che andrebbero evitati comprendono anche lattuga, meloni, carciofi, carote, finocchi, radicchi e alcune erbe quali camomilla, tarassaco e artemisia, che non fanno consumate neanche sotto forma di infuso o tisana.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te