Come organizzare la casa se hai un animale domestico

Dove posizionare la cuccia, le ciotole o i giochi di cani e gatti? Ecco come dividere gli spazi di casa con gli amici animali

Un animale domestico, che sia un cane scodinzolante o un gatto tutto fusa e moine ruffiane, porta brio e allegria tra le quattro mura di casa. Convivere con un amico a quattro zampe, però, è impegnativo e richiede organizzazione di spazi e tempi.

Si sa, cani (maggiormente) e gatti, su tutti, hanno esigenze e routine da osservare. Ecco quindi come condividere gli spazi, e organizzare la casa se hai un animale, vivendo al meglio in un ambiente adatto per i componenti della famiglia e per lui.

A ognuno il suo spazio

Un animale domestico, sia esso un cane, un gatto, un canarino, furetto o pesce rosso, ha bisogno dei propri spazi, confortevoli e idonei alla quotidianità in un ambiente adatto a lui.

Prima dell'arrivo a casa del cucciolo, è necessario decidere quali saranno le zone di casa destinate ai giochi, alla pappa, e alla cuccia per la notte.

La zona notte: dove mettere la cuccia?

In particolare i cani e i gatti, ma in generale tutti gli animali d'affezione con i quali dividiamo gli spazi di casa, necessitano di un luogo tutto loro,  tranquillo e indisturbato dove poter dormire. Il posto ideale è caldo, accogliente, e non distante da voi, affinché l'animale si senta al sicuro e protetto.

Dove collocare la cuccia?

La prima regola per organizzare la casa se hai un animale domestico è decidere il posto più adatto in cui collocare la cuccia. Il luogo ideale deve essere poco rumoroso: non metterla, quindi, vicino alla porta d'ingresso, in corridoio, vicino agli elettrodomestici, o alle casse stereo, altrimenti sarà costantemente in allerta senza mai riposare. Il cane o il gatto non devono dormire in luoghi freddi e ventosi, quindi non collocate la sua cuccia vicino a correnti d’aria, o sotto le finestre.

Meglio non far dormire il vostro animale sul letto con voi, sarebbe una cattiva abitudine difficile da levare una volta presa, e non risulterebbe una scelta particolarmente igienica per via, ad esempio, della perdita di peli di cani e gatti tra la biancheria del letto. Piuttosto portate la sua cuccia in camera da letto, e posizionatela ai piedi o di fianco al comodino. Osservate sempre il comportamento del vostro animale per capire dove si sente maggiormente a proprio agio.

Quale cuccia scegliere?

Esistono diverse soluzioni come cuccia per cani e gatti: cuscini, vaschette rigide o imbottite, casette coperte e veri e propri lettini. Nel caso in cui decideste di adottare un cane con qualche anno di età, è consigliabile una cuccia morbida.

Se invece è in arrivo un cucciolo, andranno bene anche cucce rigide in cui mettere cuscini e coperte in base alla temperatura. I cani di pochi mesi, ad esempio, hanno bisogno di essere protetti maggiormente con strati caldi.

La zona pappa

Fondamentale, quando si vive con un animale domestico è ricavare la zona pappa, in cui posizionare le ciotole di cibo ed acqua. È sempre meglio utilizzare un tappetino antiscivolo sul quale posizionare le ciotole così da evitare che si sporchi il pavimento di frequente.

Ricavare il posto giusto per il ristoro del proprio cane o gatto è particolarmente importante quando devi organizzare la casa se hai un animale domestico.

Dove mettere le ciotole della pappa?

Il luogo della casa migliore in cui posizionare le ciotole di cane e gatto è senza dubbio la zona giorno. Evitare di lasciare croccantini e acqua -che rischia di rovesciarsi -nelle camere da letto. Il locale più adatto sembra essere la cucina.

Orari dei pasti

Educare il proprio animale domestico ad avere una routine che preveda orari dei pasti stabiliti e regolari, è un obiettivo da fissarsi ancora prima che il cucciolo arrivi a casa. Un buon metodo che consente di organizzare al meglio le faccende domestiche, e che contribuisce anche al benessere dell'animale.

Questo discorso vale in special modo per il cane: due pasti al giorno principali, pranzo e cena, prima o durante quelli della famiglia. Per quanto riguarda i gatti, invece, escludendo casi di disturbi alimentari, c'è maggiore autonomia: lasciando la ciotola piena di croccantini, saranno in grado di gestire i pasti a seconda del senso di fame.

Igiene delle ciotole

Il lavaggio delle ciotole non deve avvenire una volta ogni tanto, ma deve essere sistematico e quotidiano. Sia la ciotola della pappa che quella dell'acqua, vanno lavate ogni giorno. Se cane e gatto si alimentano con cibi umidi o casalinghi, poi, andranno lavate ad ogni fine pasto, per evitare che si formino batteri o cattivi odori da residui di cibo.

Una valida soluzione per mantenere la freschezza dell'acqua, è usare il meccanismo per il ricircolo, presente in alcune ciotole in commercio, così che l'acqua non ristagni al loro interno.

Palline, tiragraffi, e corse: scegliere l'area svago

Gli amici animali meritano attenzioni, coccole e compagni di gioco (altrimenti troveranno nel mobile antico la giusta vendetta alle mancanze di noi umani). La regola è: portarli a spasso almeno tre volte al giorno. Quando devi organizzare la casa se hai un animale domestico, non dimenticare però, di posizionare un cesto, in salotto o in soggiorno, oppure nel tuo studio o in giardino, in cui mettere i suoi giochi preferiti. I cani preferiscono palline, ossa finte, pupazzi masticabili, freesbee. I gatti, invece, strutture sui cui arrampicarsi, tira graffi, scatole di cartone e animaletti come topini ecc da rincorrere ed afferrare.

Pericoli domestici se hai un animale in casa

Quando un gatto o una cane gira per casa, è utile avere qualche accortezza che potrebbe addirittura salvarlo dal rischio intossicazione. Sostanze tossiche (detersivi) e spazzatura. non dovranno essere a "portata di zampa" o di naso. Sentendo profumi allettanti, il cane sarà portato a metterci il naso con il pericolo di ingerire qualcosa di pericoloso.

Discorso analogo va fatto per le piante. Abbelliscono e arredano casa, ma possono essere particolarmente nocive per cani e gatti. Tieni lontani gli amici animali da stella di natale, edera, agrifoglio, e ciclamino. Infine, aria condizionata e musica troppo alta, non sono particolarmente gradite agli amici a quattro zampe.

Riproduzione riservata