Come lavare i denti al cane con il bicarbonato

Pet
Chi convive con un amico a quattro zampe sa bene quanto sia importante mantenerlo sempre in salute. Dalle cure veterinarie alle operazioni di igiene quotidiana, il nostro amato cane ha bisogno di molte attenzioni, anche e soprattutto quando si tratta del suo benessere.

L’igiene orale spesso viene erroneamente sottovalutata e trascurata. Sì, perché anche il cane necessita di lavarsi i denti, se non proprio tre volte al giorno, almeno settimanalmente. Questo semplice accorgimento servirà a prevenire l’alitosi e i disturbi del cavo orale. Vediamo allora insieme come lavare i denti al cane utilizzando un prodotto naturale ed efficace: il bicarbonato.

Come mettere il collirio al cane

VEDI ANCHE

Come mettere il collirio al cane

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Brodo di carne
  • Garze sterili
  • Spazzolino per cani
  • Olio di cocco
  • Acqua tiepida
  • Sale
  • Glicerina

L’abitudine all’igiene

Innanzitutto premettiamo che l’operazione sarà tanto più semplice quanto prima lo abitueremo alla pulizia dei denti. L’ideale sarebbe iniziare intorno ai tre/quattro mesi di vita. Prestiamo attenzione al fatto che tutti i denti da latte siano già stati sostituiti con quelli definitivi. In caso di dubbi è sempre meglio chiedere un consulto al veterinario di fiducia. Facciamo in modo che lavare i denti al cane diventi un momento di gioco e coccole per il nostro amico, accarezzandolo con dolcezza durante tutto il tempo.

Nomi per cani: i più belli e originali

VEDI ANCHE

Nomi per cani: i più belli e originali

La preparazione del composto

Iniziamo ad abituare il nostro cane massaggiando delicatamente le sue gengive con un composto al bicarbonato di sodio. Il gusto del bicarbonato non è infatti particolarmente gradito al cane, per cui sarà necessario mescolarlo ad altri ingredienti. Procediamo nel seguente modo: prendiamo un cucchiaio colmo di bicarbonato ed uniamolo in una tazza con altrettanta acqua tiepida (che ne favorisce lo scioglimento).

Mescoliamo con cura, fino ad ottenere una consistenza similmente a quella del dentifricio. Aggiungiamo poche gocce di olio di cocco ed amalgamiamo. Eventualmente, aggiungiamo anche circa metà cucchiaio di brodo di carne, per renderlo più accettabile. Se il composto è troppo liquido versiamo altro bicarbonato, fino ad ottenere la giusta consistenza.

Tutti i modi per lavare il cane

VEDI ANCHE

Tutti i modi per lavare il cane

Il massaggio delicato

Ricordiamoci di tenere il nostro dentifricio fai da te per lavare i denti al cane in frigorifero, dove si conserverà per circa due settimane. Fasciamoci una o due dita (a seconda delle dimensioni della sua bocca) con una garza sterile, ed intingiamola nel composto. Coccolando il cane e parlandogli a bassa voce per rassicurarlo, iniziamo a fare un delicato massaggio gengivale in senso rotatorio.

Le prime volte non sarà necessario arrivare fino alle parti più interne della dentatura, permettendogli intanto di abituarsi ai nostri gesti e al sapore del bicarbonato. Quando sarà diventata una piacevole abitudine potremo approfondire la nostra “seduta di igiene orale canina”!

I cani scodinzolano e questo ci piace: uno studio indaga i perché

VEDI ANCHE

I cani scodinzolano e questo ci piace: uno studio indaga i perché

La ricetta alternativa

Esiste un modo alternativo per preparare la ricetta di un dentifricio al bicarbonato per il nostro amico a quattro zampe. In questo caso occorrono sei cucchiai di bicarbonato di sodio, un terzo di cucchiaio di sale da cucina e quattro cucchiai di glicerina. Ora possiamo miscelare gli ingredienti in un recipiente con l’aggiunta di brodo di manzo o di pollo. Per la consistenza del composto, regoliamoci in modo che non diventi troppo liquido.

Se dovesse accadere, anche stavolta aggiungiamo dell’altro bicarbonato di sodio. In questa preparazione, la presenza della glicerina renderà il sapore più gradevole al nostro cane. Per pulire i suoi denti, applichiamo la preparazione con le dita i primi giorni. In seguito, cominciamo ad abituarlo allo spazzolino. Ricordiamo di ripetere la pulizia ogni due giorni.

Come costruire una cuccia per cani in legno

VEDI ANCHE

Come costruire una cuccia per cani in legno

Lo spazzolino apposito

In commercio sono disponibili anche spazzolini appositi per il cane, per lavare i suoi denti in modo ancora più preciso. Ma non affrettiamo i tempi! Aspettiamo che il cane abbia preso una buona confidenza con questa operazione prima di inserirgli un nuovo elemento. Ci farà capire proprio il cane quando è pronto: se vediamo che accetta le nostre attenzioni e non si dimostra impaurito o innervosito, potremo iniziare a spazzolargli i denti con lo spazzolino.

In caso contrario continuiamo a lavare i denti manualmente. Così lo aiuteremo comunque a restare sano a lungo, prevenendo disturbi che potrebbero, in età avanzata, causare conseguenze anche gravi come la perdita dei denti. Per ogni piccolo dubbio o difficoltà relativi alla pulizia dei denti del nostro cane, non esistiamo a contattare il nostro veterinario di fiducia. Egli, con la sua professionalità, saprà consigliarci al meglio.

Consigli

  • Non facciamoci prendere dalla fretta; il nostro cane ha bisogno di abituarsi gradualmente alle operazioni di pulizia dei denti.
Riproduzione riservata