Bridgerton: è ufficiale, arriva la seconda stagione

Con una lettera firmata da Lady Whistledown Netflix conferma la seconda stagione di Bridgerton. Le riprese partiranno entro la primavera (Covid permettendo) ma è ancora incerta la data d’uscita

Dopo il successo della prima stagione, tratta dal romanzo "Il Duca e io" di Julia Quinn, Netflix conferma la seconda stagione della serie Bridgerton, tratta dal libro "Il visconte che mi amava". È la stessa misteriosa Lady Whistledown ad annunciarlo a tutti sui social: «Dopo i pettegolezzi degli ultimi giorni, è un onore per me comunicarvi che Bridgerton tornerà ufficialmente per una seconda stagione. Spero che abbiate messo da parte una bottiglia di ratafià per questa deliziosa occasione. L'incomparabile cast di Bridgerton tornerà sul set nella primavera del 2021. L’autrice è stata attendibilmente informata del fatto che Lord Anthony Bridgerton intende dominare la prossima stagione. La mia penna sarà pronta per riferire tutte le sue vicissitudini d’amore. Tuttavia, gentili lettori, prima di lasciar spazio a richieste di sordidi dettagli, sappiate che al momento non sono incline a riferire alcun particolare. La pazienza, dopotutto, è una virtù».

Ecco quindi tutti i dettagli che aspettavano da giorni gli amanti della serie tutta treccine, pizzi, corsetti, frangette, tiare e blush e che ora attendono trepidanti ben otto serie: tante quante sono i romanzi della Quinn. D'altro canto Shonda Rhimes è famosa per espandere gli universi delle sue storie a puntate: basta pensare a Grey’s Anatomy, arrivata alla 17esima stagione, che ha poi generato Private Practice e Station 19. In questo modo si potrebbe persino ipotizzare un’eventuale prequel della realtà Regency d'inizio '800 che ad oggi è già entrata nella top five delle serie più viste di Netflix con i suoi 63 milioni di visualizzazioni nelle prime quattro settimane dall’uscita.

Un po' Sex and the City, un po' Gossip Girl e un po' Downtown Abbey, la seconda stagione porterà al centro della scena la complicata vita sentimentale del primogenito Visconte di Bridgerton, Anthony, interpretato da Jonathan Bailey. Non solo: scopriremo anche cos'è avvenuto prima del 1813, anno in cui Lady Whistledon (la voce è quella di Julie Andrews) inizia a scrivere le cronache mondane e scandalose sui retroscena dei nobili inglesi. Alla fine si tratta pur sempre di una sorta di blog dell’epoca redatto da un'influencer con milioni di follower!

Ci dobbiamo quindi aspettare dieci anni in compagnia di tutti i componenti della famiglia Bridgerton? Il defunto visconte Bridgerton, che discende da una delle famiglie più solide della nobiltà britannica ed è morto mentre la moglie Violet era incinta dell’ultima bambina, ha infatti generato otto figli, tutti chiamati rigorosamente in ordine alfabetico Anthony, Benedict, Colin, Daphne, Eloise, Francesca, Gregory, Hyacinth. Ogni libro è dedicato alla storia d'amore più importante di ciascuno dei suoi eredi, quattro maschi e quattro femmine. Insomma, il tempo dei dandy non è mai stato così trendy come oggi.

Riproduzione riservata