Elisa Macellari per Donna Moderna

Non so se restare con mio marito o riconquistare il mio amante

Dal 2015 la scrittrice Chiara Gamberale ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara Gamberale alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Ciao Chiara,
ho quasi 40 anni, sono sposata da 19 e ho due figli. Da 5 anni mi sono lasciata coinvolgere dagli sguardi di un collega e abbiamo iniziato a frequentarci. Io mi sono invaghita di lui al punto di arrivare a pensare di lasciare mio marito, anche perché avevamo ormai una relazione piatta. Quando però gli ho parlato dei miei sentimenti, il mio collega è rimasto molto titubante e contrariato, stranito dal fatto che io abbia 2 figli e turbato dall’idea di intromettersi in un matrimonio. Questa situazione ha fatto raffreddare ulteriormente quello che provo per mio marito: gli ho detto che mi ero persa (senza nessun riferimento al tradimento), per vedere se si smuoveva e cercava di riconquistarmi, ma lui ha reagito facendo la vittima e continuando a piangersi addosso. Non ce la faccio più a sostenere una situazione del genere. Sono combattuta tra il lasciare mio marito e riparlare con il collega, oppure fare un passo indietro e riprovare a stare con mio marito.
Anonima

Mio marito ha messo una spia nel mio cellulare

VEDI ANCHE

Mio marito ha messo una spia nel mio cellulare

Amica subito cara,
perdonami se te lo chiedo senza permesso: perché vorresti restare con tuo marito? La relazione con il tuo collega ti ha dato il vantaggio di guardare dall’alto una situazione in cui fatichi a riconoscerti. E allora, perché sprecare questa occasione senza chiederti se il tuo matrimonio sia entrato in crisi perché ti sei invaghita di un altro, o se sarebbe andata così in ogni caso? Non sempre le nuvole offuscano il cielo, diceva Elsa Morante, a volte lo illuminano. E intanto lui, l’altro, a differenza di tutti (o quasi), si sente minacciato da un ruolo più comodo e che però non gli piace. Se attorno alla chiarezza che ti invito a cercare vedrai ancora il suo profilo, prendi la rincorsa e buttati. Ma non dopo aver capito cosa desiderano il tuo corpo e il tuo cuore, gli unici alleati a cui dovrai sempre dare ascolto.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Disegno di Elisa Macellari

Vuole ritornare insieme a me. Ma non so come ricominciare

VEDI ANCHE

Vuole ritornare insieme a me. Ma non so come ricominciare

Quanto tempo ci vuole per superare il dolore di un tradimento?

VEDI ANCHE

Quanto tempo ci vuole per superare il dolore di un tradimento?

Riproduzione riservata