Donna Moderna_2020_38_matrimonio_Elisa Macellari

Perché mi ha sposato se poi continua a sentire la sua ex?

Dal 2015 la scrittrice Chiara Gamberale ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Cara Chiara,
ho 50 anni, una professione soddisfacente e un figlio laureato che segue uno stage all’estero. Poco dopo la separazione ho incontrato l’uomo che per 15 anni è stato un compagno di vita, di giochi e d’interessi. Da 2 anni, per lavoro, lui si è trasferito in un’altra regione da cui, quando non lo raggiungo io, rientra il fine settimana. Il lockdown ha aumentato lo stress di entrambi e ci ha posto alcuni quesiti sul futuro. Così, abbiamo deciso di sposarci. È stato un bel momento, necessariamente intimo, ma davvero vissuto in pienezza. Immagina il mio stupore quando ho incidentalmente letto un carteggio su WhatsApp che mio marito intrattiene da alcuni mesi con la sua ex dei 20 anni: la mia caccia al tesoro successiva ha rivelato frequenti messaggi blandamente affettuosi/nostalgici con punte di dichiarazione d’interesse sessuale, parzialmente accolte dalla signora, ma rimaste, per il momento, a livello virtuale. Credimi, ho già chiuso un matrimonio, non mi manca il carattere né il rispetto di me stessa. Ma intuisco una specie di sua necessità di esplorare una dimensione di gioco proibito, una sorta di mix tra crisi di mezza età ed evasione da un quotidiano pressante. L’ho provato anche io, alcuni anni fa, in un momento di fatica di vivere, ma l’anomalia mi fa porre una domande su tutte: perché sposarsi?
Anonima

Cara Anonima,
la tua domanda è antica, modernissima, perenne, e forse anche senza risposta. Perché ci si sposa? Perché la possibilità di andare ad abitare in un’altra vita è seducente? Perché bisogna essere in 2 per imparare a conoscersi davvero? Perché anche solo promettere “per sempre” ci fa credere che sia davvero possibile e che capiti proprio a noi essere infiniti? Non lo so. Ma so per certo che ogni storia è diversa eppure uguale a tante altre. «Le persone si incontrano per rinascere, nascere non basta mai a nessuno»: ti affido a questa piccola poesia di Franco Arminio, sperando possa esserti d’aiuto.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Disegno di Elisa Macellari

Non posso stare con lui, ma non riesco nemmeno a lasciarlo

VEDI ANCHE

Non posso stare con lui, ma non riesco nemmeno a lasciarlo

Non voglio cercare più l’amore. E sono felice

VEDI ANCHE

Non voglio cercare più l’amore. E sono felice

Riproduzione riservata