15 giorni per disintossicarsi

Guidata dal nostro esperto, sgonfierai la pancia, risveglierai l’intestino, ritroverai energia, diventerai più bella. E perderai persino qualche chilo

 Tutte le tradizioni del mondo prevedono saltuari periodi di depurazione. Un’abitudine, spesso leg

Tutte le tradizioni del mondo prevedono saltuari periodi di depurazione. Un’abitudine, spesso legata a motivazioni religiose, che nella società contemporanea si è un po’ persa. Eppure avrebbe un significato anche e soprattutto oggi.
Viviamo freneticamente, incapaci di prestare ascolto ai nostri veri bisogni e senza più saper distinguere cosa ci fa bene da ciò che è nocivo. Ci nutriamo di alimenti industriali, raffinati, privati del loro capitale nutritivo e ricchi invece di additivi chimici, con residui di pesticidi, erbicidi e ormoni. Oltretutto, mangiamo sempre le stesse cose: latte e derivati più volte al giorno, cibi lievitati a profusione e come unico cereale il frumento, in tutte le sue declinazioni. Con il rischio di sviluppare da un lato carenze di alcuni nutrienti e dall’altro intolleranze alimentari e malanni tra i più disparati.
Abbiamo allora pensato per voi un programma specifico per disintossicarsi... nel III millennio. Con efficacia e in sicurezza, come piace a Wellness

Un momento di purificazione

Un momento di “pulizia”, di alimentazione realmente nutriente e ipotossica, di semplificazione dei processi digestivi, di dolce stimolo degli organi-filtro (intestino, fegato, reni, pelle) e di eliminazione delle sostanze nocive introdotte dall’esterno o prodotte dal corpo stesso.
Con i nostri 15 giorni detox contrasterete la ritenzione idrica, sconfiggerete la pancia gonfia, perderete qualche chilo di troppo, risveglierete l’intestino e la pelle tornerà luminosa.

Niente diete ma mangiare in modo diverso

Potreste stupirvi nel constatare che miglioreranno anche alcuni disturbi cronici, che magari persino i farmaci stentavano a controllare. Dopo queste due settimane, sarete più belle, magre, energiche, con un aspetto più sano e un umore migliore. Siete pronte per cominciare? Tranquille, niente diete, che non appartengono alla filosofia Wellness, ma alcuni semplici ed efficacissimi principi che in poco tempo daranno i loro risultati.
Non dovrete mangiare meno, ma solo in modo diverso.

Ordina la dispensa

Per prima cosa fai piazza pulita

Prima della pulizia del corpo, pensate a quella della dispensa.
Ecco tutto ciò che dovete eliminare: pane, cracker, grissini, pizze, focacce, fette biscottate, biscotti, torte, brioche, merendine, gelati e dolci di ogni genere, pasta di grano di qualunque formato, latte, tutti i formaggi (incluso quello da grattugiare), yogurt, burro, insaccati di ogni tipo, dadi da brodo, olio di semi vari, aceto, vino, birra e altri alcolici, snack dolci e salati di qualsiasi tipo (comprese le barrette sostitutive del pasto), caramelle e chewing-gum, bibite industriali gasate o meno, succhi di frutta, caffè, tè, zucchero e qualunque altro dolcificante (miele incluso). Dimenticate anche ogni cibo precotto, inscatolato, incellofanato o con aggiunte superflue (tra cui zucchero, sale e grassi vari). Un criterio formidabile per non sbagliare? Scartate ogni prodotto confezionato che contenga più di 5 ingredienti.

Le regole detox - Scegliete solo alimenti biologici, in vendita ormai in qualunque supermercato. Cos

Le regole detox

- Scegliete solo alimenti biologici, in vendita ormai in qualunque supermercato. Costano un po’ di più, ma si tratta solo di 15 giorni.
- Dissociate proteine e carboidrati. Da evitare nel lungo periodo, l’alimentazione dissociata per un paio di settimane è però quello che ci vuole per alleggerire il lavoro degli organi digestivi. A pranzo mangiate quindi una o più porzioni di verdura e un primo con un condimento vegetale, mentre a cena verdura e un secondo, nelle quantità di cui sentite il bisogno.
- Consumate frutta prima di colazione e come spuntino di metà mattina e pomeriggio, in quantità libera, ma di un solo tipo per volta, quando possibile con buccia e torsolo. Ogni tanto fate spuntini con la frutta in guscio.
- Anche la verdura può essere mangiata a volontà, ma anteponetela alla portata principale. Cuocete i cibi in modo semplice, senza aggiungere grassi. Le cotture più adatte? Vapore, piastra, forno, bollitura.
- Portate in tavola alimenti sempre diversi, alternandoli tra loro di giorno in giorno.
- Masticate a lungo e con calma, inghiottendo ogni boccone solo quando sia quasi “liquefatto”.
- Bevete 3 litri al giorno di acqua o tisane, iniziando con un bicchiere al risveglio.

 Scegliete i cibi giusti Ora potete pensare a introdurre nel corpo ciò di cui ha bisogno per disint

Scegliete i cibi giusti
Ora potete pensare a introdurre nel corpo ciò di cui ha bisogno per disintossicarsi
Primi. Pasta integrale di cereali diversi dal frumento: farro, kamut, grano saraceno, mais, riso. Sono ottimi anche in chicchi: oltre al classico riso, acquistate orzo, miglio e farro, piuttosto che i più esotici quinoa e amaranto.
Secondi. Pesce non in scatola di ogni tipo, petti di pollo e tacchino, uova, legumi vari (fagioli, ceci, lenticchie eccetera, compresa la soia, ma non se è fermentata, come nel tofu. Sceglieteli freschi, secchi o congelati).
Verdura. Di qualsiasi genere, quando possibile cruda (il minestrone però va benissimo). Le patate non rientrano in questa categoria e sono un’alternativa al primo.
Frutta. Qualunque tipo di frutta fresca, meglio se di stagione, anche sotto forma di spremuta, frullato (senza latte), centrifugato.
Frutta in guscio. È tutta sanissima e, contrariamente a quanto creduto per anni, non fa ingrassare. Noci, mandorle, pinoli & Co. sono perfetti, se non salati, zuccherati, tostati o simili.

Mangia in modo sano

Mangia in modo sano: suggerimenti

Bevande. Acqua con residuo fisso minore di 50 mg/l (verificate in etichetta), tisane varie, tè verde, caffè d’orzo, “latte” vegetale di qualunque tipo (riso, soia, avena, miglio).
Condimenti. Olio extravergine d’oliva a crudo, succo di limone appena spremuto, tutti gli aromi e le spezie, pochissimo sale marino integrale. Dolcificanti. Meglio non dolcificare affatto. Se proprio non ci riuscite neanche per due settimane, optate per la stevia, un prodotto vegetale in vendita ormai quasi ovunque.
Gallette e cracotte di cereali. Da usare al posto di pane e simili, per esempio a colazione, con un velo di marmellata senza zucchero. Acquistatele di riso, mais, farro.
Cereali in fiocchi. Ammollati nel “latte” vegetale sono anche loro ideali a colazione. Nei negozi biologici li trovate di qualsiasi cereale.

 Una giornata tipo Colazione: 1 pesca, 1 tazza di “latte” di riso, fiocchi di avena, 1 manciata

Una giornata tipo
Colazione: 1 pesca, 1 tazza di “latte” di riso, fiocchi di avena, 1 manciata di nocciole.
Spuntino: 2 vaschette di mirtilli.
Pranzo: finocchi crudi tagliati fini con un filo di olio extravergine e fusilli integrali di kamut con broccoli, aglio, olio e peperoncino.
Merenda: 1 cestino di ciliegie.
Cena: 1 grande insalatona di verdure miste e colorate condita con olio, succo di limone e 1 pizzico di sale e 1 orata al cartoccio.

Riproduzione riservata