Sgonfiarsi in un giorno menu esempi


Come sgonfiarsi rapidamente in un giorno

Ti senti gonfia e appesantita? A volte bastano piccoli accorgimenti per grandi e rapidi risultati

Cambi di stagione, diete inadeguate, terapie antibiotiche e periodi di particolare stress mettono a dura prova la salute del nostro intestino.

È facile in questi momenti accusare dolori addominali, alterazioni dell’alvo, irritabilità ma soprattutto gonfiore addominale. Presente a tutte le ore, con particolare intensità dopo i pasti, questo spiacevole sintomo spesso ci accompagna per giorni, complicando la nostra quotidianità.

Se si è normopeso, il gonfiore temporaneo può essere imputato ad un accumulo di tossine, liquidi e scorie che fanno sembrare la pancia gonfia, allargando il girovita. In altre situazioni invece, la presenza delle temute "maniglie dell'amore" indicano che nella nostra alimentazione, potrebbe esserci uno squilibrio tra l'apporto di carboidrati (che è eccessivo) e quello degli altri nutrienti.

Per questi motivi, potrebbe essere molto utile mettere in atto alcuni rimedi, rapidi, efficienti e soprattutto semplici. Vediamoli insieme.

Gli alimenti proibiti

Per ottenere risultati rapidi ed immediati, anche in un solo giorno, dovrai prestare attenzione agli alimenti che consumi.

Quindi, evita il consumo di:

- Legumi, per l’elevato potere flatulogenico;

- Verdure a foglia e a fiore come cavolfiori, broccoli, cavoli, verza;

- Latte e derivati, il lattosio potrà ulteriormente compromettere la salute del tuo intestino;

- Glutine, in questo senso opta per cereali naturalmente privi di glutine;

- Alimenti salati e conservati come salumi, insaccati e scatolame;

- Alcol;

- Bevande zuccherate.

Assicurati inoltre di masticare molto lentamente e di bere preferibilmente lontano dai pasti.

Sgonfiare la pancia velocemente: menu tipo

Per renderti più semplice il lavoro, abbiamo pensato di suggerirti il menù, per una giornata dietetica all’insegna della leggerezza, utile a ridurre il gonfiore addominale e magari drenare i liquidi di troppo.

Colazione: ti suggeriamo una tazza di tè verde oppure una tisana allo zenzero o ai frutti rossi, così da iniziare la giornata con una carica di antiossidanti e principi attivi drenanti. Potrai completare la colazione con della frutta o, se preferisci, 2-3 gallette di riso.

Spuntini: ti consigliamo un frutto di stagione, preferibilmente come spuntino mattutino, e di una tisana drenante a base di bromelina, biancospino, tarassaco e pilosella nel pomeriggio.

Pranzo: via libera a consumo di carne bianca e pesce magro. Potrai arricchire il tuo pranzo con una vellutata di verdure, e dell’olio extravergine di oliva. Se invece, preferisci utilizzare dei carboidrati, ti suggeriamo il consumo di riso parboiled o basmati o di cereali, naturalmente gluten free, come il miglio.

Cena: consuma un piatto proteico a base di merluzzo, sogliola, petto di pollo, carne di tacchino o un taglio magro di vitellino. Utilizza insieme un contorno di verdure, preferibilmente lesse.

Altri accorgimenti: in questo giorno dedicato al drenaggio ti consigliamo vivamente di evitare l’aggiunta di sale da cucina alle pietanze, compresa l’eventuale acqua di cottura.

Ricordati, inoltre, di assumere almeno 2 litri di acqua, preferibilmente lontano dai pasti, e soprattutto con basso residuo fisso: in questo modo, l’attività drenante sarà garantita.

Giornata sgonfiante

Dopo un periodo di alimentazione sregolata oppure in prossimità del ciclo, può capitare di sentirsi gonfie soprattutto nella fascia addominale. Se si è normopeso, il gonfiore temporaneo è solo da imputare ad un accumulo di tossine, liquidi e scorie che fanno sembrare la pancia come un palloncino, allargando il girovita.

A volte invece pancetta e "maniglie dell'amore" indicano che nella nostra alimentazione c'è uno squilibrio tra l'apporto di carboidrati (che è eccessivo) e quello degli altri nutrienti.

Ci si può sgonfiare in un giorno?  Volta pagina per scoprire come organizzare la tua giornata sgonfiante.

Cosa fare se i jeans che non si abbottonano

Quel gonfiore che ti fa sentire a disagio

Fortunatamente non hai (ancora) cambiato taglia, ma fai solo un po' fatica ad allacciare i jeans oppure senti la gonna più aderente. Prima che questa sensazione e di gonfiore si stabilizzi, allargando la tua silhouette, fai ancora in tempo a sgonfiarti in brevissimo tempo, come 24 ore

Come? Intanto lungo tutto l'arco della tua giornata sgonfiante, bevi almeno 2 litri di acqua iposodica. Aiuterai i reni svolgere la loro funzione detox. Maggiori effetti diuretici li otterrai se in una bottiglia da 1 litro scioglierai circa 2 cucchiai di quei "beveroni" che trovi in farmacia, composti da erbe drenanti, quali: betulla, tarassaco, gambo di ananas, finocchio, equiseto, uva ursina (chiedi consiglio al tuo farmacista).

Aumenta la quota di proteine ad alto potere saziante: sono quelle magre, come carni bianche e pesce.  Non lesinare con le verdure cotte o crude (nelle prossime pagine ti diciamo quelle più sgonfianti).

Riduci drasticamente i carboidrati semplici, ad alto indice glicemico, come gli zuccheri, le farine raffinate, le merendine ecc.) e consuma solo una fetta di pane integrale a pasto.

Colazione e spuntini per eliminare il gonfiore

Inizia a sgonfiarti dalla colazione

Al mattino puoi scegliere tra una colazione dolce (yogurt magro naturale, latte scremato di vacca o di soia, con una fetta di pane integrale e un velo di marmellata senza zucchero) oppure una colazione salata (ricotta o crema di tofu e una fetta di pane integrale con pomodoro fresco e un filo d'olio) e, infine una tazza di tè o caffè. Preferisci il salato se non hai l'abitudine di fare colazione: l'olio e il pomodoro, infatti, stimolano la digestione e attivano il fegato.

Spuntini

Per i 2 spuntini di metà mattina e metà pomeriggio unisci a frutti bruciagrassi (come ananas o pompelmo) o dagli effetti diuretici (come la mela) o lievemente lassativi (come il kiwi) anche 4 mandorle o 4 noci, che forniscono proteine e grassi Omega 3.

Pranzo proteico per sgonfiarsi

Pranzo proteico contro il gonfiore

A pranzo scegli una porzione abbondante di proteine (150-18), come bresaola, carne bianca o pesce ai ferri, peri ridurre l'apporto di grassi, affiancando delle insalate miste crude o cotte.

Una delle verdure che puoi scegliere è per esempio il finocchio, carico di vitamine e sali minerali, contiene inoltre fitoestrogeni che riequilibrano gli ormoni femminili, contrastando l'accumulo di adipe a livello addominale.

Questo ortaggio agisce inoltre sul fegato e sui sistemi di disintossicazione dell'organismo, regolarizzando e migliorando la funzione epatica.

L'unico carboidrato ammesso nel pranzo anti-gonfiore è una fetta di pane integrale.

Cena proteica per sgonfiarsi

Cosa mangiare a cena per ridurre il gonfiore

Scegli ancora una, che porzione da 150 g di proteine (pesce, carne, uova, formaggio magro, tofu o seitan) con un contorno di verdure a foglia verde, drenanti e ricche di ferro, oppure associa il piatto a broccoli, verze o cavoli.

Perché i cavolfiori?

Molto sazianti per l'alto contenuto di fibre, sono ortaggi ottimi come integratori di potassio che serve al corretto funzionamento dei muscoli e alla sintesi delle proteine. A basso indice glicemico, il cavolfiore riduce l'assorbimento dei grassi e la voglia di cibi poco sani.

Puoi per esempio frullare i cavolfiori cotti per preparare una minestra brodosa: ti depurano dalle tossine e ripristinano la funzionalità intestinale ed epatica dopo periodi di cattiva alimentazione.

Arricchisci i pasti sgonfianti con i germogli

Germogli sgonfianti

Andrebbero sempre aggiunti all'alimentazione di chi soffre di gonfiori da accumulo e ristagno di liquidi.

Per la prima colazione sono ideali quelli di finocchio, molto profumati e dalle grandi proprietà diuretiche e stimolanti. Aggiungili a uno yogurt magro bianco e unisci anche 3 mandorle ricche di potassio, proteine e grassi, che aiutano a contrastare la tendenza a trattenere liquidi.

A pranzo scegli i germogli di porro, da aggiungere a insalate, zuppe e piatti di pesce e carne. Sono di colore verde chiaro e hanno una forte azione drenante e diuretica, utile per contrastare l'accumulo di liquidi durante la giornata.

A cena scegli i germogli di cavolo rosso, dal sapore leggermente piccante e con le grandi capacità di bruciare le scorie alimentari accumulate di giorno.

Ananas e asparagi per sgonfiarsi

Ananas e asparagi per ridurre il gonfiore

La frutta ideale con cui concludere il tuo pasto sgonfiante (sia a cena che a pranzo) è l'ananas: ha proprietà diuretiche e disintossicanti che aiutano a combattere la ritenzione idrica. È inoltre un frutto ad alto contenuto di potassio.

La verdura ideale invece da consumare nella tua giornata sgonfiante sono gli asparagi: composti per il 90% da acqua, sono ricchi di fosforo, potassio, acido folico e contengono anche calcio, magnesio, ferro, vitamina A, C e vitamine del gruppo B. Gli asparagi hanno grandi proprietà depurative e diuretiche, ma anche cardiotoniche, remineralizzanti e lassative. Sono infine ipocalorici (24 Kcal ogni 100 grammi).

Riproduzione riservata