Autismo: cosa fare? 

Autismo: le linee guida

 - 09 Aprile 2012

In occasione della giornata mondiale dell’autismo, l’ISS (Istituto Superiore di Sanità) ha pubblicato le nuove linee guida sull’autismo, destinate agli operatori (sanitari e non) ma anche alle famiglie dei bambini e degli adolescenti affetti da autismo.

L’autismo è “un disturbo complesso, costituito da una famiglia di disturbi con caratteristiche simili ma che si esprimono con modi e livelli di gravità molto variabili tra loro”. Le manifestazioni sono diverse: vanno da difficoltà molto gravi nel linguaggio ad una scarsa capacità di interagire con gli adulti e i propri coetanei, da interessi ristretti e comportamenti ripetitivi.

La malattia si manifesta, in genere, nei primi tre anni di vita e colpisce prevalentemente i maschi (circa tre volte più delle femmine).

Il documento dell’ISS contiene preziose informazioni sull’autismo, basate su rigorosi studi scientifici compiuti in diversi settori, da quello farmacologico a quello psicologico. Si parla degli interventi farmacologici ritenuti oggi più efficaci: si evidenzia che i farmaci possono curare i sintomi ma non il disturbo e che il trattamento con i farmaci deve applicato con molta cautela senza trascurare gli effetti collaterali. Vi sono medicinali che curano alcune manifestazioni come l’irritabilità e l’ iperattività, il distacco sociale e i comportamenti ripetuti e rituali.

Sono elogiati gli interventi diversi da quelli farmacologici da gli “interventi mediati dai genitori” (i genitori vengono guidati da professionisti che insegnano loro alcune modalità di comunicazione con i propri figli da utilizzare nella vita quotidiana) ai “programmi intensivi comportamentali” (programmi che coinvolgono i bambini per molte ore alla settimana).

L’ISS sottolinea l’importanza della interazione e comunicazione costante tra genitori di bambini affetti da autismo ed operatori, con l’intervento e la guida costante dei professionisti: l’efficacia degli interventi aumenta se tutti coloro che interagiscono con i bambini adottano le stesse modalità di comunicazione e comportamento.

Per ulteriori informazioni: www.snlg-iss.it

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/autismo$$$Autismo: cosa fare?
Mi Piace
Tweet