Andare a vivere con un’amica: pro e contro della convivenza con la tua BFF

Credits: Shutterstock

La convivenza con un'amica: paradiso o inferno? Ecco 5 pro e altrettanti contro per aiutarti a prendere questa difficile decisione

Andare a vivere con un'amica

E' il momento del grande salto: vai a vivere da sola, oppure devi lasciare l'appartamento dove hai abitato negli ultimi anni, in entrambi i casi ti serve un coinquilino o una coinquilina. Il caso vuole che anche una tua carissima amica stia cercando casa, quale occasione migliore per prendere due piccioni con una fava (casa+coinquilina) e andare a vivere insieme? Eh.

La convivenza fra amici non è semplice come potrebbe sembrare e rischia invece di rivelarsi un autentico inferno, rovinando proprio l'amicizia. Si sa che la ricetta per la convivenza felice è complessa, quindi leggi attentamente i 5 motivi per cui andare a vivere con la tua amica è come fare jackpot e le 5 ragioni per cui dovresti assolutamente evitarlo.

Poi, siccome siamo veramente molto buone, abbiamo aggiunto anche 5 regole per far funzionare la convivenza con la tua amica del cuore (quanta magnanimità!)

Se alla fine deciderai che non è il caso di andare a vivere con un'amica, non ti disperare: ricorda che la vera amicizia resiste al tempo e alla distanza.

Leggi anche: L'amico ideale, segno per segno

Credits: Canva

5 vantaggi della convivenza con l'amica del cuore

  • Conosci già pregi e difetti. Siete amiche da tanto, tu e lei, e quindi sai bene che tipo di carattere ha e per quale ragione si "incastra" così bene con il tuo. Di conseguenza, nel bene e nel male, sai già cosa aspettarti e non devi temere l'effetto sorpresa del coinquilino sconosciuto.
  • Accetti le sue piccole manie (e viceversa). Ognuno di noi ha le sue fisse. C'è chi va matto per ordine e pulizia, chi non tollera i rumori, chi deambula per casa unicamente con le pattine. Tu hai le tue e lei ha le sue, le conoscete, le avete probabilmente sperimentate in viaggio e vi sta bene così, nonostante tutto.
  • Sai chi frequenta. Magari hai in comune con la tua amica degli amici, o comunque anche se non frequenti il gruppo con cui di solito esce, li trovi persone carine e non rischi di ritrovarti in casa, alle cene, un gruppo di completi estranei.
  • Sei abituata ai suoi orari. Fa sempre le ore piccole e dorme fino a mezzogiorno? Si alza prestissimo e alle 21 ha giù le tapparelle? E' comodo conoscere i ritmi di vita della persona con cui vivi, soprattutto perché ti evita complesse sovrapposizioni
  • Sai di avere un'amica sempre a portata di mano. Nella buona e nella cattiva sorte la tua amica è con te, ti basta bussare alla sua stanza per avere il conforto che cerchi. E' andato male un esame? Un colloquio di lavoro? Il tuo compagno ti ha lasciata? Lei è lì, nella stanza in fondo al corridoio o accanto alla tua con le frasi per consolare un'amica giuste

Leggi anche: Come fare amicizia da adulti

Credits: Canva

5 motivi per non andare a vivere con l'amica del cuore

  • Conosci davvero i suoi pregi e difetti? Non si finisce mai di conoscere davvero una persona e durante la convivenza potresti scoprire che la tua carissima amica ha un lato nascosto, magari un lato non esattamente piacevole
  • Se qualcosa va storto l'amicizia è a rischio. Se litighi con la tua amica del cuore soffri di più che se litigassi con una coinquilina qualunque e le discussioni possono inevitabilmente avere ripercussioni anche sull'amicizia
  • Il suo ragazzo proprio non ti piace. Questo sarebbe un grande problema in ogni caso (sempre meglio dell'amica che si fidanza e si dimentica di te), ma sapere che avendo lei 24/24 in casa ti becchi anche lui, beh, non sarà carino da dire, ma è un bel guaio! Magari pensa anche di starti simpatico...
  • E' più difficile dirle le cose. Qualcosa ti ha dato fastidio. Un suo commento, una cosa fuori posto, un cambio nell'arredamento o nella disposizione. Non siamo magari al livello del tubetto di dentifricio spremuto male (si spera!), ma quando ti irriti per qualcosa può essere più difficile farlo notare all'amica coinquilina, piuttosto che alla coinquilina tout court
  • Non puoi farti i fatti tuoi quando ti pare. Vorresti stare in santa pace e invece...lei ha un problema e quindi la devi ascoltare; non le piace mangiare da sola e vuole fare conversazione. Il tuo spazio da sola rischia di ridursi di molto.

Leggi anche: Le frasi sull'amicizia

Credits: Canva

5 regole per far funzionare una convivenza con l'amica

  • Tolleranza da parte di entrambe. Cerca di essere disponibile e aperta. Se lei fa qualcosa che ti dà fastidio o magari ha un'abitudine che non ti appartiene, ma che per lei funziona benissimo, cerca di tollerarla se non impatta troppo con la tua vita.
  • Sincerità senza aggressività. Tacere quando qualcosa ti dà fastidio è solo nocivo, rischi di accumulare all'infinito e poi esplodere (con risultati devastanti). Prendi come impegno di dirle sempre le cose in faccia, ma senza aggredirla come se avesse fatto qualcosa con malizia
  • Rispetto degli accordi. Se vi mettete d'accordo per le pulizie, su chi le fa e in che giorni, rispetta quanto avete stabilito. Se proprio non puoi, e devi avere una valida giustificazione, avvisala prima e impegnati per rimediare.
  • Rispetto della privacy. E' difficile a volte comprendere che anche l'amica più cara ha bisogno dei suoi spazi. Non cercarla ossessivamente; se vedi che vuole stare per conto suo, lasciala stare; non entrare nella sua camera senza permesso, quando non c'è, o senza bussare, se è in casa.
  • Piacere della condivisione. Scambiarsi le cose è un divertimento, ma può a volte dare sui nervi quando il tuo armadio si trasferisce nel suo. A parte queste eccezioni estreme, tuttavia, convivere è anche condividere, quindi: accetta che ogni tanto qualcosa non sia disponibile, che lei usi il tuo shampoo se è finito, che prenda qualcosa da mangiare che hai comprato tu. D'altro canto l'altra persona dovrebbe: avvisarti, ricomprare ciò che ha finito per non terminare i tuoi prodotti, fare la spesa a turno.
Riproduzione riservata