Le foto più emozionanti di oggi

Credits: Thierry Chesnot

22 gennaio. Tutta l’eleganza e la magia delle sfilate sulla passerella di Iris Van Herpen! Alla Paris Fashion Week, quando entrano le prime modelle vestite dalla stilista nativa dei Paesi Bassi, il pubblico viene trasportato in un sogno: seta impalpabile, petali e nuvole di organza avvolgono gli spettatori in un momento di pura evasione onirica e poesia.

Credits: Aurich / Getty Images

22 gennaio. Nel weekend lo youtuber inglese Hbomberguy si é prefisso lo scopo di terminare il gioco Donkey Kong 64, che aveva lasciato incompleto da ragazzino. E di farlo livestream, con migliaia di persone collegate a guardarlo. A collegarsi é stata anche Alexandria Ocasio-Cortez, fattasi ospite a sorpresa della maratona che raccoglieva fondi a favore di Mermaids, un’organizzazione benefica che sostiene i giovani transgender. Nonostante l’occasione giocosa ha sostenuto una lucida riflessione sull’attuale politica statunitense e sullo stallo della nazione provocato dallo Shutdown.

Credits: Alberto Alicata

21 gennaio. Nel mese di marzo compirà 60 anni ma i festeggiamenti sono già cominciati e dureranno per tutto il 2019. Parliamo di Barbie, la bambola creata nel 1959 da Ruth Handler per la figlia e che diventerà un film interpretato dall'attrice Margot Robbie. Icona di stile e di bellezza, è amata da molti artisti e designer come Alberto Alicata, che nel suo progetto "Iconic B" ripercorre con la Barbie la storia della fotografia di grandi maestri come Irving Penn, Richard Avedon, Guy Bourdin, David Lachapelle. La fotografia della Barbie-Kate Moss di Mario Testino sarà una delle protagoniste alla "Affordable Art Fair 2019" dal 25 al 27 gennaio a Milano, la fiera che rende l’arte accessibile a tutte le tasche. I prezzi delle opere in vendita? Si parte da 100 e si arriva fino a 6000 euro.


Credits: Jaka Vinsek

21 gennaio. «Un'emozione così potente da togliere il fiato». Così il nostro fotografo Jaka Vinsek ha definito la visione della "Super luna rossa" dal quartiere di Bushwick, nella parte settentrionale di Brooklyn a New York. Quella della scorsa notte è stata l’unica eclissi lunare totale del 2019. Milioni di persone in tutte il mondo hanno potuto osservare una luna più grande e luminosa del solito perché nel punto della sua orbita più vicino alla Terra, tingersi di un colore rosso saturo. Per questo motivo è stata ribattezzata "Luna di sangue". Per assistere alla prossima eclissi totale di luna bisognerà aspettare 10 anni, fino al 20 dicembre del 2029.


Credits: Angelo Carconi

18 gennaio. Non li animano bandiere di partito, dicono di essersi ispirati alla giovanissima attivista GretaThunberg. Sono davanti a Montecitorio a dire basta all’inattività istituzionale di fronte ai cambiamenti climatici. Con cui tutti, anche i signori politici, a breve dovremo fare i conti.

Credits: Kelly Barnes

18 gennaio. La staticità e il movimento racchiusi in un unico istante immobile nella campagna di Nairne, vicino Adelaide, al passaggio del Tour Down Under 2019.

Credits: Yonhap

18 gennaio. Ce n’é di neve a Taebaek, nella Corea del Sud. Tanta che vale decisamente la pena fare una visita al Mount Taebaek Snow Festival
 e gironzolare tra i giganti immacolati della tradizione orientale.

Credits: Franck Fife

17 gennaio. Il motociclista Jose Ignacio Florimo Cornejo supera un muro di sabbia verticale durante una tappa della gara di rally a tappe più famosa del mondo, la Dakar 2019, terminata oggi dopo 11 giorni di competizioni in situazioni estreme. La corsa è nata nel 1979, le prime edizioni prevedevano la partenza da Parigi e l'arrivo in Senegal, dopo l'attraversamento del deserto del Sahara. Dal 2009 i piloti gareggiano in sudamerica, l'edizione di quest'anno totalmente in Perù. Numerose le polemiche per i rischi che corrono i piloti, per l'impatto ambientale e lo smaltimento dei rifiuti. Il passaggio ripetuto degli oltre trecento mezzi pesanti delle 5 categorie in gara (auto, moto, camion, quad e Utv), alza e deteriora la parte superficiale del terreno, quella più fertile che favorisce la nascita e la fioritura degli arbusti tipici del deserto. Inoltre, la circolazione ripetuta dei mezzi compatta e indurisce il terreno e impedisce all'acqua di filtrare in profondità.

Credits: Andy Rain

16 gennaio. Oggi, per la Brexit e per il governo di Theresa May, é il giorno cruciale. Oggi Westminster vota la sfiducia per la premier, che ha incassato la bocciatura all’accordo con la UE e si sta avvicinando all’ora X senza alcun piano B. Enorme é l’incertezza su cosa succederà ma su due punti c’é fermezza: se sarà sfiduciata la May avrà quasi sicuramente concluso la sua carriera politica; se riuscirà a salvare il suo governo dovrà faticosamente ricominciare da capo tutta la trafila della Brexit. Che sempre meno inglesi (forse) vogliono.

Credits: Cesare Abbate

16 gennaio. Una bomba ha raggiunto il cuore gourmet di Napoli, la storica pizzeria Sorbillo. Già 5 anni fa il locale fu incendiato, e si nominò il racket; oggi il titolare non lo pronuncia direttamente ma l’accenno a qualcuno che vuole colpire gli imprenditori é palese. Ed é pressante anche la richiesta di maggiori controlli e sicurezza per i minuscoli vicoli della città, purtroppo spesso ricettacolo e fuga di delinquenti. Come in questo caso.

Credits: Jakub Kaczmarczyk

15 gennaio. La scorsa notte migliaia di persone in tutta la Polonia, da Poznan a Varsavia, sono scese in piazza per rendere omaggio al sindaco di Danzica Pawel Adamowicz con una veglia silenziosa. Il primo cittadino, in carica dal 1998, è stato pugnalato domenica sera sul palco di un evento di beneficenza a Danzica. Adamowicz si definiva "europeo" e aveva fatto della tolleranza e dei diritti delle minoranze i punti fermi della sua politica, perciò era solito invitare i migranti nella sua città affermando: «Danzica è un porto, sarà sempre un rifugio per chi arriva dal mare».


Credits: Uma Shankar Mishra

15 gennaio. Makara Sankranti è una festa che si celebra oggi in tutta l'India. Ogni anno questo giorno segna il passaggio del Sole dall'emisfero australe a nord e l'aumento delle ore di luce rispetto alle notti. È anche una delle poche antiche feste indiane che viene celebrata secondo i cicli solari, mentre la maggior parte delle festività è fissata dal ciclo lunare del calendario indù. Ogni stato dell'India ha il suo modo unico di celebrare Makara Sankranti. Qui una donna indù in abito tradizionale prega dopo essersi immersa fino alla vita nelle acque del fiume Narmada in segno di ringraziamento. E ogni dodici anni gli indù partecipano a uno dei più grandi pellegrinaggi di massa del mondo per  pregare al sole e fare il bagno nel fiume Gange.

Credits: Alberto Pizzoli

14 gennaio. Alla fine Cesare Battisti é tornato in Italia. Alla fine i lunghissimi anni di latitanza e asilo politico (38) hanno ceduto il passo all’estradizione e alla giustizia. Alla fine l’appoggio degli intellettuali europei e dei ricchi brasiliani non sono bastati ad evitargli la cattura in un’anonima via di una cittadina boliviana con l’equivalente di 3 euro in tasca, una barba posticcia ma con ancora sul viso il suo beffardo sorriso. Alla fine la parabola di Cesare Battisti sembra davvero essere arrivata alla fine.

Credits: Fazry Ismail

14 gennaio. Questo occhio che spunta tra le macchie bianche e nere é una cucciola di panda di un anno; sta giocando con la madre Liang Liang proprio durante la sua festa di compleanno. I genitori della piccola panda (che ancora non ha un nome nonostante l’anno di età) sono stati prestati nel 2014 alla Malesia dalla Cina per celebrare i 40 anni dei rapporti diplomatici tra i due paesi.

Credits: Arun Sankar

11 gennaio. Questi uomini indiani spruzzano latte su un cartellone pubblicitario con l'immagine della star di Bollywood Rajinikanth che promuove il suo nuovo film "Pettai", a Chennai. Ma non si tratta di un segno di disprezzo. Si tratta di ammiratori dell'attore indiano e il latte vaccino è considerato un elemento purificante nel paese asiatico. Spesso in India il latte viene usato nelle cerimonie religiose per benedire le statue delle divinità.

Credits: Sesame Street, Refugee Programs

10 gennaio. I pupazzi del programma televisivo americano per bambini "Sesame Street" sono usciti dallo schermo per aiutare i bambini in difficoltà a superare gli effetti di gravi traumi. Qui siamo in Bangladesh, tra gli sfollati Rohingya del campo per rifugiati  "Cox's Bazar", dove il personaggio dei Muppet Tuktuki ha portato dei libri e aiuta i piccoli a studiare con il sorriso e l'allegria. La metà dei 25 milioni di rifugiati nel mondo sono bambini, ma meno del 3% del bilancio globale per gli aiuti umanitari al momento è dedicato all'istruzione.


Credits: Philippe Huguen

10 gennaio. La gendarmeria francese pattuglia di notte la spiaggia di Oye-Plage, vicino a Calais, nel nord della Francia, per fermare i migranti che tentano di attraversare la Manica dal paese transalpino verso il Regno Unito. Coloro che riuscissero a salpare su imbarcazioni di fortuna troverebbero in mare le navi della Marina militare britannica che pattugliano da venerdì la Manica. La misura fa parte di un piano d'azione congiunto con la Francia.

Credits: Dinesh Gupta

10 gennaio. La parrucchiera giapponese Megumi Takeichi crea ricami su un cammello per partecipare al concorso di design di taglio del pelo al "Bikaner Camel Festival", nello stato indiano del Rajasthan. Prima dell'avvento dei moderni veicoli a motore la sopravvivenza della gente di questa regione inaccessibile dipendeva dalla "nave del deserto", i cammelli. Questi animali sono famosi per la loro resistenza e per la loro forza, tanto da prartecipare attivamente a entrambe le guerre mondiali.

Credits: Mark R. Cristino

9 gennaio. Catene umane di fedeli cristiani per raggiungere la statua del Nazareno Nero. Oggi a Manila, nelle Filippine, si celebra la statua del Cristo di legno nero; la tradizione vuole che la scultura sia stata realizzata in Messico, portata a Manila su una barca che prese fuoco. Altri credono invece che fosse opera di uno scultore messicano dalla pelle scura che volle creare un Cristo “a propria immagine e somiglianza”.

Credits: Mike Nelson

9 gennaio. Turisti posano tra gli alberi del Joshua Tree National Park. Gli incendi, il turismo poco responsabile e l’attuale disinteresse del governo nel potenziare il sistema di manutenzione e conservazione dei parchi naturali americani stanno portando a una lunga chiusura per mantenimento straordinario il famigerato parco. Con tutti i danni economici che questa azione porterebbe all’economia della regione.

Credits: Jorge Guerrero

8 gennaio. Un migrante si riscalda avvolto in una coperta della Croce Rossa al suo arrivo al porto di Malaga, dopo che il gommone sul quale viaggiava insieme ad altre 185 persone è stato soccorso dalla guardia costiera spagnola, al largo delle coste del paese. Secondo le ultime stime pubblicate dall'Unione europea la maggior parte dei migranti che hanno attraversato il Mediterraneo verso l'Europa nel 2018 (57.000) è arrivata in Spagna, il doppio rispetto al 2017.


Credits: Etienne Laurent

8 gennaio. Su un muro di Parigi è comparso un murale che riproduce una versione dell'opera di Eugene Delacroix "La libertà che guida il popolo" che ha come protagonisti i "giubbetti gialli", il movimento di protesta nato sui social network che sta infiammando le strade francesi con manifestazioni e rivolte dal mese di novembre. Il murale è opera del cripto-artista francese Pascal Boyart, conosciuto come Pboy, un fan dei Bitcoin, tanto che accetta regolarmente i pagamenti per il suo lavoro sotto forma di criptovaluta. Boyart ha dipinto all'interno di quest'opera un puzzle che fornisce indizi per vincere un premio di 1000 dollari in BTC. E ora è caccia al murale!


Credits: Federico Scoppa

7 gennaio. Il premier Conte garantisce l’approdo in Italia per 15 migranti della Sea Watch non solo donne o bambini ma pretende che Malta, porto di riferimento, apra le porte e si renda disponibile allo sbarco. Nelle intenzioni dell’Italia questo vuole essere un segnale che il paese continuerà ad essere una nazione che accoglie ma vuole anche chiarire che é ora che tutti facciano realmente la loro parte (anche dopo essersi alzati dai tavoli delle trattative dove tutti fanno a gara per essere i più bravi nelle proposte). Anche Malta però sembra intenzionata a tenere duro sulle proprie posizioni per evitare di diventare l’obbligato porto di approdo di migranti che nessuna nazione vuole accogliere.

Credits: Fred Dufour

7 gennaio. Camminare tra enormi castelli é già di per sé un’esperienza bellissima; se poi i castelli sono tutte costruzioni di ghiaccio scintillante l’emozione si amplifica a dismisura e sembra davvero di camminare in un sogno! Tra i festival di sculture di ghiaccio nel mondo l’Harbin Ice and Snow Festival, in Cina, é uno dei più rinomati!

Credits: Brendan Smialowski

4 gennaio. La nuova presidente della Camera Nancy Pelosi viene acclamata alla Camera dei Rappresentanti durante la sessione di apertura del 116 ° Congresso a Washington. Il presidente (o speaker) della Camera ricopre la carica più alta al Congresso, la terza dopo il presidente e il vicepresidente degli Stati Uniti. Nancy Pelosi è la prima donna a essere stata nominata speaker alla Camera dei Deputati e questo è il suo secondo mandato consecutivo. Quello dello speaker è un ruolo di grande potere: tra le altre cose, decide a quali leggi dare la priorità e a quali deputati far arrivare più fondi.

Credits: Daniel Slim

4 gennaio. La spettacolare immagine aerea mostra il Grand Canyon in Arizona, uno dei paesaggi più emblematici degli Stati Uniti, coperto di neve. Nel 2019 il Grand Canyon celebrerà il suo 100° anniversario come parco nazionale e oggi attira più di 6 milioni di turisti all'anno.

Credits: Toby A. Cox

4 gennaio. "La gioia è contagiosa" è il titolo di questa fotografia che ritrae un gruppo di bambini sorridenti e felici all'interno di un'auto in Kirghizistan. L'immagine concorre al premio "Portrait of Humanity 2019", che culminerà nella più ambiziosa mostra fotografica della storia: oltre allle esposizioni fisiche tradizionali che si terranno in rinomati musei, gallerie e festival internazionali di fotografia in tutto il mondo nel corso del 2019 e del 2020, le immagini saranno proiettate su una rete di schermi digitali e raggiungeranno milioni di persone nelle strade, nei centri commerciali e in altri spazi pubblici delle città. Il tema del concorso organizzato dal British Journal of Photography è l'umanità nella vita quotidiana, per mostrare come nonostante le nostre numerose differenze, possiamo essere uniti come comunità globale.

Credits: Guillermo Arias

3 gennaio. E’ sinistramente magnetico il muro US - Messico alla luce del tramonto in questi primi giorni del nuovo anno! Il 2018 per i diritti dei migranti in America é stato terribile, tutti abbiamo ancora davanti agli occhi le famiglie separate e la colonna di migranti, entrambe immagini che difficilmente dimenticheremo. La coppia che vi sta passeggiando vicino forse si starà chiedendo, come tutti, cosa succederà in questo 2019.

Foto
Riproduzione riservata