Le foto più emozionanti di oggi

Credits: Robyn Beck

27 gennaio. E’ pazzesca Billie Eilish! A 18 anni ieri ai Grammy é riuscita a vincere in 5 su 6 delle categorie cui era candidata: oggi lei é miglior artista esordiente, ha inciso il miglior album dell’anno e anche la migliore canzone, tanto per dirne alcune. E’ pazzesca perché é giovanissima, bravissima e ha grinta da vendere. Con il suo look aggressivo non ha paura ad aprirsi per condividere con i suoi fans quali sono stati fragilità e mostri contro cui ha dovuto lottare, come qualsiasi altra adolescente. Tanto particolare quanto davvero un’adolescente come tanti quando ha salutato il pubblico, ai momenti dei ringraziamenti, con il discorso più breve - e giovane - della storia. “Grazie, ciao!”

Credits: Martin Schoeller, Rolf Vennenbernd

24 gennaio. 75 ritratti dei sopravvissuti dell'Olocausto in occasione del 75° anniversario della liberazione del campo di sterminio polacco di Auschwitz dalle truppe dell'Armata Rossa. È questo il progetto del famoso fotografo tedesco Martin Schoeller, in collaborazione con il Centro della memoria dell'Olocausto di Gerusalemme, in mostra ad Essen fino ad aprile. Abituato a fotografare personaggi del calibro di Angela Merkel, Barack Obama e Taylor Swift, questa volta Schoeller punta l'obiettivo su Esther, Thomas, Lea e gli altri sopravvissuti. Per aiutare a ricordare.


Credits: © Lucia Casone

24 gennaio. L'Italia celebra il grande regista Federico Fellini a 100 anni dalla nascita. Il genio del cinema che ha insegnato agli italiani del dopoguerra a sognare, ispira anche gli studenti dell'Accademia di Moda Maiani. Nella sfilata di fine corso a Roma i giovani designer interpretano il talento visionario e fantasioso di Fellini e del suo circo, i clown e le sue donne, Gelsomina e Giulietta degli Spiriti.

Credits: Stephane Cardinale

23 gennaio. Jean-Paul Gaultier ha festeggiato i 50 anni di carriera con l’ultima sfilata. L’Ultima. Non solo una sfilata (in oltre un’ora ha portato in passerella 250 abiti) ma una festa, uno show, un’auto-celebrazione, esagerata e indimenticabile. Al Theatre du Châtelet a Parigi sono arrivati tutti gli amici; leggerne i nomi mette una certa soggezione: dalle sorelle Hadid, alle storiche amiche Amanda Lear, Rossy De Palma, Dita Von Teese e Fanny Ardant e molti, molti altri. Lo show si é aperto con un feretro in passerella che, una volta aperto, si é visto contenere una modella in total white che ha dato inizio alla sfilata. A rendere il momento indimenticabile Boy George che canta "Back to Black" di Amy Winehouse. Da lì uno sciame di bellezze di ieri e di oggi hanno vestito i modelli iconici dell’enfant terrible della moda; uno dopo l’altro sotto i riflettori sono passati marinai e reggiseni a cono, bustini e creazioni dark e meccaniche; uomini con la gonna e anziani tatuati e pieni di piercing. E alla fine di tutto é arrivato lui, in tuta blu da meccanico, osannato come un dio. E ha promesso che, comunque, il meglio deve ancora venire!

Credits: Jim Watson

22 gennaio. Il processo di impeachment (per il brutto e mal gestito affare con l’Ucraina) al presidente Donal Trump, nel corso della prima giornata, ha già mostrato tutta la difficoltà del caso. Come prevedibile, i repubblicani stanno facendo sbarramento quasi totale bloccando gli emendamenti proposti dai democratici. E The Donald intanto cosa fa? Il presidente si trova a Davos per il Forum Economico Mondiale; si é detto dispiaciuto di non aver incontrato Greta Thunberg (il dispiacere sarà reciproco? No, non credo…) ma non ha mancato di “bacchettarla” esortandola a non concentrare la sua rabbia solo sugli Usa perché altri, Trump docet, sono inquinatori peggiori degli Stati Uniti. Non ha perso occasione di fare una lunga filippica a favore della rinnovata fortuna dell’economia americana, frutto della propria lungimiranza e del proprio ottimismo. Insomma, tronfio e incurante di quanto gli sta succedendo in patria.

Credits: Ernesto Ruscio

21 gennaio. La Galleria degli Uffizi di Firenze è il museo più popolare in Italia sui social, con i suoi 400.000 follower appena raggiunti su Instagram. Su scala mondiale il primato spetta al Louvre, al primo posto con 3,7 milioni di fan, seguito dalla Tate Gallery e dall'Hermitage di San Pietroburgo. Il primo post pubblicato sul profilo del museo fiorentino? La "Nascita di Venere", capolavoro di Sandro Botticelli.


Credits: Emma McIntyre

20 gennaio. Jennifer Aniston vince il premio come Miglior attrice in una serie drammatica ("The Morning Show") agli Screen Actors Guild Award 2020. Ma si ricorderà questa serata (e noi con lei) per il siparietto di pura emozione che ci ha regalato quando si è trovata faccia a faccia con l’ex Brad Pitt. E non che non lo vedesse da chissà quanto! Si erano incontrati fugacemente ai Golden Globes e la Aniston poi l’aveva invitato al party di Natale che ogni anno organizza a casa sua. Ieri però è successo dell’altro: non solo lui interrompe la propria conferenza stampa per non perdersi una sillaba del discorso di lei sul palco (è stato premiato per "C’era una volta a Hollywood"); quando poi si trovano insieme l’emozione diventa palpabile sui visi di entrambi (e questo non sfugge a nessuno dei fotografi). Ma, più di tutto, quando Jennifer fa per allontanarsi, Brad le stringe il polso facendo tanta, tantissima fatica a lasciarla andare…affetto tra ex? Ritorno di fiamma? Mah…

Credits: Yongqing Bao

20 gennaio. Il Forte di Bard apre le porte alla 55esima edizione del Wildlife Photographer of the Year. Saranno esposti più di 100 scatti vincenti nelle 19 categorie. La foto vincitrice della categoria principale è “The Moment” del cinese Yongqing Bao: una volpe e una marmotta appena uscita dal letargo che si fronteggiano sull’altopiano del Qinghai, in Tibet; potentissimi il dramma e l’intensità, il potere del predatore davanti al terrore della preda, la vita e la morte dipinte sui loro volti.

Credits: Ettore Ferrari

17 gennaio. La 41enne campionessa di pallavolo Francesca Piccinini aveva annunciato il ritiro dall'attività agonistica soltanto lo scorso settembre, ma dopo nemmeno 4 mesi ecco il cambio di programma. A sorpresa l'icona del volley italiano torna a giocare in A1 con la squadra di Busto Arsizio, con l’effetto shock di una bomba. Francesca è l'atleta più vincente della nostra pallavolo: in carriera ha conquistato sette Champions League, cinque scudetti, un Mondiale e un Europeo, le manca solo la medaglia olimpica. E in attesa della convocazione per i Giochi di Tokyo 2020 affronta questa nuova avventura con lo stesso entusiasmo della ragazzina 14enne degli esordi!


Credits: Gian Ehrenzeller

17 gennaio. L'atleta statunitense Julia Marino sfida la forza di gravità con una rotazione di 180° durante la fase finale della competizione nella specialità "slopestyle" durante la Coppa del Mondo di snowboard a Laax, in Svizzera. La neve è grande protagonista e domenica si festeggia la "Giornata Mondiale della Neve". Il "World snow day" si celebra ogni anno attraverso eventi organizzati dalla Fis, la Federazione Internazionale Sci, per sottolineare l’importanza di questo elemento naturale così importante per l’equilibrio del pianeta.

Credits: @astro_luca /ansa

Gli esperti Nasa che monitorano quotidianamente il disastroso incendio australiano ormai ne sono certi: Il fumo farà il giro del pianeta condizionando così la qualità dell’aria negli altri paesi per poi ritornare in Australia . I primi effetti si sono visti in Nuova Zelanda dove la neve e i ghiacciai hanno cambiato colore e quest’ultimi rischiano di sciogliersi più velocemente. Ma per avere un’idea di quanto sia densa la coltre di fumo che sovrasta l’Australia basta guardare la foto che il nostro Luca Parmitano , astronauta dell’ESA, ha scattato dalla stazione spaziale internazionale, semplicemente “ Terrificante” cometwitta @astro_luca.

Credits: Dpa/getty images

Moda o Carnevale? Il confine è davvero sottile se ci si sofferma sul look di questo variopinto ospite alle sfilate della Fashion Week di Berlino. Ma si sa che durante la settimana della moda ogni stravaganza è concessa.

Credits: William West

15 gennaio. Più grande il cuore o più grande la classe? C’è da chiederselo quando sulla stessa panchina a bordo campo trovi seduti Rafael Nadal, Naomi Osaka, Serena Williams, Caroline Wozniacki e Stefanos Tsitsipas. Davanti a loro quale servizievole cameriere, un altro pezzo da 90, Novak Djokovic, intento a distribuire bevande fresche per tutti. Non é il set di uno spot né altro di studiato bensì un attimo di relax tra i membri del Gotha del tennis mondiale impegnati nel Rally for Relief, esibizione show andata in scena ieri a Melbourne. Tutto il ricavato andrà in aiuto della martoriata Australia.

Credits: Andreas Rentz

15 gennaio. Smontate le passerelle di Milano ecco subito iniziare la Berlin Fashion Week. Tra i primi ad inaugurare la kermesse Cashmere Victim, con un fashion show che parte delicato e urbano nei toni grigio-neri per poi trasformarsi in una sfilata colorata e allegra, dove anche le modelle (per una volta) non disdegnano sorrisi e risate.

Credits: David Ramos

14 gennaio. L'atleta diciassettenne Silvia Berra durante la gara nella quale ha conquistato la medaglia d'argento nella gara di scialpinismo, specialità sprint femminile, sulle nevi di Villars, in Svizzera, durante la terza edizione dei "Winter Youth Olympic Games". Lo scialpinismo, al suo esordio olimpico, è una disciplina che prevede la risalita a piedi e la discesa con gli sci su pendii  "fuoripista", necessita di grande resistenza e abilità tecnica e permette di vivere un contatto assoluto con la montagna. In Italia i praticanti di scialpinismo sono circa 90mila. Non è il modo migliore per celebrare la prossima giornata mondiale della neve

Credits: Frazer Harrison

13 gennaio. Sono io ad essere irrimediabilmente out oppure c’é qualcuno anche tra voi all’oscuro dell’esistenza del “seno di plastica”? A colmare la mia lacuna ha pensato ieri Zendaya dai Critics’ Choice Awards. E’ arrivata candidata a vincere la statuetta come Migliore Attrice per Serie Tv ma se ne é andata (solo) con il titolo di celeb con il look più all’avanguardia della serata, firmato Tom Ford. Sotto una cascata di lunghe treccine afro un abito futurista fatto di una gonna lunga fucsia con spacco posteriore e un - eccolo qui il seno di plastica - un top asimmetrico con collo alto e cinghie in raso. Udite, udite: il corpetto é realizzato in vinile sagomato sulle forme di chi lo indossa. Praticamente un’armatura. Del valore di 15mila dollari!

Credits: Victoria Jones

10 gennaio. La duchessa del Sussex Meghan Markle è già in Canada in seguito all'annuncio bomba che lei e suo marito, il principe Harry, si "ritireranno" dai doveri reali. Lo ha confermato un funzionario di Buckingham Palace. Nel frattempo, secondo il tabloid britannico "Daily Mail" Harry rimane in Gran Bretagna, dove pare abbia discusso a lungo  con Sua Maestà la Regina Elisabetta II e il padre, il Principe Carlo, nel tentativo di evitare un "guerra reale". Intanto le statue di cera dei Duchi di Sussex sono state rimosse dalla sala dedicata alla famiglia reale del museo "Madame Tussauds". Quale sarà il prossimo atto della "Megxit"?

Credits: Etienne Laurent

10 gennaio. «Ehi, Bot Chef, prepariamo un'insalata». Basta un semplice comando vocale come questo per avviare il robot cuoco, che si muove tra i fornelli come il padrone di casa ed è in grado di preparare 35 ricette diverse di insalate. Bot Chef può manipolare gli elettrodomestici non "intelligenti" e le sue dita sono così abili da afferrare una bottiglia dall'armadio chiuso e soprattutto, è programmato per rimetterla a posto dopo l'uso. Un sogno! Bot Chef è stato presentato da Samsung durante l'annuale "International Consumer Electronics Show" (CES) a Las Vegas.



Credits: Dave Chan

10 gennaio. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha dichiarato che secondo alcuni documenti video, un missile terra-aria iraniano potrebbe aver provocato lo schianto del Boeing 737-800 di Ukraine Airlines poco dopo il decollo dall'aeroporto di Teheran all'inizio di questa settimana. L'Iran nega le accuse del Canada e diverse nazioni occidentali hanno messo a disposizione di Trudeau i propri esperti per condurre le indagini. L'unica certezza al momento è che l'incidente aereo ha provocato la morte di tutte le 176 persone a bordo, tra cui 63 canadesi. 

Credits: Wendell Teodoro

9 gennaio. Ieri Elvis Presley avrebbe compiuto 85 anni. E’ ormai consuetudine, per i milioni di fans sparsi in tutto il globo, partecipare al Parkes Elvis Festival, a Parkes in Australia; cinque giorni a cavallo proprio della sua data di nascita ricchi di un fittissimo programma di concerti, corsi e gare di ballo, sfide tra sosia provenienti da tutto il mondo, mercatini dove acquistare ogni sorta di souvenirs per continuare ad alimentare la leggenda. Ne ha fatta di strada questo festival dal 1993: la prima edizione é stata semplicemente uno spettacolo di una sera che attirò 300 persone. In 27 anni si é trasformato in un festival vero e proprio, con 200 eventi spalmati nei 5 giorni, in grado di attirare più di 25 mila persone. Con tanto di mezzo di trasporto personalizzato, l’Elvis Express. Cosa direbbe di tutto ciò Elvis?

Credits: Matteo Bazzi

8 gennaio. Il bosco verticale nel quartiere Porta Nuova a Milano oggi appariva così, soffocato dallo smog. Le polveri sottili di 61 comuni italiani sono oltre la soglia stabilita dalla legge. Le condizioni meteorologiche stabili, l'assenza di precipitazioni e la scarsa ventilazione hanno  permesso un aumento progressivo nell'aria di PM10 (particolati) e NO2 (biossido di azoto) dalla fine dello scorso anno. Scatta la limitazione al riscaldamento abitativo e continuano i blocchi di determinate classi di auto in metropoli come Milano, Torino e Roma, ma anche in città più piccole come Como, Cremona, Lodi.


Credits: Lisa Maree Williams

8 gennaio. Questo piccolo koala è stato fortunato. È stato curato nel Kangaroo Island Wildlife Park e ora riposa in una cesta. Le fiamme sembrano indomabili....Finora sono state arrestate o incriminate dalle autorità australiane 180 persone  per avere causato incendi in maniera dolosa o per incuria e disattenzione. Tra questi i minorenni sono numerosi. L'impatto delle fiamme non è circoscritto all'Australia ma è globale: 400 milioni di tonnellate di anidride carbonica sono state già emesse nell'atmosfera. 

Credits: Saeed Khan

7 gennaio. La situazione incendi in Australia, da tragica, é diventata disperata. 4 milioni di ettari di terreno andati in fumo. Sul fronte animali il WWF ha ufficializzato nuovi dati: 8 mila koala sarebbero dispersi tra le fiamme e il 30% della popolazione di marsupiali é stato ucciso dal fuoco. Da giorni il cielo ha questo colore, il colore del fuoco che sta uccidendo l’Australia, e i soccorsi non hanno vita facile. Fortuna che la macchina degli aiuti già si é mossa e segue canali più o meno ufficiali. E le celeb non hanno fatto eccezione; gli australiani di nascita Chris Hemsworth, Nicole Kidman e Kylie Minogue hanno aperto la strada delle donazioni; oltre a donare del loro hanno incitato fans e supporter a fare lo stesso Pink, Selena Gomez e i duchi di Sussex . A metterci però il cuore, oltre al portafoglio che in queste situazioni é comunque importante, sono due nomi che spiccano: Greta Thunberg dalle pagine dei suoi social sfoga il proprio sconcerto nei confronti di chi ancora non vede un collegamento tra crisi climatica e catastrofi naturali quali gli incendi. Leonardo di Caprio dal suo account Instagram vuole attirare l’attenzione sui terribili roghi in cui sono bruciati vivi un numero spropositato di koala, talmente tanti da essere la specie a serio rischio estinzione. Efficace l’idea della meno famosa Kaylen Ward, modella e influencer texana che ha deciso di ricompensare con una propria foto nuda chiunque le dimostri di aver donato almeno 10 dollari per la causa australiana. E pare che con questo sistema abbia già raccolto qualcosa come 500 mila dollari.

Credits: Rich Fury

3 gennaio. Nella Coachella Valley sono stati consegnati i Desert Palm Achievement Awards, uno di quei premi che aprono la strada alle nomination agli Oscar. Protagonista femminile della serata é stata Renée Zellweger. Quanto ci piace la Zellweger! Diciamo la verità: ci é sempre piaciuta, sin da quando si é calata alla perfezione nei vestiti sformati dell’impacciata Bridget Jones. Ha poi (tra le tantissime sue interpretazioni) imbracciato fucili polverosi per tornare a Cold Mountain e si è immersa alla perfezione nella Chicago degli anni Venti. Tra poco più di un mese sarà nelle sale la sua ultima fatica, Judy, dove porta sullo schermo gli ultimi mesi di vita della cantante Judy Garland. Pare sia una performance strepitosa, tanto che al Toronto Film Festival (dove il film ha debuttato) solo le lacrime della stessa Zellweger hanno messo fine a una standing ovation senza precedenti. Renée punta decisamente all’Oscar questa volta. Perché è brava in tutto quello che fa: canta bene, balla bene e buca decisamente lo schermo, senza indulgere in moine né in imitazioni ma reinterpretando in modo molto personale l’icona della Hollywood che fu.

Credits: Matteo de Mayda

3 gennaio. Era la notte del 12 novembre quando Venezia é stata investita da 187 centimetri di acqua, provocando danni devastanti. Per settimane alle 5,30 del mattino le sirene hanno svegliato i veneziani facendoli piombare ad ogni alba in uno stato di perenne emergenza. L’acqua salata ha profanato la laguna, mischiandosi alle sue acque. Era mare. E proprio “Era Mare” é il nome del progetto fotografico di Matteo de Mayda, Andrea Codolo, Giacomo Covacich e Francesca Seravalle: fotografie che documentano lo stato d’emergenza e di fragilità vissuto da Venezia e dai veneziani in quelle tragiche settimane. “Era Mare” é diventato un libro e il ricavato della sua vendita andrà all’associazione culturale Do.Ve, impegnata nella tutela e nella valorizzazione del sestiere di Dorsoduro.

Credits: ESA, NASA

2 gennaio. Samantha Cristoforetti lascia l'Aeronautica Militare e i gradi di capitano. Resta al servizio dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e tornerà in orbita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) tra il 2021 e il 2022. Astrosamantha ha già battuto tutti i record: prima donna italiana negli equipaggi dell'Agenzia Spaziale Europea e detentrice del record europeo e del record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni), tra il 2014 e il 2015. 


Credits: Saeed Khan

2 dicembre. Un canguro tenta di allontanarsi dal bosco in fiamme nello stato australiano del Nuovo Galles del Sud. Il New South Wales e il Queensland sono gli stati più colpiti dai gravissimi incendi che da una settimana imperversano in Australia. Le cause? Le temperature superiori ai 40°C, i forti venti e la stagione più secca di sempre. I boschi dell’Australia ospitano molte specie di animali nativi come canguri, koala, opossum, cacatua. Si teme che già mezzo milione di animali siano morti. È possibile che alcune specie non ritorneranno più...Un duro colpo alla biodiversità.


Credits: Mast Irham

2 gennaio. Un ragazzo naviga tra le case di un quartiere allagato di Jakarta all'interno della carcassa di un vecchio frigorifero. Le forti piogge che colpiscono l'Indonesia ogni anno tra dicembre e febbraio hanno scatenato numerose inondazioni in città e nelle aree circostanti. Le vittime sono almeno 21 e circa 20.000 persone sono state costrette a fuggire dalle proprie abitazioni e a trovare riparo nei rifugi temporanei messi a disposizione dalla protezione civile. 

Foto
Riproduzione riservata