Nessuno sconto per Alex Schwazer. Il marciatore non potrà provare a qualificarsi per le Olimpiadi di Parigi del 2024. Lo ha deciso la Wada, l’Agenzia mondiale antidoping, che non è stata disponibile a ridurre la squalifica dell’atleta. È stato lo stesso Schwazer a dare l’annuncio nel corso di una puntata del “Grande Fratello”, il reality di Canale 5 che lo vede fra i concorrenti.

Alex Schwazer

“Credo di pagare per il fatto di non aver accettato un verdetto della giustizia sportiva e di aver lottato per la mia innocenza”, ha dichiarato l’atleta. Le Olimpiadi di Parigi sono in programma dal 26 luglio all’11 agosto 2024.

Alex Schwazer non sarà a Parigi

Il marciatore altoatesino dovrà rinunciare alle prossime Olimpiadi. Per il campione olimpico di Pechino 2008 la squalifica per doping scadrà il prossimo 7 luglio e Schwazer non avrà i tempi tecnici per prendere parte alle qualificazioni per i Giochi. La cerimonia inaugurale di Parigi 2024 è in programma il 26 luglio.

Schwazer: “Pago per non aver accettato il verdetto”

“La decisione non è stata favorevole”, ha annunciato il marciatore durante la puntata del “Grande Fratello”. “Sono molto dispiaciuto, ritengo che sia una decisione profondamente sbagliata – ha aggiunto -. Credo di pagare per il fatto di non aver accettato un verdetto della giustizia sportiva e di aver lottato per la mia innocenza. Mi aspettavo questa decisione. Andrò avanti con gli allenamenti, amo lo sport e non intendo stare male per decisioni che riguardano lo sport“.

Alex Schwazer

“Vi chiedo di non far drammi”

“Valuterò nei prossimi giorni i passi da fare – ha aggiunto Schwazer – in merito alla squalifica e anche alla mia permanenza nella casa. Vi chiedo di non far drammi. La vita è bella, siamo fortunati, siamo qui a fare una bella esperienza. Andiamo avanti così“.