Ebola, 8 cose che devi sapere 

Da qualche settimana è la parola più ricorrente nei discorsi "sanitari", anche se la confusione sui rischi reali è tanta. Abbiamo fatto chiarezza con l'infettivologa. Per fugare ogni allarmismo

di Alessandra Montelli
Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute:"Per evitare la diffusione dell'infezione, verranno adottate procedure che individuino eventuali soggetti a rischio Ebola già prima dell'imbarco aereo dall'Africa. La possibilità che tra i migranti che arrivano in Italia ci siano persone affette dalla malattia è molto bassa".

Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute:

"Per evitare la diffusione dell'infezione, verranno adottate procedure che individuino eventuali soggetti a rischio Ebola già prima dell'imbarco aereo dall'Africa. La possibilità che tra i migranti che arrivano in Italia ci siano persone affette dalla malattia è molto bassa".

Da ricordare
Il contagio NON avviene per via aerea, come una banale influenza, ma solo attraverso lo stretto contatto dei liquidi biologici delle persone infette, ovvero sangue, saliva, urine, feci, sudore, sperma ecc. Ciò vuol dire che hanno probabilità di ammalarsi solo le persone che sono state in prossimità diretta e ravvicinata dei soggetti ammalati.

Il responsabile del virus EbolaSecondo i ricercatori pare sia una specie di pipistrello che vive nelle aree limitrofe al Congo (foreste, paludi, acquitrini ecc.). Nonostante ciò, il contagio diretto dall'animale all'uomo non è così probabile e immediato come erroneamente si possa immaginare, assicurano gli esperti dell'OMS.

Il responsabile del virus Ebola

Secondo i ricercatori pare sia una specie di pipistrello che vive nelle aree limitrofe al Congo (foreste, paludi, acquitrini ecc.). Nonostante ciò, il contagio diretto dall'animale all'uomo non è così probabile e immediato come erroneamente si possa immaginare, assicurano gli esperti dell'OMS.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/ebola-virus-da-sapere$$$Ebola, 8 cose che devi sapere
Mi Piace
Tweet