1/6 – Introduzione

Pulire la lavastoviglie: alcuni consigli

A differenzia di ciò che molti credono, la lavastoviglie non si pulisce con i lavaggi. Periodicamente è necessario provvedere alla detersione delle pareti interne, del filtro, del cassettino del detersivo e dello sportello. Tuttavia anche se può sembrare un’operazione complessa, la pulizia profonda della lavastoviglie non richiede più di 15 minuti.

2/6 – Tutti gli step per pulire in profondità la lavastoviglie

Come detto poc’anzi, per pulire bene la lavastoviglie sono necessari pochi minuti. Non solo, per questa attività non servono prodotti particolari ma è sufficiente un comune sgrassatore e un panno in microfibra. Affinché il tutto avvenga in modo efficace e rapido è possibile seguire alcuni passaggi.

3/6 – Rimuovere del cestello delle posate

Per cominciare è possibile rimuovere il cestello per le posate. Questo può essere lavato sotto l’acqua corrente con uno sgrassatore o del detersivo per piatti. Lo scopo è quello di rimuovere eventuali residui di cibo o di detersivo. È tuttavia necessario assicurarsi di sciacquare accuratamente il cestello per evitare che si formi della schiuma.

4/6 – Estrarre i carrelli

Il secondo step della pulizia della lavastoviglie deve essere quella di estrarre i carrelli. Questi possono essere successivamente detersi utilizzando uno sgrassatore e un panno in microfibra. Anche questo passaggio richiede pochi minuti. Basta infatti spruzzare il prodotto su uno straccio e strofinare le griglie per assicurarsi che non vi siano residui.

5/6 – Estrarre il filtro

Il terzo passaggio deve prevedere la pulizia del filtro. Molti non sanno infatti che la lavastoviglie è provvista di un cilindro all’interno del quale si accumulano tutti i pezzi di cibo che rimangono sulle stoviglie. Questo è posizionato generalmente nella parete inferiore, circondato da un rettangolo di alluminio. Basterà svitare, estrarre il pezzo e lavarlo accuratamente. Per questa operazione potrebbe essere utile uno spazzolino con setole morbide per il corpo centrale e una spugna per gli altri pezzi. Se questo dovesse essere particolarmente sporco è possibile lasciarlo immerso in acqua tiepida e bicarbonato per qualche ora.

6/6 – Pulire le pareti interne e sportello

L’ultimo passaggio, prima di riposizionare tutte le parti prevede la pulizia delle pareti interne compreso lo sportello e il contenitore del detersivo. Per effettuare tale operazione è sufficiente un panno umido e dello sgrassatore. Basterà quindi strofinare le superfici avendo cura di rimuovere polvere, residui di detersivo o di cibo. Infine, prima di inserire carrelli e cestello, assicurarsi che tutto sia stato sciacquato con cura.