Tutte le donne di Sofia Coppola

25 05 2017 di Mattia Carzaniga
Credits: Sofia Coppola a Cannes, Getty Images

L’inganno (The Beguiled), il film di Sofia Coppola in concorso al Festival, ha raccolto applausi convinti alla prima proiezione per la stampa. In Italia arriverà a settembre: ecco tutte le donne che schiera

Alla sua terza partecipazione al Festival di Cannes, Sofia Coppola è definitivamente diventata un’Autrice con la maiuscola. A 45 anni (ma non li dimostra affatto) si misura con il remake di un classico con Clint Eastwood (La notte brava del soldato Jonathan, 1971) che non sembrava nelle sue corde, e invece sorprende con ironia. La storia del disertore (Colin Farrell) che durante la guerra di secessione americana viene salvato e poi ingannato da un gruppo di donne lascia il segno. «Ho portato questa storia di maschi nel mio mondo femminile» dice la regista. Che adesso punta alla Palma d’oro.

Nicole Kidman, la matriarca

Credits: Nicole Kidman a Cannes, Getty Images

È la regina indiscussa della Croisette, con altri 3 titoli oltre a questo. Nicole Kidman mette a segno un’interpretazione più convincente dell’altra, non sbaglia un look (il vestito firmato Calvin Klein con tutù da ballerina sfoggiato sul red carpet due sere fa è già un must), e davanti ai giornalisti si scopre campionessa di simpatia: «Ho quasi 50 anni (li compie il prossimo 20 giugno, ndr) e non ho mai lavorato così tanto!». Nel film è la matriarca che gestisce il convitto di giovani ragazze. «Sofia ha una sensibilità unica, solo una donna avrebbe potuto raccontare questa storia». Quanto alle sue “ragazze” (le figlie Sunday Rose e Faith Margaret), le ha volute con sé sulla Croisette, insieme al marito Keith Urban. «Non mi piace viaggiare da sola» confessa.

Kirsten Dunst, la timida

Credits: Kirsten Dunst a Cannes, Getty Images

Nel film è la più emotiva e riservata, e anche dal vivo Kirsten Dunst conferma la fama di ragazza di poche parole. È la musa di Sofia Coppola, con cui ha già girato 4 film: il più famoso, Marie Antoinette, era stato presentato a Cannes 2006 tra le polemiche. Molti anni sono passati dai suoi esordi da ragazzina (ricordate Intervista col vampiro?). Oggi Kirsten, che non ha nascosto periodi bui in passato (rehab compreso), sembra una donna finalmente serena. Tanto che al Festival si è fatta accompagnare dal marito, il collega Jesse Plemons. I due si sono conosciuti sul set della serie di culto Fargo, che le ha regalato una vera rinascita professionale (e privata).

Elle Fanning, la lolita

Credits: Elle Fanning a Cannes, Getty Images

Da ex “sorella di” (Dakota) a star “in proprio”. Elle Fanning, la lolita nel gruppo di ragazze del film, ormai è la principessa della Croisette. L’anno scorso aveva stregato tutti con la sua metamorfosi sexy-horror in The neon demon, e anche stavolta mette a segno ruoli conturbanti. Prima in How to talk to girls at parties (sempre accanto a Nicole Kidman), dove veste i panni di un’aliena dal fascino punk, ora ne L’inganno. Con la Coppola aveva già recitato giovanissima in Somewhere, Leone d’oro alla Mostra di Venezia nel 2010. Anche questa volta le porterà fortuna?

Riproduzione riservata