Dice di amare la moglie, ma continua a cercarmi

31 01 2019 di Chiara Gamberale
<p><span>Illustrazione di Elisa Macellari</span></p> Credits: Elisa Macellari

Illustrazione di Elisa Macellari

Dal 2015 la scrittrice ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Cara Chiara, da oltre 6 anni lavoro gomito a gomito con un collega, sposato da 10 anni e con 2 figli. Il nostro è un normale rapporto da ufficio fino a quando, dopo un aperitivo, lui prova a baciarmi. Poi torna alla carica: si spinge oltre, mi stringe, ci scambiamo effusioni. Ha anche chiesto espressamente altro, più volte, ma io l’ho sempre bloccato ricordandogli che è sposato. Alle mie domande su cosa voglia da me, risponde sempre in modo confuso: dice che non è innamorato di me, che il suo è un matrimonio felice, che lui ama sua moglie… Eppure continua con le richieste di baci. Riconosce che la situazione è complicata, ma ripete che a volte la vita decide per noi. Io non capisco più nulla. Il mio unico pensiero è il fatto che sia sposato, perciò ho sempre evitato di spingermi troppo in là. Ma lui cosa prova davvero per me? E io che devo fare? Cedere alle sue avances? O lasciar perdere e approfittare del fatto che presto affronterà un viaggio all’estero per cercare di dimenticarlo? Aiutami, per piacere.

Miriam

Carissima Miriam, potrei fare ciò che immagino tu faccia da quando questa situazione è iniziata: cioè concentrarmi sui comportamenti di lui, per comprenderli. Invece voglio concentrarmi su una cosa molto più interessante: la tua felicità. Una delle più comuni forme di masochismo di noi donne è diventare amanti di un uomo sposato. Certo: c’è chi intraprende queste relazioni serenamente e gode dei vantaggi di una solitudine accompagnata, forse più facile da gestire di una coppia. Ma non mi sembra il tuo caso, o non mi scriveresti. Sopporteresti la situazione se lui pensasse di cambiare vita. Ma eccolo, invece: «Io amo mia moglie». Miriam, allora: rispettati. Non essere quella che lui non ama e si accontenta di quel po’ che avanza da una vita non sua. Pretendi tutto. Non da lui, ma dalla vita. Perché la vita tutto può darti. Lui, invece, proprio no.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Riproduzione riservata