Elisa Macellari per Donna Moderna

Ho chiuso perché ha una moglie e una figlia. Ma non lo dimentico

Dal 2015 la scrittrice Chiara Gamberale ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara Gamberale alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Cara Chiara,
sono una ragazza di 27 anni, lui ne ha 29. Ti racconto la mia storia: inizio a lavorare in una cooperativa, lo conosco, ci piacciamo dal primo momento. Presto scopro che nel suo Paese d’origine, l’India, ha una moglie e una figlia e ci rimango malissimo. Poi, un giorno, mi scrive e non riesco a resistere. Ci frequentiamo per 3 mesi: è molto gentile e rispettoso. Ci vediamo tutti i giorni, a volte ogni 2, e se non ci vediamo lui mi chiama la sera. Quando i miei genitori scoprono di noi, mi impediscono di avere ogni minimo contatto. Per me è un trauma, lo sto vivendo ancora come qualcosa di profondo. Alterno momenti in cui sono impegnata ad altri in cui tutto mi ricorda di lui. Mi capita spesso di guardare il cellulare alla ricerca inconscia di un suo messaggio, di una telefonata a cui non ho risposto. L’ho lasciato per videochiamata, dicendogli che non avevo più intenzione di continuare, che non sono seconda a nessuno. Probabilmente avrei dovuto chiudere questa storia all’inizio. Mi dai un consiglio su come affrontare al meglio la situazione? Grazie.
Mia

Mia cara Mia,
subito ti abbraccio e ti chiedo: lui ti ha mai spiegato come mai, nonostante una moglie e una figlia, abbia sentito la necessità di abbandonarsi a una storia con te? Parla la solitudine o c’è qualcos’altro? Non biasimo i tuoi genitori, ma penso tu abbia la testa e l’età per decidere cosa sia meglio per te; e in realtà, a ben vedere, lo hai già fatto. Hai chiuso, hai saputo mettere te stessa al posto che sai di meritare. Nessuno di noi, o quasi, riu-scirebbe ad accettare una situazione così complessa e complicata, e lo hai capito per tempo. Adesso prova a fare ciò che più somiglia alla tua età: uscire, incontrare persone, assecondare le tue passioni. Ricordi cosa diceva Fabrizio De André? «Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior». Sono sicura che presto sentirai i soffi di un vento amico.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Disegno di Elisa Macellari

Si è chiuso sempre di più in se stesso. Poi mi ha lasciato

VEDI ANCHE

Si è chiuso sempre di più in se stesso. Poi mi ha lasciato

Io vorrei un figlio, ma lui continua ad accampare scuse

VEDI ANCHE

Io vorrei un figlio, ma lui continua ad accampare scuse

Riproduzione riservata