Non so come voltare pagina. Perché rimpiango il mio ex

20 11 2019 di Chiara Gamberale

Dal 2015 la scrittrice ha una rubrica su Donna Moderna dove si confronta con le lettrici sui problemi di coppia, sesso e relazioni affettive

Ogni settimana pubblichiamo le risposte di Chiara alle domande delle lettrici, sia online che sulla carta. Per scriverle, manda una mail a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Ciao Chiara,
mi chiamo Rita e ho quasi 26 anni. La mia storia è questa: qualche anno fa ho conosciuto un ragazzo un po’ più grande di me, con il quale ho avuto una relazione fatta di tira-e-molla, che alla fine si è conclusa definitivamente. Mi ha ferita ma io, pur non rendendomene conto, l’ho perdonato. Per lui ho provato un sentimento molto forte, e un brivido che non ho mai sentito nelle (poche) relazioni antecedenti o successive a quella. Comunque ci vediamo tuttora, per caso: abitiamo nella stessa città, ed è abbastanza facile incontrarsi. Questo non mi ha aiutato e non mi aiuta a fare chiarezza nei miei sentimenti. Dopo la nostra rottura, ho tentato di voltare pagina, però le nuove relazioni sono state anche peggiori della vecchia. Da qualche mese ho conosciuto un ragazzo, ma non vorrei illuderlo. Dico questo perché non so se sono ancora innamorata del mio ex (lui adesso è single) oppure se dovrei provare a metterci una pietra sopra e a vedere se può nascere qualcosa di nuovo. Cosa mi consigli di fare? Grazie in anticipo per la tua risposta.
Rita

Cara Rita,
non c’è cosa più complicata, nella vita, del lasciare andare. Anche il dolore può essere molto confortevole, sai? Ed è più semplice restare ancorati a ciò che abbiamo provato, anche se ci ha fatto male, rispetto al metterci in gioco, sfidare un sentimento nuovo. Se pure questo ragazzo dovesse ferirmi, deludermi, abbandonarmi? Ma è sempre meglio rischiare di soffrire di nuovo, piuttosto che rifugiarsi nella nostalgia di quello che è stato. Hai 26 anni e la tua età mi fa pensare al bellissimo ultimo romanzo di Sally Rooney, Persone normali. I due protagonisti si amano, si fanno del male, si perdono e si ritrovano continuamente. Non riescono a stare insieme, non riescono a non stare insieme. Vedo loro, e vedo te. Credo che la vita ti stia chiedendo un’altra possibilità: di scavalcare il passato, attraversare, guardare avanti. Di provarci, almeno. Ché se è amore vero, quello fra te e il tuo ex, poi vi ritroverà.

Problemi di cuore, di testa o di pancia? Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it

Leggi le altre storie di #ParlaneConChiara

Riproduzione riservata