Bridgerton terza stagione

Bridgerton 3: la storia di Penelope e Colin, tra amicizia e amore

Per il lancio della terza stagione ispirata ai romanzi di successo di Julia Quinn, i protagonisti di Bridgerton sono arrivati in Italia per la prima volta. Nicola Coughlan (Penelope Featherington) e Luke Newton (Colin Bridgerton) ci hanno raccontato come da una grande amicizia possa nascere un grande amore

Che l’amicizia sia il preludio di un grande amore ce lo aveva già spiegato il Duca di Hastings nella prima stagione di Bridgerton: «Un conto è incontrare una bella donna ma trovare una vera amica nella donna più bella del mondo è una fortuna che non ha paragoni». Tutto era partito da Violet Bridgerton che aveva consigliato alla figlia Daphne di scegliere un uomo che fosse anche un grande amico. Per lei era andata così e quale miglior consiglio per una figlia che cerca il suo love match. E anche nella terza stagione di Bridgerton l’amicizia è il fondamento di un amore messo a dura prova, quello tra Penelope e Colin. A raccontarcelo sono proprio Nicola Coughlan (Penelope Featherington) e Luke Newton (Colin Bridgerton) durante il nostro incontro a Milano. «Questa stagione ha un livello alto di vulnerabilità che non abbiamo visto nelle altre» ci racconta Nicola Coughlan «Io e Luke siamo amici anche fuori dal set, ci conosciamo da quattro o cinque anni, e siamo stati l’uno il supporto dell’altra. La nostra amicizia ci ha aiutato, ci ha dato fiducia».

Bridgerton 3: da dove partiamo

Penelope Featherington ha messo una croce sopra l’amore per Colin dopo aver sentito i commenti sgradevoli nei suoi confronti sul finale della seconda serie. Ma ora è alla sua terza stagione in società ed è determinata a trovare un marito che le garantisca sufficiente indipendenza per continuare la sua doppia vita come Lady Whistledown. Vuole andare lontano dalla madre e dalle sorelle e dall’incubo di rimanere zitella senza neanche un’amica. Eloise l’ha abbandonata dopo aver scoperto il suo segreto: è Penelope l’autrice di gossip che tiene sulle spine l’alta società di Mayfair. Nel frattempo Colin è tornato dai suoi viaggi estivi, più sicuro di sé e con un look che fa già intendere che questo sarà il suo momento. Dopotutto era successo anche al visconte nella seconda stagione: meno basette e più muscoli. «Torna dal viaggio e mostra a tutti una sicurezza, una self-confidence che non è reale» ci racconta Luke Newton. «In verità è su un ottovolante emotivo, vuole riconnettersi con un’amica di sempre, Penelope, ma si trova a gestire delle emozioni che fa fatica a comprendere».

Bridgerton: i libri da cui è tratta la serie tv

VEDI ANCHE

Bridgerton: i libri da cui è tratta la serie tv

Bridgerton 3: a lezione di seduzione

Nel cercare di riconquistare l’amicizia infatti Colin decide di aiutare Penelope ad avere maggior fiducia in sé e a cercare un pretendente. Pen è in apparenza pronta a questo grande salto: ha sostituito i ricci rossi con onde sensuali alla Jessica Rabbit e il giallo sole ha abbandonato il suo guardaroba lasciando spazio a toni più romantici come l’azzurro polvere e il verde acqua. «Il nostro design team ha creato un guardaroba nuovo che ci ha aiutato nel viaggio» racconta Nicola Coughlan «Il mio personaggio sboccia finalmente. Ma il makeover estetico non corrisponde a quello personale. Non è sicura, non ha fiducia in sé. Non ha ancora lavorato su se stessa, ma è un percorso che farà. Insieme a Colin».

Le scene hot della terza stagione

Se abbiamo imparato cosa fa un intimacy coordinator lo dobbiamo sicuramente a Bridgerton e alle scene di sesso coreografato di Daphne con il Duca di Hastings nella prima stagione. «Se oggi se ne parla e si usa di più è anche merito di questa serie» racconta Luke. «Alcuni colleghi dicono che l’intimacy coordinator non sia necessario, ma per me sì. Dover girare le nostre scene piccanti sembrava più complicato, ma alla fine è stato incredibile, romantico, le scene sono scritte così bene» puntualizza Nicola. «Tutti i reparti hanno lavorato insieme per renderle autentiche, vere, oneste, sexy» aggiunge Luke.

Romantica, con colpi di scena che fanno battere il cuore, mani che si sfiorano, pettegolezzi pungenti e scene hot, questa serie ci ha abituato a grandi storie di seduzione, d’amore e d’amicizia che la gente vede e rivede più volte. Il 16 maggio andranno online i primi quattro episodi (per gli altri quattro bisognerà aspettare il 13 giugno), per prepararsi è bene rivedere le stagioni precedenti perché come dice Nicola «I fan di Bridgerton non si vergognano di rivederla più volte».

Riproduzione riservata