Donna starnutisce con allergia

5 modi per affrontare al meglio le allergie stagionali

Affrontare le allergie stagionali non è semplice, ma ci sono alcune regole (e segreti) per combatterle

Con il cambio di stagione arrivano le tanto temute allergie stagionali. Starnuti, naso che cola e occhi rossi sono solo alcuni dei fastidiosi sintomi di questa condizione. Affrontare il problema non è semplice, ma si può ricorrere ad alcuni rimedi (e raccomandazione) per ridurre il disturbo e stare meglio, a casa come in ufficio.

L’allergia di stagione si verifica a causa di una anomala reazione del sistema immunitario. L’organismo dunque inizia a produrre degli anticorpi allo scopo di difendersi da alcune sostanze. Le reazioni allergiche possono coinvolgere sia la pelle che le mucose di naso e occhi. Quando il corpo è a contatto con sostanze che reputa pericolose, lo scontro fra anticorpi e allergeni causa una fortissima reazione immunitaria con il rilascio dell’istamina, un mediatore chimico che è la causa del sintomo allergico. I sintomi variano da una leggera irritazione a una anafilassi sino a una grave reazione che potrebbe mettere in pericolo la vita della persona.

A causare le allergie stagionali sono gli allergeni che si trovano nell’aria come i peli di animale, i pollini, le muffe o gli acari della polvere. Vanno segnalati anche alimenti come latte, pesce, uova, crostacei, noci, soia, grano e arachidi. Si trovano inoltre nei farmaci e nel siero rilasciato dalla puntura di insetti come vespe o api. Sono potenzialmente irritanti, infine, il nichel e il lattice.

Cura la pulizia di casa

Il modo migliore per contrastare le allergie stagionali, in particolare con l’arrivo della primavera, è aumentare la pulizia di casa. Assicurati che tutti gli ambienti siano ben areati, effettuando un ricambio dell’aria in vari periodi della giornata, in particolare la sera tardi e il mattino presto. In queste ore del dì infatti i pollini hanno una concentrazione minore. Al contrario, tieni le finestre sigillate durante le ore centrali del giorno.

Cambia spesso le lenzuola e lava con frequenza tende tappeti e pavimenti. Dopo aver fatto la doccia assicurati di asciugare le pareti per evitare che si formi la muffa. Se necessario ricorri al deumidificatore. Per cuscini e materassi prova a puntare su fodere antiacaro, evitando tutti quei materiali che tendono ad attirare la polvere. Per lo stesso motivo è sempre meglio optare per mobili in legno, pelle, metallo o vinile.   

In generale evita il contatto con moquette, peluche, tappezzerie e tappeti, utilizzando dei filtri specifici per l’aspirapolvere.

Esci nel momento giusto

Se soffri di allergie stagionali dovresti evitare di uscire nelle ore più calde e in quelle centrali della giornata, ossia quando la concentrazione di polline è massima. Evita di uscire nei momenti successivi a un temporale, questo perché la pioggia rende più facile il rilascio degli allergeni da pollini. Per lo stesso motivo stai alla larga da giardini e parchi, meglio organizzare qualche gita in montagna o al mare.

Proteggiti al meglio

Cerca di respirare sempre con il naso, la bocca, al contrario, tende a trattenere gli agenti che si trovano nell’aria. Se ti sposti in auto tieni i finestrini chiusi, attivando, se possibile, il filtro antipolline. Preferisci la bicicletta o il motorino? Allora utilizza la mascherina e non dimenticare gli occhiali da sole. Prima di uscire, in generale – controlla i calendari informativi: ti permetteranno di valutare i periodi in cui è maggiore la presenza del polline nell’aria.  

Non dimenticare gli animali domestici

Il cane o il gatto possono inavvertitamente portare in casa pollini e allergeni, in particolare con l’arrivo della primavera, quando tendono a uscire più spesso. Ricordati di lavare il tuo amico a quattro zampe almeno una volta la settimana: in questo modo potrai eliminare tutti gli agenti irritanti rimasti nel pelo.

Cura la dieta

Esistono alcuni alimenti che sono ottimi per contrastare le allergie stagionali e aiutarti ad affrontarle al meglio. Ad esempio lo zenzero ha proprietà antistaminiche e antinfiammatorie ed è un toccasana, in particolare per chi soffre di problemi di rinite allergica. Questo alimento infatti è ottimo per ridurre il fastidio provocato dal naso chiuso, rendendo più semplice e fluida la respirazione.

Accanto allo zenzero troviamo la vitamina C, in assoluto la migliore contro le allergie. Permette infatti di rinforzare le difese immunitarie e riduce la produzione di istamina. Questa sostanza si trova sia nella frutta che nella verdura. Si può trovare negli agrumi, come limoni, arance, mandarini e pompelmo, ma anche nei kiwi e nelle fragole.

Sono ricchi di vitamina C pure il melone, i lamponi, il mango, l’uva, i mirtilli, il ribes e l’ananas. Fra gli ortaggi troviamo spinaci, cime di rapa, cavoletti di Bruxelles, peperoni, cavoli, broccoli e cavolfiore. Ottime pure le verdure a foglia (lattuga e radicchio), la zucca e i pomodori.

Riproduzione riservata