Il tempo di qualità è sufficiente?

Il tempo di qualità è sufficiente? Credits: Olycom
02/06
Foto

Non è facile definire il "tempo di qualità" da passare con i bambini. Può una mamma che lavora fuori casa tutto il giorno e rientra alle 19 o alle 20 dedicarsi al 100% ai bambini? Certamente no, inutile far finta di vivere in un mondo ideale... una mamma in queste condizioni non può tornare a casa ed evitare di occuparsi minimamente di quella che è la gestione della cena, della casa, dei compiti da finire e dei bambini da mettere a letto. Impossibile rientrare e mettersi a giocare o fare altre attività ludiche incentrate interamente sui bambini. Se però è questo che consideriamo come "tempo di qualità"...

Ma un'altra definizione potrebbe essere una mamma attenta alle esigenze dei figli, all'ascolto e al dialogo magari mentre prepara la cena o riordina casa. Forse un'immagine più "vera" e meno falsata della mamma che si deve dedicare anima e corpo ai figli. Quando il tempo manca, sta nell'abilià dei genitori di rendere "prezioso" qualche momento passato con i figli. Questo non andrà a sopperire completamente la mancanza di tempo, ma aiuterà a cementare il rapporto genitori-figli.

Continua a leggere...

Riproduzione riservata