Addio George Michael, grazie per averci fatto ballare

George Michael se n'è andato ma non nei miei ricordi, fatti di balli scatenati o stretti stretti al ritmo delle sue canzoni

Per uno scherzo del destino la notte di Natale se n'è andato George Michael. Lui che di Natale con la canzone Last Christmas insieme agli Wham! ha fatto il suo portabandiera. Con gli Wham ha aperto una nuova fase edulcorata e leggera del pop inglese e ha inventato le boyband (Robbie Williams mi perdoni!), ha lanciato in tutto il mondo le spalline e i ciuffi biondi. Ci ha fatto ballare i lenti stretti stretti sulle melodie di Careless Whisper.


Instagram
Con il chitarrista Andrew Ridgeley dei Wham!
Getty Images
George Michael nel 1984
Instagram
George Michael e Andrew Ridgeley nella cover dell'album Fantastic del 1983
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Instagram
Negli anni dei Wham!
Instagram
Con Andrew Ridgeley
La cover di Careless Whisperer del 1984
Getty Images
Con Andrew Ridgeley
Olycom
George Michael nel 1986
Instagram
Con Andrew Ridgeley nell'ultimo concerto dei Wham! a Londra nel 1986
Instagram
George Michael con Elton John
Instagram
Qui con una delle sue due labrador, Meg e Abby. George Michael amava molto i cani e si è fatto portavoce di diverse campagne contro il commercio illegale di cuccioli.
Olycom
George Michael a Londra nel 1999
Instagram
Con Paul McCartney nel concerto di Hyde Park a Londra del 2005, Live 8, in cui star del pop - da Madonna agli U2 - mixarono le loro canzoni a messaggi politici contro la povertà in Africa.
Getty Images
Mida
George Michael nel concerto di Atene del 2007
Olycom
Nella tappa di Praga del Symphonica: The Orchestral Tour del 2011
Olycom
Nel tour del 2011 Symphonica - The Orchestral Tour
GettyImages
Getty Images
La casa di campagna di George Michael in cui il cantante si è spento per un infarto la notte del 25 dicembre 2016
Getty Images
I tributi dei fan subito dopo la notizia della morte di George Michael
Getty Images
Getty Images

Ma quello che io preferisco di George Michael è il periodo da solista, quando ha dimostrato le sue doti da soulman al fianco di Aretha Franklin, le sue canzoni pop sofisticate e il funk scatenato mischiato con sex appeal, sfrontatezza e bravura. Canzoni allegre da ballare, irriverenti o piene di atmosfera, da notte.

Di questo periodo amo tantissimo Faith, il primo album da solista del 1987: una vera esplosione di libertà e sensualità. Senza dimenticare Freedom! 90 e un album del 1999 che vi consiglio di recuperare: Songs from the Last Century. Sono cover bellissime, cantate con voce calda e seducente come lui sapeva essere.

Canzoni come Miss Sarajevo degli U2, Roxanne dei Police, My Baby Just Care for Me di Nina Simone. Da anni è questa la mia colonna sonora di Natale. Ascoltata e riascoltata perché mette l'animo in pace. Grazie George Michael per queste canzoni bellissime.

Riproduzione riservata