DMLab-scrittori

Ascolta gli scrittori. Ti raccontano 5 storie moderne

  • 26 10 2016

5 scrittori famosi sul palco narrano la vita di 5 donne vere. Commozione e risate garantite 

L'appuntamento

Domenica 13 novembre, dalle 19 alle 20, si avvicenderanno sul palcoscenico 5 scrittori famosi: Alessandra Appiano, Roberto Moliterni, Michela Murgia, Aldo Nove, Pulsatilla. Sono loro i protagonisti del talk intitolato "5 scrittori per 5 storie di donne moderna".

Di cosa si parla

Chi sono oggi le donne moderne? Quelle che lavorano, le madri e le mogli, quelle che studiano, inventano. Le donne moderne sono quelle che portano avanti il mondo con piccoli e grandi gesti. 

Cinque scrittori di grande sensibilità, in dieci minuti circa a testa, tratteggiano un ritratto che, secondo loro cosrrisponde oggi a una "donna moderna".

Chi sono gli scrittori

Alessandra Appiano inizia la carriera nel mondo dello spettacolo nel 1981, come telefonista della trasmissione tv Portobello, condotta da Enzo Tortora. Il suo primo romanzo, Amiche di salvataggio vince il premio Bancarella nel 2003. Seguono altri quattro romanzi che descrivono l'universo femminile contemporaneo: Domani ti perdono, Scegli me, Le vie delle signore sono infinite, Le belle e le bestie (Sperling & Kupfer). Ha pubblicato anche libri umoristici: La vita è mia e me la rovino io; Sola?; Più malsani più brutti. Il suo ultimo libro è Solo un uomo. Autrice per la tv, è spesso ospite come opinionista per varie trasmissioni. Cura su Donna Moderna la rubrica di libri "Recensioni d'autore".

A DMLab racconta di Marinella Graziani, una business woman che, raggiunta l’età della pensione, stufa di occuparsi di margini e profitti,  ha deciso occuparsi degli ultimi, creando un centro d’accoglienza per le necessità più impellenti di bimbi e mamme disagiati.

Roberto Moliterni cresciuto a Matera, in mezzo a tante donne, racconta storie per il cinema e sulla carta. Nel 2014 ha vinto il premio La Giara, indetto dalla Rai con Due passi a Berlino Est, poi pubblicato con il titolo Arrivederci a Berlino Est. Ha collaborato alla sceneggiatura dei documentari Mater Matera (Sky, Rai Cinema) e Oltre le generazioni e del film a episodi Provincia bianca. Su Donna Moderna cura la rubrica "Accadde il...".

A DMLab racconta della la cinese più famosa a Roma, Hang Zhou Fenxia detta Sonia è partita facendo la cameriera, poi ha aperto un minuscolo ristorante cinese vicino la stazione Termini, è finita nella guida del Gambero Rosso.

Michela Murgia è nata in Sardegna. Con il romanzo Accabadora (Einaudi, 2009), tradotto in più di 20 lingue, ha vinto nel 2010 il Premio Campiello. Dal 2011 è socia onoraria del coordinamento teologhe italiane. Il suo ultimo romanzo è Chirù (Einaudi, 2015). Impegnata in politica, nel 2016, dà alle stampe il pamphlet Futuro Interiore sui temi dell'identità, del potere e della democrazia. E’ collaboratrice di Donna Moderna con la rubrica "Visto da Michela".

Al DMLab racconta di Maria Teresa di Lascia, vice segretario nel 1982 del Partito Radicale, fondatrice dell’associazione Nessuno tocchi caino nel 1993 e morta nel 1994 per un tumore. Nel 1995 uscì postumo per Feltrinelli il suo romanzo Passaggio in ombra che vinse  il premio Strega 1995.

Pulsatilla, nome d'arte di Valeria di Napoil, nasce a Foggia e comincia a scrivere negli anni del liceo classico. Nel 2001 vince il Premio Campiello giovani. A Milano lavora come copywriter, poi si trasferisce a Roma. Diventa famosa grazie a un blog ricco di spunti comici e ironici chiuso dal 2010. A queste esperienza di blogger si ispira il suo primo romanzo La ballata delle prugne secche. Ha lavorato come sceneggiatrice nel film Maschi contro femmine, da cui ha poi tratto un libro. Collabra con numerosi periodici, tra cui Donna Moderna.

A DMLab racconta di Lorena, una casalinga, moglie a madre di Roma, ignota al grande pubblico e anche al piccolo pubblico. Una donna che ama la vita com'è come direbbe Max Gazzè.

Aldo Nove, poeta e scrittore, è nato a Viggiù (Va) 48 anni fa. Il suo primo romanzo è Woobinda e altre storie lieto fine (1996). Con il racconto Il mondo dell'amore, pubblicato nell'antologia Gioventù cannibale viene collocato dalla stampa nel genere "pulp". Tra i suoi ultimi libri, La vita oscena, (Einaudi) da cui è stato tratto il film omonimo e Tutta la luce del mondo. Ha pubblicato da poco il memoir Un bambino piangeva (Mondadori Electa). Per Donna Moderna cura una rubrica dedicata ai profumi, sua grandissima passione, intitolata "1 profumo, 1 storia".

A DMLab racconta Mia Martini grande artista della canzone italiana dalla vita tormentata, scomparsa da più di 20 anni ma ancora amatissima dal pubblico.


Consigliamo di registrarsi per partecipare ad alcuni eventi. Per registrarti all'evento "DM Talk: 5 scrittori per 5 storie di donne moderne", clicca qui.

Ecco la lista completa degli eventi dove è suggerita la registrazione. 

Riproduzione riservata