Pesce d'aprile

Ogni anno sono tanti gli scherzi che si aggiungono alla lunga lista di pesci d'aprile più riusciti della storia. Di sicuro tra i più creativi e originali ci sono le grandi aziende più attive sulla rete, come Google e YouTube, ma anche amministrazioni comunali e mezzi di informazione. Ma da dove deriva la tradizione?

Secondo alcuni studiosi risale alla fine del 1500 in Francia, quando fu adottato il calendario gregoriano, che stabilisce l'inizio dell'anno a gennaio. Prima di questa piccola rivoluzione il Capodanno era festeggiato, invece, l'1 aprile.

Il cambiamento ha generato un po' di confusione, non tutti si abituarono subito al nuovo calendario e per questo venivano presi in giro con regali o scherzi in cui si trovava spesso un biglietto con scritto Poisson d'avril (pesce d'aprile).

Pesce d’aprile, le bufale più assurde della storia

Che primo di aprile sarebbe senza un bello scherzo? Sfoglia la gallery e scopri i pesci d'aprile più originali di sempre

 

L'isola inventata

Nel 1977 il Guardian pubblicò la notizia della scoperta di una nuova isola, chiamata San Serife.

Per l'occasione il quotidiano pubblicò anche un inserto con informazioni e foto dettagliate riuscendo a darla a bere ai numerosissimi lettori. Solo dopo qualche giorno è stato rivelato che si trattava di uno scherzo e che il nome dell'isola era ispirato al "sans-serif", un carattere tipografico.

Il trasferimento della Liberty Bell

Nel 1996 uno dei simboli di Philadelphia è stato messo in discussione provocando l'ira dei cittadini.

Quell'anno la Taco Bell Corporation, catena di ristoranti messicani, ha annunciato di aver acquistato la Liberty Bell, la nota campana della libertà, orgoglio della città. Centinaia furono le telefonate di protesta registrate al National Historic Park, dove è custodito uno dei simboli dell'indipendenza americana.

Il traduttore per animali

Google ogni anno si diverte a prendere in giro i milioni di utenti nel giorno del pesce d'aprile, inventando scherzi sempre diversi.

Tra i più famosi, nel 2010, l'idea di annunciare il lancio di Google Translate for Animals, un servizio di traduzione da qualsiasi lingua umana a qualunque linguaggio animale e viceversa. In molti avevano manifestato entusiasmo all'idea, prima di rendersi conto che fosse tutta una finzione.

La morte di Nessie

Era l’1 aprile del 1972 quando i giornali di tutto il mondo (o quasi)  aprirono con la notizia del ritrovamento della carcassa del mostro di  Loch Ness, descritta come pesante una tonnellata e lunga oltre 5 metri.  

Il “mostro”, però, in realtà era il corpo di un elefante marino, morto  alcune settimane prima e gettato nel lago da un burlone.

Sembra che  nessuno, inizialmente, si accorse della natura della carcassa, tanto che  venne anche esposta per qualche giorno in uno zoo prima che gli autori della burla si facessero avanti, forse imbarazzati dalla piega che aveva  preso lo scherzo.

Le targhe per i cavalli

La tradizione del pesce d'aprile non ha risparmiato neanche gli anni Sessanta.

Era l'1 aprile del 1961 quando il giornale La Notte pubblica un articolo in cui scrive che a Milano una legge disponeva che tutti i proprietari di cavalli dovevano dotarsi di targa per l'animale in modo da poter essere identificati per strada alla stregua di qualsiasi automobilista.

L'ultimo album di Lucio Battisti

L'1 aprile 1998, pochi mesi prima della morte di Lucio Battisti, il giornalista Franco Zanetti pubblicò sul sito di Rockol la notizia dell'imminente uscita di un nuovo album del cantante, dal titolo "L'asola".

Tutte le testate nazionali riportarono le rivelazioni di Zanetti.

Il giorno dopo, però, l'annuncio che si era trattato solo di un pesce d'aprile ben architettato, con tanto di sito finto e titolo dal doppio significato (spostando l'accento si ottiene "la sola", che in romanesco significa fregatura).

I video al contrario di YouTube

L'1 aprile del 2009 i milioni di utenti di YouTube si sono svegliati con una sorpresa: tutti i video si vedevano al contrario.

Per l'azienda "i monitor moderni offrono una  migliore qualità di immagine quando vengono capovolti, un po’ come i  materassi, che è consigliabile girare ogni sei mesi".

In molti hanno preso per buona la spiegazione dei manager del sito, cercando addirittura di capovolgere gli schermi, prima di capire che si trattava solo di uno scherzo.

Un posto di lavoro sulla luna

Nel 2004, prima ancora di tentare la strada del traduttore per animali, Google ha messo in rete un interessante annuncio di lavoro.

La figura professionale richiesta dal colosso della rete doveva essere molto qualificata con doti particolarmente tecniche, tali da permetterle di lavorare al centro "Copernico".

La sede di lavoro? La luna.

L'auto che cambia colore con l'umore

Un solo colore spesso può annoiare. Per questo motivo nel 2012 Peugeot ha deciso di lanciare una nuova auto, in grado di cambiare colore a seconda dell'umore di chi la guida.

Per capire lo stato d'animo del momento bastava guardare il colore della propria macchina.

Il modello si chiamava Peugeot Rcz e la casa produttrice ha realizzato l'iniziativa nel Regno Unito, dove la tradizione del pesce d'aprile è più sentita.

La sirenetta tutta ossa

Il monumento simbolo di Copenaghen ridotto in ossa.

È successo nel 2010, quando i danesi si sono svegliati senza la celebre Sirenetta, che sul suo scoglio veglia sulla capitale dal 1913.

Al suo posto lo scheletro della creatura fantastica. In realtà la statua era volata in Cina in occasione dell'Expo di Shanghai e la sostituta è stata composta con la parte superiore dello scheletro di un umano e quella inferiore di un gosso pesce spada.

Riproduzione riservata