Baratto, i siti per risparmiare

10 11 2016 di Valeria Colavecchio
Credits: Olycom

Sono sempre di più i siti, app e negozi dove ci si scambia vestiti ma anche strumenti musicali, gioielli, perfino il cibo che non si riesce a consumare

Quello che non si usa più può diventare una risorsa. Ecco perché ha sempre più successo la Settimana del baratto, quest'anno all'ottava edizione, dal 14 al 20 novembre. Abbiamo scelto per voi i siti migliori per risparmiare.

VIAGGI

Non perderti la più diffusa iniziativa di swapping. Dal 14 al 20 novembre c’è la Settimana del baratto (settimanadelbaratto.it) e 2.500 b&b italiani offrono pernottamento e colazione in cambio di beni e servizi. Invece, nightswapping.com funziona come Airbnb, ma chi offre ospitalità al posto dei soldi guadagna notti da usare per soggiornare gratis a casa di un altro host della community. Se preferisci una vacanza nella natura vai su woof.net, dove trovi le fattorie biologiche di tutto il mondo che scambiano ospitalità con qualche ora di lavoro.

OGGETTI

Su e-barty.it crei un profilo e fai un elenco delle cose che desideri barattare. Dai mobili all’hi-tech, dagli strumenti musicali ai gioielli, il portale ti segnala i barter che potrebbero avere quello che cerchi. Anche l’app Xtribe è comoda perché ti permette di vedere sulla mappa le offerte a portata di mano. In più, con la chat scambi informazioni in tempo reale. Se, invece, vuoi provare l’emozione di un vero Mercatino del Baratto? Il prossimo è alla Mostra d'Oltremare a Napoli, dal 27 al 29 novembre (bidonville.org).

ALIMENTI

Lo sapevi che in Italia ogni famiglia butta in media nella spazzatura circa 400 euro di cibo all’anno? Con l’app Ratatouille puoi creare un frigo virtuale mettendo i vasetti di yogurt, le mozzarelle, le arance e quello che hai comprato in eccesso per scambiarlo con chi ne ha bisogno. È lo strumento ideale per condomini e campus studenteschi. Anche su zerorelativo.it c’è un’intera sezione dedicata al mangia & bevi, dal vino al seitan fatto in casa, da barattare con altro cibo, oggetti o servizi che puoi indicare nell’apposita lista delle tue preferenze.

SERVIZI

Ti serve la babysitter? Vuoi condividere l’auto? Scambia queste e altre prestazioni su coseinutili.it: si paga e si viene pagati in crediti, la moneta virtuale del sito, che ognuno può spendere per ciò di cui ha bisogno. teach4learn. com è la community dove puoi scambiare lezioni di qualunque cosa: dalla matematica all’uncinetto. Invece, ibarter.com incoraggia gli scambi tra privati e aziende, ma qui non devi aprire il portafoglio: si vendono e comprano servizi e prodotti sempre con i crediti.


VESTITI

Su swapparty.com, oltre a rinnovare il guardaroba a costo zero scambiando maglie, vestiti, jeans e accessori, trovi le date degli Swap Party, gli appuntamenti che organizzano in giro per l’Italia. Shbang.it è una community dedicata esclusivamente a scarpe e borse. Mentre per i piccoli l'indirizzo cult è l’armadioverde.it, con più di 20.000 vestiti swappati all’anno. I capi sono valutati dal team del sito in stelle da spendere nell’acquisto di altri abiti. Regole simili, ma in negozio, per la Bottega dei piccoli a Roma (terradeipiccoli.org).

Riproduzione riservata